Edicola

Da Farmadays le ricette per la sostenibilità in farmacia

07/10/2013 22:58:13
La filiera del farmaco deve rendersi conto che restituire stabilità finanziaria alle farmacie in maggiore difficoltà è interesse di tutti, perché altrimenti si rischia un effetto domino dal quale si salverebbero in pochi. E’ il messaggio proveniente dal convegno su sostenibilità della farmacia e ristrutturazione del debito che domenica ha aperto l’ultima giornata di Farmadays, la manifestazione congressuale dell’Utifar. Sul palco, tributaristi ed esperti di finanza aziendale hanno proposto un’analisi a più voci dello stato di salute finanziario della farmacia italiana. Giampietro Brunello, presidente della Sose (Società per gli studi di settore), ha stimato in circa un quarto del totale le farmacie che oggi fanno fatica a sostenere il proprio indebitamento. Franco Lucidi, commercialista del gruppo Sediva, ha proposto una modalità di ristrutturazione del debito in cui i creditori rinunciano a una buona parte dei loro interessi e le farmacie rientrano dall’esposizione privilegiando la riduzione dell’indebitamento a ogni altra spesa. Giovanni Trombetta, commercialista dello Studio Guandalini, ha invece ricordato che l’indebitamento di una parte delle farmacie ha tra le sue concause anche le politiche commerciali seguite in passato da alcuni distributori, che hanno determinato eccessi di cassa poi non sempre riutilizzati dai titolari nella loro azienda. Per Trombetta, quindi, una exit strategy efficace non può che passare da una gestione collaborativa della ristrutturazione del debito, in cui tutti i creditori si impegnano a evitare azioni traumatiche che provocherebbero il default del debitore e il temuto effetto domino.
Valutazioni ottimistiche sono invece arrivate da Nicola Guerriero, docente di economia e gestione aziendale: di quel 25% di farmacie che Brunello considerava in cattive acque, ha detto Guerriero, se ne possono salvare ancora parecchie ma a patto che la loro situazione debitoria venga valutata e affrontata secondo i normali modelli di gestione aziendale. Infine per Carlo Ghiani, presidente di Credifarma, se lo stato di salute delle farmacie oggi è questo la colpa è un po’ di tutti, compresi quei commercialisti che nel corso degli anni non hanno saputo correggere o prevenire le gestioni incaute di certi titolari. E ai farmacisti che oggi devono ristrutturare il loro debito l’appello di Ghiani è stato: attenzione a chi vi rivolgete, un conto sono le banche un altro una finanziaria dei farmacisti come Credifarma, che ha per socio di maggioranza il sindacato titolari. (AS)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni