Edicola

Inefficienze Asl, per Corte dei conti inadeguati controlli su farmaci

05/05/2015 00:40:14
Quando c’è da tagliare, la Sanità non se la prenda con la spesa farmaceutica convenzionata. E’ il commento che trabocca spontaneo davanti all’ultima storia di malagestione proveniente dall’Asl Napoli 1, la più grande azienda sanitaria d’Europa. E anche la più disastrata, visto che si trova in Piano di rientro dal 2007. A raccontarla la relazione con cui la Corte dei conti della Campania fa il punto sulle contromisure adottate dall’azienda sanitaria dopo i rilievi avanzati stessa dalla Corte nell’ottobre scorso. Pubblicato sabato scorso dal Sole 24 Ore, il documento propone così una vera e propria galleria di “orrori” contabili e finanziari, tra i quali pagamenti per 560 milioni di euro a fornitori non meglio specificati, 31 milioni di doppi rimborsi (cioè forniture pagate due volte) e circa 117 milioni di perdite soltanto nell’esercizio 2012.

Ma la magistratura contabile punta il dito anche su acquisti e gestione del farmaco. E dalla relazione, emergono parecchie ombre sull’organizzazione del servizio nelle strutture dell’azienda. Per cominciare, la Corte nota l’assenza di «procedure di controllo interno idonee ad accertare che nell’inventario di magazzino» siano caricati dati «esenti da errori significativi», così come la «carenza di opportune verifiche sui conti dei diversi soggetti (quali farmacie ospedaliere, reparti, magazzini, sedi), che gestiscono i beni dell’azienda». In seconda battuta, i giudici osservano la mancanza di una «gestione unitaria» della spesa e dei consumi per «esigenze di monitoraggio»: il ruolo del responsabile di farmacia ospedaliera, è quindi il consiglio, «non dovrebbe essere limitato alla fase che va dall’ingresso dei beni nella farmacia alla consegna ai reparti» ma andrebbe esteso «all’intero processo, ricomprese le fasi di pertinenza dei singoli reparti».

Carente, a leggere la relazione, anche il sistema di controlli che vigila «sull’operato del coordinatore infermieristico, individuandone le imprescindibili azioni di indirizzo per il contenimento della spesa del reparto, che presuppongono la piena e costante conoscenza dei relativi consumi». A loro volta, ruolo e responsabilità di tali coordinatori dovrebbero abbracciare l’intera fase «che va dall’acquisizione dei beni in reparto alla somministrazione ai pazienti e alla rilevazione delle giacenze», in modo che siano sempre consapevoli della «consistenza» della scorta di reparto.

Dal dossier della Corte dei conti emerge in sintesi un sistema di gestione degli acquisti e dei consumi (di medicinali e non solo) a dir poco carente. E se quello dell’Asl partenopea è un caso di malagestione “cronica”, c’è il forte sospetto che gli stessi appunti potrebbero essere mossi a parecchie altre aziende sanitarie, non solo della Campania. Inefficienze da combattere per recuperare risorse, in conclusione, ce ne sono. Ma quando c’è da riscuotere in fretta, il bancomat più comodo è sempre la spesa convenzionata. (AS)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni