Edicola

Furti, Sifo lancia l’allarme: farmaci anti Hcv nel mirino

06/12/2016 06:05:43
Farmaci per l'epatite C a ruba. Nel vero senso del termine. I ladri di medicinali tornano a colpire nelle farmacie ospedaliere ma per adesso i più richiesti sono quelli anti Hcv. La denuncia arriva dalla Società italiana dei farmacisti ospedalieri (Sifo), nel corso dell'incontro "Innovazione nella logistica del farmaco e dei dispositivi medici: tracciabilità, sicurezza e sostenibilità", al 37° Congresso nazionale di Milano. «I furti che dal 2014 erano stati azzerati grazie all'impegno di Aifa, Nas, ministero della Salute e dell'intera filiera» è l’allarme «nel 2016 sembrano essere ricominciati, seppure in misura ridotta. Il fenomeno riguarda soprattutto i nuovi farmaci per l'epatite C che, essendo costosissimi, sono diventati oggetto di interesse. Sono rubati da trafficanti che alimentano il mercato nero nazionale o estero, fornendo direttamente i pazienti che vengono avvicinati attraverso social forum e canali web».

La prevenzione ha comunque dato i suoi frutti: nel 2016 sono stati 7 i casi di furti di medicinali. Molti meno rispetto ai 53 furti del 2013 e ai 37 del 2014. In lieve ripresa anche i furti durante il trasporto: da gennaio ad oggi si sono registrati 36 casi, due in più rispetto ai 34 del 2015, ma ancora al di sotto dei 64 episodi del 2013. I furti di interi tir, invece, sono diminuiti. Nel periodo del boom di furti di medicinali, l'assalto ai camion in Italia era 10 volte maggiore a quello della media europea. Nel 2013 erano 15 i tir di farmaci rubati (il 20% del totale). Nel 2015, invece, solo 4 su 69 (il 3% del totale). Al primo posto tra i più rubati per numero di confezioni l'Efferalgan con 180.103 pezzi, Dibase con 67.845 e Fenextra con 32.538 pezzi.

«La banca dati furti di Aifa» ha spiegato al Congresso il direttore dell'Ufficio qualità dei prodotti e contrasto al crimine farmaceutico dell'Agenzia italiana del farmaco, Domenico Di Giorgio «è stata istituita a fine 2013 e vi aderiscono numerosi soggetti come il ministero della Salute, i Nas, le associazioni dei titolari autorizzazione di immissione al commercio, dei distributori, dei depositari e altre amministrazioni e strutture pubbliche italiane ed estere, inclusi alcuni ospedali. Questi ultimi segnalano ad Aifa, con un modulo standard e un indirizzo mail dedicato, gli eventi di furto. L'obiettivo della banca dati» aggiunge «è rendere velocemente disponibili le informazioni su furti e smarrimenti di medicinali. Una conoscenza indispensabile per lo studio e l'approfondimento di trend e punti deboli del sistema e per la definizione di misure in termini di prevenzione». La nota dolente è che finora solo quattro ospedali hanno condiviso con Aifa i dati relativi ai furti subiti.

Notizie correlate

18/05/2017

Furti di farmaci, numeri ancora in calo secondo l'ultimo report Aifa

Dopo i picchi del 2014-2015, i furti di medicinali ai danni di magazzini ospedalieri o depositi farmaceutici così come gli assalti ai Tir dei distributori sembrano ridiscesi stabilmente a livelli fisiologici. E’ quanto suggerisce il Report che l’Aifa ha pubblicato nei giorni scorsi...
05/08/2016

Furti di farmaci, riprendono i colpi negli ospedali

Lievita il sospetto che dopo una rapida tregua, agevolata anche da indagini e arresti, gli ospedali italiani siano tornati nel mirino dei ladri di farmaci ad alto costo. Invitano a tale ipotesi i colpi messi a segno negli ultimi quindici giorni in due strutture del Meridione...
11/03/2015

Report Transcrime, un ospedale su dieci colpito da furti

Soltanto nei primi cinque mesi del 2014 sono 37 i furti di medicinali effettuati negli ospedali italiani. In media più di uno alla settimana, che scendono a oltre due al mese se il periodo di osservazione ricomprende anche i tre anni precedenti, fino al 2011 incluso...
19/05/2014

Medicinali rubati, indagine Nas-Aifa svela le rotte del traffico

Altro che mercato nero dell’Europa dell’Est o del Vicino Oriente. Una buona parte dei medicinali razziati dalle farmacie ospedaliere e dai magazzini delle Asl italiane esce dalle frontiere, viene “lavata” come si fa con il denaro sporco...
18/02/2014

Furti di farmaci, ospedali penetrabili come burro anche al Nord

Finora avevano agito soprattutto al Sud, dove si erano persino permessi qualche replica negli ospedali più “accoglienti”. Ora invece sembrano essersi spostati al Nord, forse dopo aver capito che nella sanità pubblica “l’ospitalità” non cambia con la latitudine...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni