Edicola

Poste, a Siena assemblea Federfarma promette guerra totale

11/10/2013 22:50:00
La dispensazione del farmaco è un atto sanitario che per legge è consentita soltanto al farmacista. Federfarma, quindi, si opporrà con ogni strumento all’accordo di Siena tra Asl e Poste italiane per il recapito domiciliare dei medicinali. Questo il messaggio che arriva dall’assemblea organizzata ieri sera nella città toscana dal sindacato titolari della provincia e dal suo presidente, Antonio Casagli: convocata per fare il punto sulle iniziative lanciate contro la contestata intesa, la riunione ha avuto tra gli ospiti i presidenti di tutte le Federfarma provinciali toscane, del presidente di Urtofar, Marco Nocentini Mungai, e di una delegazione di Federfarma nazionale guidata dalla presidente Annarosa Racca.
I farmacisti senesi, in particolare, continuano a chiedersi come l’Asl possa pensare che Poste italiane riuscirà a recapitare puntualmente i farmaci quando già fa fatica a distribuire pacchi e raccomandate in tempi ragionevoli. Tanto più se si considera che vanno rispettate regole tassative sulla conservazione dei medicinali durante il trasporto, allo scopo di evitare escursioni termine dannose per il prodotto. Inoltre la consegna tramite postino farebbe mancare ai pazienti quel rapporto diretto con il farmacista che sovente riduce il rischio di dosaggi scorretti o effetti collaterali oppure fa emergere potenziali interazioni con prodotti già assunti dal malato.
Nel corso della serata sono anche stati ricordati gli interventi messi in campo finora da Federfarma nazionale d’intesa con i livelli regionale e provinciale: solo per ricordare gli ultimi, il ricorso al Tar di una settimana fa, affidato al costituzionalista Massimo Luciani (lo stesso che sta rappresentando il sindacato davanti alla Corte di giustizia Ue sulla liberalizzazione della fascia C), e l’esposto alla Corte dei conti di pochi giorni prima per sospetto vantaggio economico a beneficio dell’Asl. Uniti ai precedenti, formano un fuoco di fila che intanto hanno già reso difficile il cammino dell’accordo con le Poste, come dimostra la decisione dell’Asl di rinviare di due settimane il via alla sperimentazione (dal 16 al 30 settembre) e di limitarla al momento soltanto a una parte dell’utenza originariamente prevista (gli assistiti in Rsa). «I titolari senesi hanno avuto e continueranno ad avere il massimo aiuto dalla Federazione» ha ricordato la presidente Racca «non possiamo assolutamente tollerare l’esistenza di un accordo di questo genere e porteremo immediatamente a conoscenza dei mass media e del pubblico tutti gli errori e le inappropriatezze che il servizio genererà». «Le farmacie fanno fronte unito contro questa iniziativa» ha detto dal canto suo Nocentini Mungai «la contrasteremo con ogni mezzo». (AS)

Ultime notizie

01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore
28/05/2020

Collaborazione farmacie con medici famiglia e pediatri per l’aumento delle coperture vaccinali

Per corrispondere alle primarie esigenze di tutela della salute della popolazione, Federfarma ritiene imprescindibile stabilire le necessarie interazioni con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per individuare quei percorsi condivisi che - a similitudine di quanto avviene in altri Paesi dell'Unione europea - porti alla promozione e all'esecuzione di campagne vaccinali antinfluenzali nelle farmacie...
27/05/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma. Cordoglio per la scomparsa di un altro farmacista, Paolo Ferraro, vittima del coronavirus

“Con la scomparsa di Paolo Ferraro, 70 anni,  titolare di farmacia rurale a Villa Latina (FR), si allunga purtroppo l’elenco dei colleghi rimasti vittime del COVID-19 nell’espletamento del proprio dovere. Paolo Ferraro ha combattuto la malattia, in rianimazione per un mese,  e la sua morte è un  grande dolore per tutti noi” afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo...
25/05/2020

Dichiarazione del presidente Marco Cossolo

“Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver  esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni