Edicola

Censis, cresce sanità privata ma manca disegno coerente

06/12/2013 08:54:11
L’assistenza farmaceutica sul territorio è finanziata sempre meno dal Ssn e sempre più dai cittadini: nell’ultimo quinquennio la copertura pubblica è calata in media di un punto all’anno, dal 65,9% del 2008 al 61% del 2012, mentre la spesa privata è cresciuta nello stesso periodo del 12,3% (“trainata” soprattutto dai ticket,che nel quinquennio si sono appesantiti del 117,3%). Sono i dati principali forniti dal capitolo farmaci del 47° Rapporto Censis sulla situazione sociale del Paese. Presentato questa mattina a Roma, lo studio dà conto delle difficoltà in cui si dibatte il nostro welfare in questi difficili anni di crisi. Difficoltà che non dipendono tanto o solo dalle risorse: la spesa pubblica per la protezione sociale ammonta a quasi il 30% del Pil e dal 2008 è cresciuta di circa il 3,2%. Queste risorse tuttavia vengono utilizzate male, perché nella Sanità cresce il ricorso al privato e all’intramoenia (ossia l’attività libero-professionale dei medici del Ssn): quasi il 90% degli italiani ha pagato di tasca propria per l’estrazione di un dente, il 57% per una visita ginecologica, il 36% per una riabilitazione motoria. Risultato, cresce la percezione di un Ssn sempre più arroccato: per il 41,2% degli italiani, la Sanità pubblica offre le prestazioni essenziali, il resto è a carico. Questa spesa potrebbe essere ottimizzata con la cosiddetta sanità integrativa, ma circa un italiano su tre non sa che cosa sia e un altro terzo ne ha sentito parlare ma non è in grado di spiegare di che si tratta. E sono 16 milioni gli individui che non conoscono la previdenza complementare.
A complicare il quadro c’è l’allentamento di quella rete di “autoprotezione” sociale tipicamente italiana che è data dalle relazioni familiari e parentali: negli ultimi dieci anni le persone che vivono da sole sono cresciute del 36,6% fino a raggiungere i 7,5 milioni, due dei quali costituiti da individui tra i 15 e i 45 anni. «Vivere da soli» osserva così il Censis nel Rapporto «è una condizione che proietta verso l'esterno una domanda di relazionalità e di tutela». In sostanza, welfare e assistenza sono costretti dalla crisi a un processioni di riorganizzazione e contrazione proprio in un periodo storico in cui forme di protezione sociale tradizionali come la famiglia sono sottoposte a erosione. E al momento non si intravedono alternative all’orizzonte. (AS)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni