Edicola

Politiche del farmaco, studio europeo boccia le gare di acquisto

13/03/2014 01:43:04
Gare di acquisto, sconti Ssn, ticket e sistemi di determinazione del prezzo basati su medie europee non sono tra la misure di governo della farmaceutica pubblica più apprezzate nell’Ue. A dirlo è lo studio “Policy mix for the reimbursement of medicines”, condotto dall’istituto di ricerche austriaco Gesundheit Österreich Forschungs in collaborazione con la svedese Sogeti e finanziato dal Piano sanitario europeo 2008-2013. L’obiettivo della ricerca, protrattasi per circa un anno, era quello di investigare sulla combinazione di misure (policy mix) in tema di sostenibilità dell’assistenza farmaceutica che gli attori del sistema considerano ideali. E il rapporto che ne risulta vorrebbe essere un contributo di lavoro agli stati nazionali, nei loro sforzi di conciliare un’assistenza farmaceutica dal più ampio spettro possibile con le risorse finanziarie di cui si dispone, spesso drammaticamente limitate.
Il questo contesto, l’indicazione che arriva dallo studio è categorica: per gli stakeholder europei (consumatori, pazienti, servizi sanitari pubblici, agenzie regolatorie, industrie, medici e farmacisti, rappresentati anche dal Pgeu) tra tutte le politiche del farmaco messe in campo dai governi dell’Unione, la più appropriata rispetto all’obiettivo di assicurare il maggiore accesso possibile all’assistenza non può che proporre un mix di misure indirizzate da un lato a sostenere il farmaco innovativo e dall’altro il generico, come i due piatti della bilancia. In questa miscela non possono mancare le valutazioni farmaco-economiche (rapporto costo-efficacia), ma tra gli intervistati prevale anche l’opinione che sul generico sia prioritario puntare sulla sostituzione in farmacia piuttosto che sulle altre misure più comuni (prezzo di riferimento o prescrizione generica).
Nel mix ideale che dovrebbe contraddistinguere la politica del farmaco dei paesi Ue, invece, gli attori della sanità europea non mettono ticket (ai pazienti), sconti o clawback (quelli che in Italia si chiamano trattenute Ssn) e gare o negoziazioni sul prezzo di acquisto. Un’indicazione che meriterebbe approfondimenti soprattutto in Italia, dove le gare di acquisto su base regionale rimangono una delle ipotesi aperte al tavolo per il rinnovo del Patto della salute. Dal quale, ha detto oggi pomeriggio il commissario per la spending review, Carlo Cottarelli, nell’audizione davanti alla commissione Bilancio del Senato, dovranno arrivare quest’anno tre miliardi di risparmi, «se si fanno le cose giuste». E tra queste, secondo molti osservatori, dovrebbe esserci la razionalizzazione della spesa per beni e servizi. (ML)

Ultime notizie

13/01/2021

Campagna MisuriAMO2: precisazioni sulle modalità di distribuzione dei saturimetri

In relazione alle numerose richieste pervenute dai cittadini circa le modalità di svolgimento della seconda fase della campagna MisuriAMO2, realizzata da Federfarma e Società Italiana di Pneumologia (SIP) con il patrocinio della FOFI, sono opportune alcune precisazioni. Questa seconda fase della campagna è un progetto pilota a carattere sperimentale, finalizzato a testare su alcuni pazienti affetti da gravi patologie respiratorie...
12/01/2021

Misuriamo2: al via la distribuzione grauita in 1.200 farmacie di 25.000 saturimetri per il monitoraggio domiciliare di pazienti con patologie respiratorie

Al via la seconda fase della campagna MisuriAMO2, realizzata dalla SIP (Società italiana di Pneumologia) e Federfarma con il patrocinio della FOFI. Obiettivo promuovere l’uso del saturimetro, come strumento utile per controllare i livelli di ossigeno nel sangue nelle persone con Covid-19. In particolare nei pazienti con patologie respiratorie croniche e Covid-19 è fondamentale monitorare costantemente il livello di ossigeno del sangue...
24/12/2020

Screening, vaccinazioni: si apre una fase nuova nella professione

"La Legge di Bilancio oggi approvata alla Camera contiene una serie di norme che tagliano di netto tutti gli alibi all’esclusione dei farmacisti italiani da servizi e prestazioni che in decine di altri paesi costituiscono da anni la base dell’attività professionale sul territorio: a cominciare  dalla partecipazione alle campagne di screening e vaccinali” dice il presidente della FOFI, Onorevole Andrea Mandelli...
22/12/2020

Convenzione farmaceutica, irricevibili le proposte Sisac: Federfarma e Assofarm sospendono la trattativa

Federfarma, in rappresentanza delle farmacie private, e Assofarm, in rappresentanza delle farmacie pubbliche, hanno convenuto di sospendere le trattative con la SISAC (Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati) per il rinnovo della Convenzione Farmaceutica Nazionale, cioè l’accordo che regola i rapporti tra il Servizio sanitario nazionale e le farmacie....
21/12/2020

Legge di bilancio: in assenza di modifiche farmacie a rischio chiusura

Le più recenti versioni della Legge di bilancio, ormai prossima ad essere varata, inducono Federfarma ad una severa presa di posizione per il sostanziale disinteresse che si registra nei confronti delle farmacie italiane. In particolare, lascia perplessi la presenza di disposizioni finanziarie che rideterminerebbero il tetto per la spesa farmaceutica convenzionata al 7%, rispetto all’attuale 7,96%, senza alcuna misura di bilanciamento economico a sostegno della ormai precaria situazione finanziaria in cui versano le farmacie italiane....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni