Edicola

I dati di Gutgeld dicono che molte Asl comprano male

06/08/2016 08:28:12
Molte Asl non sono così brave a fare risparmi come sostengono quei dirigenti che esaltano la convenienza della loro diretta rispetto alla dpc delle farmacie. Leggere per credere quanto riportava ieri un articolo de Il Sole 24 Ore firmato da Roberto Turno: in vista dei primi ragionamenti sulla Legge di Stabilità per il 2017, il commissario alla Spending review Yoram Gutgeld ha incontrato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per parlare di ottimizzazione della spesa e lotta agli sprechi. La priorità, da quanto si legge, sarebbe la già avviata – ma ancora incompleta – centralizzazione degli acquisti: dal processo, è la constatazione, continuano a sottrarsi ancora troppe strutture pubbliche. Gutgeld, in particolare, avrebbe messo sul tavolo un po’ di dati: le Asl della Puglia, per esempio, pagherebbero gli stessi modelli di stent coronarici a prezzi che variano dai 100 ai 650 euro; in Liguria un particolare tipo di pacemaker viene pagato tra i 700 e i mille euro.

Stessa variabilità anche sui farmaci: in Piemonte, i Ppi verrebbero comprati a 1,80 euro dall’Asl di Cuneo, a 2,70 da quella di Vercelli, a 3 euro dall’Azienda sanitaria Torino1. Una babele insomma, molto simile a quella di cui parlava il servizio sulla remunerazione alle farmacie per la dpc, pubblicato qualche giorno fa da Repubblica. Di più: viene in mente quanto sosteneva sulle stesse pagine quella funzionaria dell’Asl di Imperia, che rivendicava la convenienza della sua distribuzione diretta rispetto alla dpc delle farmacie. I dati di Gutgeld dicono che le Asl non sono molto brave a fare acquisti. E se non comprano bene, si fa ancora più fatica a credere che sappiano distribuire bene. (AS)

Notizie correlate

24/03/2015

Rimborsi, da Tar Molise sentenza potrebbe costare caro alle Asl

Tempi duri per le Asl che non rimborsano le farmacie nei tempi dovuti e in più tergiversano davanti ai decreti ingiuntivi dei tribunali. Perché rischiano di vedersi commissariate e ritrovarsi sul capo penalità di mora tutt’altro che irrisorie. Lo minaccia senza...
29/01/2014

Cosenza, accordo Cup Asl-Federfarma per razionalizzare liste d’attesa

Mira a snellire le liste di attesa e dovrebbe entrare in vigore ai primi di marzo l’accordo sul Cup firmato a Cosenza da Asl e Federfarma provinciale. L’intesa, che di fatto apre sul territorio altri 250 “sportelli” per la prenotazione di visite ed esami, prevede ...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni