Edicola

Distribuzione, sfuma il matrimonio tra Celesio e McKesson

14/01/2014 23:52:46
A ottobre la notizia della probabile acquisizione aveva provocato qualche brivido alle farmacie indipendenti di diversi paesi europei. Oggi un sospiro di sollievo: non si farà più il matrimonio tra McKesson – colosso americano della distribuzione farmaceutica – e Celesio, la multinazionale tedesca che controlla Admenta (la società cui fanno capo in Italia circa 160 farmacie comunali) e la catena Lloyds pharmacy (che batte bandiera anche nel nostro paese, sempre grazie alle municipali). La notizia proviene da fonti del gruppo tedesco citate dalla stampa specializzata inglese: McKesson non sarebbe riuscita ad acquistare entro la scadenza concordata i tre quarti del pacchetto di Celesio, nonostante avesse alzato l’offerta da 23 a 23,50 euro ad azione. Marion Helmes, chief financial officer di Celesio, si è detta dispiaciuta dell’esito, perché l’unione dei due colossi avrebbe portato alla nascita di «un gruppo leader a livello mondiale nella fornitura di servizi sanitari». Celesio, prosegue la stessa fonte, continuerà comunque nella sua «strategia» diretta a espandere la rete europea delle proprie farmacie e ottimizzare la catena logistica.
McKesson, gruppo specializzato nella distribuzione farmaceutica e nella fornitura di tecnologie sanitarie, aveva annunciato a ottobre l’intenzione di acquisire Celesio per una cifra complessiva di 5,1 miliardi di sterline. L’operazione mirava ad acquisire in prima battuta il 50,01% delle azioni della multinazionale tedesca, più un altro 25% entro il 9 gennaio e il resto per marzo. L’offerta dell’azienda californiana, tuttavia, non avrebbe ricevuto l’interesse che si attendeva tra gli azionisti di Celesio, che resta così sotto il controllo degli attuali proprietari. (AS)

Notizie correlate

28/06/2016

Gdo, anche tempi pagamento confermano crisi

Tra le imprese italiane, quelle della grande distribuzione organizzata sono le meno puntuali nei pagamenti ai fornitori. Lo rivela uno studio della società di business information Cribis D&B, basato su dati risalenti a marzo: sulle 8.500 aziende della gdo analizzate...
27/11/2015

Fascia C, Biglio (Anpci): no a gdo, piccole farmacie vanno tutelate

Piomba il no categorico dei piccoli comuni sulle richieste della distribuzione organizzata per avere i farmaci con ricetta nelle loro parafarmacie. E’ uno dei primi effetti del protocollo firmato la settimana scorsa da Sunifar, Senior Italia (ex Federanziani) e Anpci (Associazione nazionale piccoli comuni italiani) per una comune strategia di sostegno alle comunità che...
01/09/2015

Gdo in crisi, ristrutturazioni e chiusure soprattutto al Sud

Si infittiscono i segnali di consumi e fiducia in lenta ripresa, ma sulla gdo continua a soffiare la crisi . Soprattutto al Sud, dove proseguono gli interventi di ristrutturazione della rete vendita da parte delle insegne. Secondo un aggiornamento del Sole 24 Ore...
23/06/2015

Ipermercati in affanno: -3,7% nei primi cinque mesi del 2015

Altro che far risparmiare gli italiani. Se la gdo continua a insistere perché nel ddl concorrenza venga “ripescata” la deregulation dei farmaci con ricetta, è soltanto perché i suoi affari non vanno per niente bene. Neanche in questa prima parte del 2015, nonostante...
10/01/2015

Grande distribuzione in rosso, e forse non solo per colpa della crisi

C’è chi lo ha definito l’anno nero della gdo. Colpa dei dati di vendita con cui i vari format della distribuzione hanno chiuso il 2014: discount a parte, sono tutti in netto rosso: secondo le ultime rilevazioni di Gdonews, gli ipermercati fanno segnare un -2,70% rispetto al 2013 e un -4,91% a dicembre...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni