Edicola

Articolo 62 sull’agroalimentare, continua il dibattito

12/04/2013 10:28:40
L’articolo 62 del decreto “Cresci-Italia” sulle cessioni nell’agroalimentare rimane pienamente vigente. Quindi nessuna «tacita abrogazione» da parte del d.lgs 192/2012 sui tempi di pagamento nelle transazioni commerciali, come aveva sostenuto un paio di settimane fa il ministero dello Sviluppo economico. Questo almeno è il parere degli esperti di Withers, società legale di dimensioni internazionali con oltre 750 avvocati sparsi nelle sue sedi in Europa e oltreoceano. Nel loro intervento, riportato dalla stampa specializzata del comparto distributivo, i legali ripassano in rassegna i contenuti distintivi delle due leggi ed è forse questo l’elemento che rende il parere interessante anche per i titolari. Per cominciare, scrivono gli esperti, la 192/2012 prevede pagamenti a 30 giorni, mentre l'articolo 62 consente i 60 giorni per i prodotti non deteriorabili. La prima stabilisce che i termini decorrono dal ricevimento della fattura o della merce, il secondo dall'ultimo giorno del mese di ricevimento della fattura. La 192 autorizza l’estensione dei 30 giorni attraverso accordo tra le parti anche oltre i 60 giorni, l'articolo 62 prevede l'inderogabilità dei termini. Il d.lgs sancisce espressamente la nullità delle clausole contrattuali con esso contrastanti, la norma del “Cresci-Italia” non prevede forme di invalidità. La 192, infine, non commina conseguenze amministrative, l’articolo 62 invece stabilisce sanzioni pecuniarie (tra 500 ed 500.000 euro) a carico del cessionario che non paghi tempestivamente.
Come comportarsi allora in caso di vendite riguardanti prodotti dell’agroalimentare? Per i legali della Withers, come detto, l’articolo 62 resta perfettamente vigente (come voleva il ministero delle Politiche agricole, che aveva subito smentito il parere dello Sviluppo economico), sebbene rimangano irrisolti i dubbi sui campi di applicazione del provvedimento. E’ un discorso che, come noto, riguarda anche le farmacie, a tutela delle quali Federfarma avvierà a breve consultazioni con i principali operatori del comparto. Intanto, rimane lo “scudo” del regolamento applicativo dell’Antitrust, che esclude dalla sua area di vigilanza i rapporti commerciali privi di squilibri significativi tra le parti. Dovrebbe essere il caso delle farmacie.

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni