Edicola

Rapporto Pit-Salute, per 1 italiano su 5 spesa farmaci è problema

13/12/2017 00:08:25
Il costo dei farmaci, che si tratti di ticket o di medicinali a totale carico dell’assistito, rimane una delle lamentele più ricorrenti tra le segnalazioni che in tema spesa sanitaria privata giungono al Tribunale per i diritti del malato. Ne fa riferimento il 19,4% delle persone che nel 2016 si sono rivolte al TdM per ragioni economiche, un tasso d’incidenza secondo soltanto a quello degli assistiti che si lamentano per i costi esorbitanti dei ticket su esami diagnostici e visite specialistiche (33,8%). Sono alcuni dei dati che arrivano dal XX Rapporto Pit-Salute, lo studio di Cittadinanzattiva che classifica e analizza le segnalazioni giunte in un anno al Tribunale per i diritti del Malato su inefficienze e inadeguatezze della sanità pubblica.

Presentato ieri a Roma e realizzato con il contributo incondizionato di Fofi, Fnomceo e Ipasvi (la federazione dei collegi degli infermieri), il Rapporto dedica un capitolo ai problemi lamentati dagli italiani in materia di farmaci. In testa ci sono i medicinali per l’epatite C, ai quali fanno riferimento il 44,4% delle segnalazioni relative all’assistenza farmaceutica: si va dall’accessibilità di tali prodotti alla mancanza di informazione e orientamento, dalle limitazioni fissate dall’Aifa per beneficiare dei trattamenti alle difficoltà con cui i centri abilitati a prescrivere ed erogare rendono disponibili i nuovi farmaci.

Segue l’annoso problema della carenza di farmaci: la chiamano in causa il 24,2% delle segnalazioni, metà delle quali fa riferimento all’indisponibilità di medicinali nelle farmacie del territorio e un quarto (26,7%) a ritardi nell’erogazione di specialità ospedaliere, soprattutto a causa delle limitazioni di budget di Asl e Ao. Al terzo posto l’insostenibilità della spesa privata per farmaci, legata innanzitutto ai farmaci di fascia C (54,2% delle segnalazioni di questo gruppo) ma anche alla differenza di prezzo tra brand e generico (29,2%) e al ticket sui farmaci (16,7%).

L’accessibilità delle prestazioni sanitarie rimane in ogni caso il problema che impensierisce la maggior parte degli italiani: ne riferisce il 31,3% delle segnalazioni, nelle quali il bersaglio più frequente delle lamentele è quello delle liste d’attesa. Il problema grava innanzitutto sulle visite specialistiche (40,3%) e poi sugli interventi chirurgici (28,1%). Chiudono gli esami diagnostici: il 19% dei casi riguarda l’eccesso di attesa per una ecografia, il 10,5% una Tac e il 10% dei casi una radiografia. Colonscopia e mammografia, pur trattandosi di esami inseriti nei programmi di screening, sono segnalati nel 7,1% delle lamentele.

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni