Edicola

Articolo 62, l'Antitrust spezza una lancia ma i problemi restano

11/02/2013 10:50:11
Smussa qualche spina a favore di farmacie e piccolo commercio ma lascia irrisolte gran parte delle criticità la bozza di regolamento approntata dall’Antitrust per vigilare sull’applicazione dell’articolo 62. La norma è quella del decreto “Salva-Italia” che fissa tempi di pagamento strettissimi (30 giorni per le merci deteriorabili e 60 per le altre) nelle transazioni commerciali della filiera agroalimentare, a tutela dei piccoli produttori. La materia dovrebbe essere estranea alle farmacie ma poiché integratori e altri parafarmaci (come latte in polvere e dietetici vari) rientrano nella vasta famiglia degli alimentari, l’articolo 62 vale per i titolari come per tutti gli altri esercizi del commercio. Ed è una grana, perché il provvedimento – accoppiato al decreto attuativo dell’ottobre scorso – introduce nei rapporti tra operatori “rigidità” che nel caso delle farmacie si fanno fatica a capire: a parte i tempi di pagamento di cui s’è già detto, vale la pena ricordare l’obbligo di fissare sempre per iscritto le condizioni di vendita e l’impossibilità per il creditore di concedere dilazioni di pagamento, anche in caso di carenza di liquidità da parte del compratore. Sono condizioni che hanno senso quando i contratti riguardano la Gdo o grandi catene di vendita, ma per il mercato della farmacia – dove integratori e alimenti non rappresentano più dell’8% – queste rigidità diventano una zavorra burocratica e finanziaria.
Come detto, l’Antitrust una volta tanto sembra venire in aiuto dei titolari. Nella bozza di regolamento diffusa qualche giorno fa per normare l’attività di vigilanza affidatagli dall’articolo 62, infatti, il Garante scrive a chiare lettere che ricadono sotto la sua “attenzione” soltanto «le relazioni economiche tra gli operatori della filiera connotate da un significativo squilibrio nelle rispettive posizioni di forza commerciale». E’ un’indicazione che pare escludere i titolari dalla lente dell’Authority – perché è difficile che una farmacia possa avere la forza contrattuale per imporre condizioni-capestro ai suoi fornitori – ma non basta per dire che l’articolo 62 non li riguarda più: i pagamenti rimangono a 30 o 60 giorni e niente dilazioni.
Il regolamento dell’Antitrust dovrebbe essere approvato entro fine mese, ma la vera soluzione al problema va cercata altrove. Per cominciare, Federfarma è in contatto con le altre sigle del comparto alimentare (Confcommercio, Aipa, Confartigianato, Federalimentare) con l’obiettivo di avviare al momento opportuno una serie di iniziative dirette a richiamare sul tema l’attenzione del prossimo governo. E poi c’è la sponda della politica: a dicembre una mozione in commissione Agricoltura aveva proposto – senza esito – l’esclusione delle farmacie dall’ambito di applicazione dell’articolo 62. Una volta che le Camere avranno rinnovato i loro rappresentanti, il sindacato tornerà alla carica.

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni