Edicola

Carenze farmaci, Federfarma chiede un incontro all’Aifa

08/03/2013 09:33:38
Le carenze nel circuito distributivo delle farmacie tornano a farsi sentire e Federfarma aggiunge la questione all’elenco dei temi da trattare con l’Aifa. Assieme ad altri temi quali le eparine in Pht e il passaggio dei farmaci innovativi sul territorio.
Per quanto concerne le difficoltà di approvvigionamento che si stanno registrando su alcuni farmaci di fascia A, il sindacato ha anche provveduto a tracciare il quadro della situazione in una circolare diramata oggi alle associazioni territoriali. A preoccupare sono le continue segnalazioni provenienti dalle farmacie di consegne «in quantitativi estremamente contingentati, sia alla distribuzione intermedia sia alle farmacie», alle quali in caso di ordini diretti vengono anche imposte «procedure del tutto anomale» per dar corso all’invio. Il risultato è l’aumento dei casi di carenza che costringono le farmacie a laboriose richieste e creano difficoltà nei rapporti con i cittadini.
E’ anche vero che il problema degli approvvigionamenti non è soltanto italiano ma ha rilevanza europea, anche a causa del fenomeno delle esportazioni parallele. Non a caso, le carenze sono state uno degli argomenti più importanti discussi durante l’Assemblea generale del Pgeu del 15 novembre scorso a Bruxelles, al termine della quale è stata approvata all’unanimità una dichiarazione comune. E nel novero delle possibili soluzioni con cui mitigare l’asprezza di tale fenomeno, è stata evidenziata come best practice ed esempio positivo da seguire in sede europea l’esperienza italiana, basata sullo scambio di informazioni all’interno della supply chain su tutti i farmaci oggetto di carenze d’approvvigionamento.
Ma ci sono paesi che hanno invece optato per risposte più drastiche, come la Grecia che recentemente ha imposto un divieto temporaneo alle esportazioni parallele su circa 60 farmaci medicinali innovativi, pur nella consapevolezza di porsi in contrasto con il diritto comunitario. In Italia, invece, Federfarma aveva invitato a fine anno le autorità competenti perché fossero ancora più rigorose nella concessione delle autorizzazioni alla distribuzione all’ingrosso dei medicinali. E aveva rinnovato a tutta la filiera l’appello a individuare soluzioni concrete a tale fenomeno che andassero oltre l’accordo preso a esempio a Bruxelles.
Soluzioni che imprimano davvero una svolta al problema, tuttavia, potranno essere prese con l’intervento attivo dell’Aifa, da cui la richiesta di cui s’è detto in apertura per un incontro nel quale esaminare a tutto tondo la questione. E nell’attesa, Federfarma ricorda alle farmacie che nei casi di irreperibilità è sempre possibile ricorrere allo strumento previsto dall’articolo 105, comma 4 del D.lgs 214/2006, che obbliga il titolare dell’Aic a fornire entro le quarantotto ore un medicinale irreperibile nella rete di distribuzione regionale.

Ultime notizie

01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore
28/05/2020

Collaborazione farmacie con medici famiglia e pediatri per l’aumento delle coperture vaccinali

Per corrispondere alle primarie esigenze di tutela della salute della popolazione, Federfarma ritiene imprescindibile stabilire le necessarie interazioni con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per individuare quei percorsi condivisi che - a similitudine di quanto avviene in altri Paesi dell'Unione europea - porti alla promozione e all'esecuzione di campagne vaccinali antinfluenzali nelle farmacie...
27/05/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma. Cordoglio per la scomparsa di un altro farmacista, Paolo Ferraro, vittima del coronavirus

“Con la scomparsa di Paolo Ferraro, 70 anni,  titolare di farmacia rurale a Villa Latina (FR), si allunga purtroppo l’elenco dei colleghi rimasti vittime del COVID-19 nell’espletamento del proprio dovere. Paolo Ferraro ha combattuto la malattia, in rianimazione per un mese,  e la sua morte è un  grande dolore per tutti noi” afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo...
25/05/2020

Dichiarazione del presidente Marco Cossolo

“Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver  esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni