Edicola

Cannabis: Federfarma, Fofi, Utifar e Sifap lavorano a intervento comune

09/06/2017 00:50:36
E’ già al centro di una riflessione avviata congiuntamente da Federfarma, Fofi, Utifar e Sifap il decreto della Salute del 23 maggio che aggiunge la cannabis all’elenco della Tariffa nazionale con un prezzo al pubblico di 9 euro al grammo. Una volta pubblicato in Gazzetta ufficiale, sabato 3 giugno, il provvedimento era stato velocemente bersagliato dalle critiche dei farmacisti: prima, sui social, dai titolari di farmacia galenica, poi dalle associazioni dei malati e infine, mercoledì, dalla Sifap, la Società italiana dei farmacisti preparatori. Colpa del prezzo fissato dal decreto, del tutto “spaiato” rispetto ai costi che le farmacie devono affrontare per acquistare la cannabis dai fornitori: tra i 9 e i 10 euro al grammo più iva nel caso della cannabis olandese, 6,88 euro più iva più un contributo fisso per il trasporto che si aggira mediamente attorno ai 20 euro nel caso della varietà Fm2 (coltivata dall’Istituto farmaceutico militare di Firenze). Con questo provvedimento, è la conclusione cui giunge la Sifap, «viene ulteriormente disincentivato l’allestimento in farmacia dei medicinali, che in casi come i trattamenti palliativi rappresenta l’unica possibilità terapeutica». Non a caso, ricorda ancora la nota della Società, quando il Ministero contattò la Fofi per acquisire sul decreto il parere di legge, la Federazione degli ordini si espresse «in modo difforme rispetto alla quotazione proposta».

Le stesse valutazioni arrivano anche da Federfarma: «Il prezzo è palesemente incongruo» commenta a Filodiretto il presidente della Federazione, Marco Cossolo «per avere qualche elemento in più sono state fatte alcune verifiche informali con i distributori intermedi e la risposta è stata unanime: con quel prezzo i conti non tornano». Di qui, dunque, la scelta del sindacato di condividere la proposta della Fofi per un'interlocuzione a quattro, con Utifar e Sifap, «nella quale» riprende Cossolo «concertare una posizione comune che verrà poi recapitata al Ministero».

Viaggerà in buona compagnia, perché al dicastero è diretta anche l’interrogazione presentata ieri alla Camera da Paola Boldrini (Pd), componente della commissione Affari sociali. «Accogliendo le preoccupazioni dei malati» ha spiegato la parlamentare «chiediamo che il ministro Lorenzin venga in Commissione per spiegare la decisione di far entrare la cannabis nel Tariffario nazionale al costo di 9 euro al grammo». Così, ha continuato Boldrini «verrebbe a costare al farmacista ben più del prezzo di vendita, che fino a oggi ammonta a 18-22 euro al grammo per quella olandese e 14-15 euro al grammo per quella italiana. Non vorremmo che il provvedimento avesse conseguenze negative per la vita dei malati».

Stesse preoccupazioni anche da Roberto Tobia, tesoriere nazionale di Federfarma, sentito ieri sera dall’Ansa: «Se non si prenderà qualche provvedimento» spiega «le farmacie non saranno in grado di allestire preparazioni e i cittadini di usufruirne: il prezzo stabilito dal ministero della Salute è troppo basso, le farmacie non possono preparare la cannabis sottocosto». (AS)

Notizie correlate

15/06/2017

Tariffa nazionale, sì del Ministero ad aggiornamento «organico»

A 24 anni dal decreto ministeriale che per la prima volta l’approvò, la Tariffa nazionale per la vendita al pubblico dei medicinali sarà finalmente sottoposta a un esteso aggiornamento. E’ quanto hanno concordato dicastero della Salute e rappresentanze dei farmacisti...
13/06/2017

Cannabis, domani l’incontro al Ministero. Leopardi: chiediamo chiarezza

E’ in programma per domani, a partire dalle 16, l’incontro tra ministero della Salute e farmacisti sul decreto che ha inserito la cannabis nella Tariffa nazionale. A fissarlo la convocazione diramata venerdì in serata dal dicastero alle sette organizzazioni – Fofi, Federfarma, Asfi, Assofarm, Farmacie Unite, Sifap e Utifar – che poche ore prima avevano chiesto un confronto al ministro...
09/06/2017

Appello congiunto al ministro Lorenzin sul prezzo della cannabis terapeutica

l prezzo di vendita al pubblico attualmente fissato per la cosiddetta Cannabis terapeutica  rischia di compromettere la possibilità per le farmacie di realizzare le preparazioni magistrali a base di questa sostanza, a danno dei pazienti. L’importo di 9 euro al grammo, stabilito dal Ministero della Salute con il Decreto pubblicato lo scorso 3 giugno...
19/09/2014

Cannabis di Stato, firmato il protocollo. Federfarma: farmacie pronte

Lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze si occuperà della coltivazione, le farmacie (del territorio e ospedaliere) della preparazione magistrale e della dispensazione, ovviamente previa ricetta. In estrema sintesi, è questo ciò che prevede l’accordo pilota per la produzione di sostanze a base di cannabis firmato ieri davanti alla stampa dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e da quello della Difesa, Roberta Pinotti...
18/09/2014

Cannabis: farmacie pronte alla distribuzione ai pazienti

“Le farmacie sono pronte ad assicurare la disponibilità delle preparazioni con cannabis sulla base delle forniture che arriveranno dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze. Apprezziamo questa iniziativa che agevola l’accesso alle cure palliative...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni