Edicola

Politiche del farmaco, studio europeo boccia le gare di acquisto

13/03/2014 01:43:04
Gare di acquisto, sconti Ssn, ticket e sistemi di determinazione del prezzo basati su medie europee non sono tra la misure di governo della farmaceutica pubblica più apprezzate nell’Ue. A dirlo è lo studio “Policy mix for the reimbursement of medicines”, condotto dall’istituto di ricerche austriaco Gesundheit Österreich Forschungs in collaborazione con la svedese Sogeti e finanziato dal Piano sanitario europeo 2008-2013. L’obiettivo della ricerca, protrattasi per circa un anno, era quello di investigare sulla combinazione di misure (policy mix) in tema di sostenibilità dell’assistenza farmaceutica che gli attori del sistema considerano ideali. E il rapporto che ne risulta vorrebbe essere un contributo di lavoro agli stati nazionali, nei loro sforzi di conciliare un’assistenza farmaceutica dal più ampio spettro possibile con le risorse finanziarie di cui si dispone, spesso drammaticamente limitate.
Il questo contesto, l’indicazione che arriva dallo studio è categorica: per gli stakeholder europei (consumatori, pazienti, servizi sanitari pubblici, agenzie regolatorie, industrie, medici e farmacisti, rappresentati anche dal Pgeu) tra tutte le politiche del farmaco messe in campo dai governi dell’Unione, la più appropriata rispetto all’obiettivo di assicurare il maggiore accesso possibile all’assistenza non può che proporre un mix di misure indirizzate da un lato a sostenere il farmaco innovativo e dall’altro il generico, come i due piatti della bilancia. In questa miscela non possono mancare le valutazioni farmaco-economiche (rapporto costo-efficacia), ma tra gli intervistati prevale anche l’opinione che sul generico sia prioritario puntare sulla sostituzione in farmacia piuttosto che sulle altre misure più comuni (prezzo di riferimento o prescrizione generica).
Nel mix ideale che dovrebbe contraddistinguere la politica del farmaco dei paesi Ue, invece, gli attori della sanità europea non mettono ticket (ai pazienti), sconti o clawback (quelli che in Italia si chiamano trattenute Ssn) e gare o negoziazioni sul prezzo di acquisto. Un’indicazione che meriterebbe approfondimenti soprattutto in Italia, dove le gare di acquisto su base regionale rimangono una delle ipotesi aperte al tavolo per il rinnovo del Patto della salute. Dal quale, ha detto oggi pomeriggio il commissario per la spending review, Carlo Cottarelli, nell’audizione davanti alla commissione Bilancio del Senato, dovranno arrivare quest’anno tre miliardi di risparmi, «se si fanno le cose giuste». E tra queste, secondo molti osservatori, dovrebbe esserci la razionalizzazione della spesa per beni e servizi. (ML)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni