Edicola

Def, Renzi: in Sanità non ci saranno tagli lineari

09/04/2014 00:55:08
«In Sanità non ci saranno tagli lineari: il manager Asl che guadagna 300mila euro ne prenderà 200mila e rimarrà senza auto blu. In prospettiva sulla salute spenderemo di più, perché si invecchia e cambiano i bisogni. Per questo occorre ripensare il modello basato sull’ospedale». In attesa di capire con chiarezza che cosa riserva al Ssn il Def approvato ieri sera dal consiglio dei Ministri, la frase pronunciata dal premier Matteo Renzi nella conferenza stampa di fine seduta è tutto ciò di cui al momento si dispone. Oltre alle cifre delle succinte schede fornite alla stampa: dove si parla di un deficit che quest’anno si stabilizzerà al 2,6% (del Pil), nel 2015 calerà al 2% e nel 2016 all'1,5%. Determinante rispetto a tali obiettivi la spending review, che dovrà conseguire almeno 32 miliardi di risparmi nel quadriennio2014-2017. Ma, ripete il Governo nella relazione che accompagna il Documento di economia e finanza, la Sanità darà il proprio contributo «nell'ambito del Patto per la Salute, tramite l'assunzione di misure contro le spese che eccedono significativamente i costi standard».
E in attesa di cifre più dettagliate, arrivano le rassicurazioni del ministro della Salute: «Stiamo lavorando perché non ci siano tagli lineari» ha detto Lorenzin all’apertura degli Stati generali della Salute «però non è più accettabile lo spreco di un solo euro: non voglio che l'Italia sia costretta alle scelte di altri Stati con una cultura diversa dalla nostra, come quella di fornire alcuni farmaci solo a chi ha meno di 70 anni. Abbiamo il dovere di assicurare a tutti l’accesso alle nuove medicine. Per questo chiediamo rigore alle Regioni, per recuperare i fondi che ci servono». Di qui l’appello del Ministro: «Serve un grande lavoro di rigore e serietà, le amministrazioni regionali devono capire che è il momento di dare una vera scossa, con impegni chiari e quantificati».
Dal canto loro, i governatori hanno ribadito la necessità di certezze sulle risorse a disposizione. «Dobbiamo razionalizzare pensando comunque a salvaguardare i livelli delle prestazioni» ha ricordato il governatore della Campania, Stefano Caldoro. «La Sanità è un investimento per la nazione e per gli italiani» ha aggiunto Luca Coletto, coordinatore degli assessori alla Salute delle Regioni «non ci piace l’idea che i risparmi che faremo nel Ssn vengano portati da un'altra parte». (AS)

Ultime notizie

16/07/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma, su operazione Nas Bari

“Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del NAS su incarico della Procura di Bari possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti...
30/06/2020

Emendamento su distribuzione farmaci in farmacia. Federfarma: "Accolte istanze dei soggetti fragili e dei malati cronici"

Federfarma esprime massima soddisfazione per l’approvazione,  da parte della V Commissione Bilancio della Camera,  dell’emendamento  al cosiddetto Decreto Legge...
11/06/2020

Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato alla Presidenza di Federfarma, Petrosillo eletto Presidente Sunifar

Si sono svolte oggi - con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica - le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni