Edicola

Federfarma Servizi e Assofarm per paletti a capitale

06/03/2015 00:57:38
Nel caso in cui l’iter parlamentare del ddl concorrenza confermasse l’apertura della titolarità al capitale, le cooperative dei farmacisti si schiereranno al fianco delle farmacie indipendenti contro i grandi gruppi della distribuzione internazionale. Anzi sono già al lavoro, «per garantire supporto sia sul piano gestionale sia su quello finanziario». Arriva a stretto giro di posta, con una nota firmata da Federfarma Servizi, il “ci siamo” delle cooperative all’appello lanciato martedì dalla presidente di Federfarma, Annarosa Racca.

Davanti all’assemblea nazionale del sindacato, riunita per analizzare i contenuti del ddl concorrenza, la presidente aveva avvertito: per respingere l’assalto del capitale non basteranno i paletti e le restrizioni che si riusciranno ad aggiungere al testo nel suo percorso parlamentare, sarà anche necessario cercare sinergie e alleanze con la filiera, a partire dalle cooperative. Che ieri, per bocca di Federfarma Servizi, hanno subito risposto “presente”. «Da sempre» scrive il presidente dell’associazione, Antonello Mirone «siamo contro il tentativo da parte dei grandi interessi economici di ridurre la farmacia a un mero esercizio. Se il ddl concorrenza verrà approvato nella versione licenziata dal Governo, l’intero sistema della distribuzione farmaceutica sarà investito da una copernicana che favorirà i grandi capitali. Federfarma Servizi rinnova quindi la sua disponibilità al dialogo con tutti gli attori del sistema, compresa la parte pubblica. La chiave di volta deve continuare a essere l’interesse primario e il diritto costituzionalmente garantito alla salute pubblica, a cui tutela può esserci solo la figura di un titolare di farmacia libero e indipendente».

Un netto no al ddl concorrenza arriva anche da Venanzio Gizzi, presidente di Assofarm (il sindacato delle farmacie pubbliche). In un intervento pubblicato sul Sole 24 Ore Sanità, Gizzi motiva la sua opposizione proprio con l’esperienza di quelle comunali che il “capitale” già ce l’hanno in casa, grazie alle privatizzazioni dello scorso decennio. «Si tratta di un'esperienza mitigata dal fatto che al privato va la sola gestione delle farmacie e non la reale proprietà» avverte il presidente di Assofarm «ma in più di un'occasione sono emerse differenti visioni su mission e strategie operative. Di certo una riforma che dia libero accesso ai grandi gruppi nel settore delle farmacie private non farebbe altro che accentuare il diffondersi di una concezione fortemente commerciale della farmacia italiana». Sarà quindi fondamentale intervenire sul ddl per preservare «il pluralismo del settore e la priorità sanitaria della farmacia. Iniziative legislative che non pongono limiti a concentrazioni proprietarie private costituiscono un primo passo verso la perdita di quanto di buono ha oggi il sistema distributivo farmaceutico italiano». (AS)

Notizie correlate

07/12/2018

Proprietà farmacie: essenziale prevedere maggioranza farmacisti nella compagine sociale

Federfarma condivide pienamente le ragioni espresse dal ministro della Salute Giulia Grillo in favore di una norma che garantisca che nelle società di capitali proprietarie di farmacie il 51% della compagine sociale sia costituito da farmacisti iscritti all’Albo. Questo indipendentemente da dinamiche politiche estranee al sindacato...
05/12/2018

Positivo l’obbligo di maggioranza di farmacisti nelle società di capitale proprietarie di farmacie

“Apprendo con soddisfazione l’approvazione dell’emendamento firmato dall’onorevole  Giorgio Trizzino (M5S)  nel quale si stabilisce che, nelle società di capitali proprietarie di farmacie, i soci, rappresentanti almeno il 51% del capitale sociale e dei diritti di voto, devono essere farmacisti iscritti all’albo”. Lo afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo...
28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni