Edicola

Remunerazione, il Milleproroghe apre a ragionamento di sistema

07/01/2017 12:12:13
Le dinamiche che la spesa farmaceutica pubblica ha evidenziato negli ultimi anni spingono a collocare la riforma della remunerazione di farmacie e distributori in una nuova prospettiva, che scavalchi i tradizionali compartimenti stagni del doppio canale e metta contemporaneamente sul tavolo remunerazione dei farmaci della convenzionata, della dpc e dei servizi. E’ la considerazione con cui Federfarma accoglie positivamente la norma del decreto Milleproroghe che dà alla filiera un altro anno di tempo per giungere a un accordo sul passaggio al sistema retributivo misto (fee più margine) ipotizzato dalla legge 135/2012. La posizione del sindacato è declinata nella circolare inviata martedì scorso agli associati per riassumere i passaggi salienti del decreto. Tra i quali, per l’appunto, il rinvio della riforma sulla remunerazione.

«La proroga» rimarca la Federazione «è stata concessa anche in considerazione delle tesi formulate da Federfarma a livello politico e tecnico». L’idea, in sostanza, è che sia necessario “agganciare” la riforma all’apertura delle trattative per il rinnovo della convenzione, perché la «rapida evoluzione» degli attuali modelli distributivi, e in particolare «la forte crescita» che da qualche anno sta facendo registrare la dpc, impongono di affrontare i diversi capitoli economici (compresa la retribuzione dei servizi) «in termini complessivi e coordinati».

Nel confronto sulla nuova convenzione, che «vede protagoniste le Regioni», sarà dunque possibile individuare, anche con la consulenza tecnica dell’Aifa, «una soluzione che tenga conto della complessità del rapporto Farmacia/Ssn». Ne consegue che mantenere in vita l’ipotesi di riforma aperta dalla 135/2012, ora prorogata al 31 dicembre 2017, «appare l’unica possibilità per operare nella corretta direzione evitando di compiere scelte settoriali che non tengano conto della complessità e dell’interdipendenza delle diverse forme retributive».

Ultime notizie

28/05/2020

Collaborazione farmacie con medici famiglia e pediatri per l’aumento delle coperture vaccinali

Per corrispondere alle primarie esigenze di tutela della salute della popolazione, Federfarma ritiene imprescindibile stabilire le necessarie interazioni con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per individuare quei percorsi condivisi che - a similitudine di quanto avviene in altri Paesi dell'Unione europea - porti alla promozione e all'esecuzione di campagne vaccinali antinfluenzali nelle farmacie...
27/05/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma. Cordoglio per la scomparsa di un altro farmacista, Paolo Ferraro, vittima del coronavirus

“Con la scomparsa di Paolo Ferraro, 70 anni,  titolare di farmacia rurale a Villa Latina (FR), si allunga purtroppo l’elenco dei colleghi rimasti vittime del COVID-19 nell’espletamento del proprio dovere. Paolo Ferraro ha combattuto la malattia, in rianimazione per un mese,  e la sua morte è un  grande dolore per tutti noi” afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo...
25/05/2020

Dichiarazione del presidente Marco Cossolo

“Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver  esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale....
22/05/2020

Spesa farmaceutica: vizi antichi impongono interventi moderni

FEDERFARMA interviene sull’ultimo monitoraggio dell’AIFA relativo alla spesa farmaceutica 2019 per evidenziare con forza l’urgente necessità di strutturare nuovi modelli per rimediare a mali antichi.
I dati sono ancora una volta inequivocabili.
Mentre per lo scorso anno  la spesa farmaceutica per acquisti diretti ha fatto registrare uno scostamento assoluto di oltre...
07/05/2020

Mascherine: necessario fare chiarezza

Federfarma ritiene necessario fare chiarezza in tema di mascherine chirurgiche, tanto più in queste ore in cui il Paese inizia a ripartire, con la Fase 2, e il loro uso è essenziale, insieme al  distanziamento fisico e al lavaggio accurato delle mani, per evitare di ritrovarsi tra qualche settimana costretti a una nuova quarantena....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni