Edicola

Ddl concorrenza e diretta, da Bologna invito all'unità

06/07/2016 06:34:38
Alla sfida del ddl concorrenza, così come a quella portata dalle Regioni che insistono a puntare sulla distribuzione diretta, le farmacie del territorio devono rispondere innanzitutto con l’unità della categoria. E’ il messaggio che arriva dall’assemblea regionale di Federfarma Emilia Romagna, organizzata lunedì sera a Bologna per fare il punto sui temi di maggiore interesse per i titolari. In cima, ovviamente, il ddl concorrenza e l’articolo 48 sul capitale, che dovrebbe essere discusso oggi pomeriggio in commissione Industria. Il condizionale è d’obbligo perché ancora mancano i pareri della Bilancio sugli emendamenti dei relatori (tra i quali il 48.100, che vieta alle catene di controllare più del 20% delle farmacie presenti in una regione) e sulla proposta 48.79, che alza i tetti per le agevolazioni a rurali e sussidiate. Tuttavia, in Commissione si sta lavorando intensamente per riuscire a inviare il ddl all’aula del Senato entro il 12 luglio (martedì prossimo) e rispettare la scaletta concordata con il Governo e fonti dell’Industria assicurano che domani l’articolo su farmacie e capitale approderà sul tavolo della Commissione.

Di qui l’invito a rinserrare le file che da Bologna il sindacato lancia ai titolari: «Siamo riusciti a coalizzare tutti gli attori della sanità» ha ricordato la presidente nazionale di Federfarma, Annarosa Racca «per respingere gli emendamenti che chiedevano la liberalizzazione dei farmaci con ricetta, rispondendo colpo su colpo alle spinte della gdo». Un risultato, ha spiegato, raggiunto anche grazie all’unità della categoria e all’impegno di tutti i suoi associati, che sul territorio e all’opinione pubblica hanno saputo diffondere in modo convincente le ragioni del servizio farmaceutico. E delle farmacie rurali, che come ha ricordato il presidente del Sunifar, Alfredo Orlandi, sono l’ultima impronta di servizio pubblico in molte comunità locali, ma non ricevono l’attenzione che meriterebbero.

La stessa unità, ha rimarcato il presidente di Federfarma Emilia Romagna, Domenico Dal Re, andrà mostrata quando il ddl sarà convertito in legge e la farmacia indipendente dovrà organizzarsi per competere con le catene di capitale. E sarà importante restare uniti, ha continuato Dal Re, anche nella trattativa attualmente in corso con la Regione sulla dpc: la proposta di parte pubblica presenta elementi d’interesse, ha detto Dal Re all’assemblea, ma la bozza di piattaforma messa sul tavolo dall’assessorato evidenzia diverse ambiguità e va valutata con attenzione.

Sulla spina rappresentata dalla distribuzione diretta, poi, è al lavoro anche la Federazione nazionale. Come ha ricordato ancora la presidente Racca, il sindacato porrà al centro della trattativa per il rinnovo della Convenzione non solo la remunerazione dei nuovi servizi (tra i quali presa in carico del paziente cronico e monitoraggio dell’aderenza alle terapie) ma anche il riordino del Pht, dal quale andranno esclusi automaticamente i farmaci non più coperti da brevetto e quelli di uso ormai consolidato e inclusi invece i farmaci di classe H con somministrazione in ambiente domiciliare. E soprattutto, andranno tolti dalla dpc (per essere riportati in convenzionata) i farmaci di fascia A che non compaiono nel Pht. (AS)

Notizie correlate

28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni