Edicola

Ddl: emendamenti il 18 dicembre, voto verso slittamento

11/12/2015 07:51:48
E’ stato fissato a venerdì prossimo, 18 dicembre, il termine per la presentazione degli emendamenti al ddl concorrenza in vista del voto da parte della commissione Industria. E’ quanto deciso ieri dal gruppo di lavoro del Senato al termine dell’ultima audizione in agenda, che ha visto l’intervento di alcuni operatori del settore taxi. Lo slittamento della scaletta (originariamente si stimava di raccogliere gli emendamenti entro l’8 dicembre) rende improbabile che l’Industria riesca a votare il ddl prima della pausa natalizia, anche perché all’appello mancano ancora i pareri consultivi di diverse altre Commissioni: tra le altre l’Igiene e sanità, che neanche ha avviato l’esame del testo, poi Finanze e Lavoro.

Intanto, ieri a Roma, Conad e Fnpi hanno tentato un’altra “spallata” pro-deregulation al ddl concorrenza con un incontro pubblico che avrebbe dovuto fare il punto sulle liberalizzazioni. Il condizionale è dovuto perché di fatto gli organizzatori – delusi forse da una platea numericamente inferiore alle attese – hanno passato gran parte del tempo a parlar male delle farmacie («Dicono di essere le uniche a poter “dispensare salute”, ma si guardino le loro vetrine» ha detto l’ad di Conad, Francesco Pugliese) e ovviamente di Federfarma («C'è un'intera classe politica influenzata dalla lobby più palese e più forte d’Italia» ha affermato Davide Gullotta, presidente della Fnpi).

Originalità zero anche nelle argomentazioni messe sul tavolo da gdo e parafarmacie per cercare di dimostrare “l’imprescindibilità” della deregulation dei farmaci con ricetta: ripresentate le solite cifre («500 milioni di euro di risparmi per le famiglie, 5mila nuovi posti di lavoro e 700 milioni di investimenti»), già smentite da Federfarma con dati provenienti da fonti al di sopra di ogni sospetto. Dai quali risulta evidente che la liberalizzazione degli Otc non ha portato agli italiani alcun reale risparmio.

Nella lista dei “déjà vu”, poi, si può inserire anche l’annuncio della deputata di Scelta Civica Adriana Galgano, che ha promesso di riproporre in Senato l’ennesimo emendamento (finora bocciati tutti i precedenti) per l’uscita della fascia C. «Noto che si sta “delistando” il confronto dialettico al livello della zuffa verbale» commenta la presidente di Federfarma, Annarosa Racca «ricordo soltanto che le leggi le fa il Parlamento, tutti abbiamo avuto modo di presentare a Camera e Senato i nostri argomenti». (AS)

Notizie correlate

28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni