Edicola

Remunerazione, Racca: a buon punto lavoro su nostra proposta

12/11/2013 23:11:28
I sussulti che a tratti scuotono governo e maggioranza non aiutano, ma il proposito di Federfarma rimane quello di chiudere la partita sulla remunerazione entro la fine dell’anno, come vuole il dpcm dello scorso giugno. Questa l’indicazione che arriva dal consiglio di presidenza di mercoledì, dove s’è fatto il punto sul cantiere dal quale dovrà uscire lo schema da portare ai ministeri di Salute ed Economia. «L’impalcatura» spiega la presidente nazionale del sindacato titolari, Annarosa Racca «è ormai definita, anche se su diversi punti serviranno ulteriori approfondimenti. Stiamo comunque procedendo di buon passo, grazie alla collaborazione di tutta la filiera».

Presidente, parliamo del modello su cui state lavorando: sarà una riproposizione fedele dello schema sottoscritto davanti all’Aifa un anno fa o siete ripartiti da zero?
Stiamo lavorando a una proposta che faccia la sintesi tra il modello pattuito con l’accordo del 16 ottobre 2012 e le richieste dei tecnici dell’Economia e dell’Industria, a partire dall'invarianza dei prezzi al pubblico. Ma rimaniamo comunque fermi sul proposito di arrivare a una remunerazione che da una parte blocchi l’erosione dei fatturati Ssn e dall’altro sia la base per il definitivo superamento della distribuzione diretta.

Sistema misto? Magari su più fasce, come voleva la Salute?
Il sistema misto, fee più quota percentuale, rimane il nostro obiettivo. L’eventualità di fasce differenziate in base al prezzo del farmaco è una delle ipotesi al vaglio, diciamo una delle più accreditate.

La legge sulla spending review del 2012, che affidava all’Aifa la trattativa sulla nuova remunerazione, fissava come riferimento i «margini vigenti al 30 giugno 2012». Intendete far rispettare tale parametro?
Quella norma non è mai stata emendata. E poi i dati dell’Aifa sul mercato del farmaco sono in realtà i nostri dati. Nell’ultimo Rapporto Osmed, tra le sigle citate per aver contribuito alle elaborazioni c’è anche Federfarma.

Sul tavolo della Conferenza delle Regioni c’è la proposta del tavolo tecnico di spostare l’intera trattativa davanti alla Sisac…
Noi vogliamo trattare con il ministro Lorenzin e lei ci ha già detto che farà di tutto per rispettare la scadenza del 31 dicembre. Per riuscire a passare la mano alla Sisac, le Regioni dovrebbero ottenere una modifica della spending review attraverso una legge parlamentare. E’ un percorso che richiede tempo.

Come sta andando il confronto con le altre sigle della filiera?
C’è piena collaborazione, con i distributori e anche con l’industria. Con quest’ultima, inoltre, stiamo anche cercando di delineare una posizione comune sul Pht, perché divenga più flessibile soprattutto in uscita, sul lato fascia A.

Notizie correlate

01/02/2019

Nuova Remunerazione: riaperto il confronto nella filiera; obiettivo sostenibilità ed efficienza

Le parole d’ordine sono Sostenibilità ed Efficienza, sostenibilità per il SSN e la filiera distributiva del farmaco ed efficienza per il cittadino. Queste le conclusioni a cui è arrivato il Tavolo della filiera distributiva, al suo primo incontro dopo la mancata proroga alla legge 135/2012 in materia di remunerazione...
15/11/2017

Nuova remunerazione al centro del terzo round in Sisac

Comincia a scendere nei contenuti il confronto in corso tra Sisac e farmacie sul rinnovo della Convenzione con il Ssn. E’ il bilancio che arriva da Federfarma una volta chiuso il terzo round della trattativa, disputato ieri: «Il giorno prima» spiega...
14/07/2016

Convenzione, approvato il nuovo atto d’indirizzo

Barra avanti tutta sulla digitalizzazione, consistenti integrazioni nei capitoli su servizi e distribuzione dei farmaci, riforma della remunerazione confermata. E’ quanto porta in dote ai titolari il nuovo atto d’indirizzo delle Regioni per il rinnovo della convenzione tra Ssn e farmacie, la piattaforma contrattuale che formalmente dà il via alla trattative tra Sisac e sindacati di...
24/12/2015

Riforma della remunerazione, dal Milleproroghe nuovo rinvio

Slitta di un altro anno la riforma della remunerazione di farmacie e distributori. E’ quanto prevede uno degli articoli della bozza di decreto Milleproroghe esaminato ieri dal Consiglio dei Ministri. Slitta dunque al primo gennaio 2017 il termine per passare a quel «sistema misto» che, come recitava la legge 135/2012...
11/11/2015

Contratto dipendenti, Racca: nessun antisindacalismo, serve stabilità

Federfarma ha il massimo rispetto per la contrattazione sindacale e i rinnovi contrattuali. E se il tavolo di trattativa per il rinnovo del contratto nazionale dei dipendenti è ancora fermo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni