Edicola

Sparatoria in farmacia, bandito preso grazie a videosorveglianza

14/06/2016 05:46:10
Due feriti gravi, un maresciallo dei carabinieri e il malvivente che gli ha sparato, e uno lieve, un anziano di 80 anni colpito di striscio. E’ il bilancio della tentata rapina subita ieri mattina da una farmacia di Fidene, quartiere della periferia settentrionale di Roma. Sono le undici e trenta: due militari dell’antirapine, di pattuglia in borghese, entrano con le pistole spianate nell’esercizio farmaceutico di via Radicofani, dove qualche minuto prima un rapinatore aveva fatto irruzione, armato pure lui. Intervengono su segnalazione della centrale operativa dell’Arma, che a quanto pare aveva seguito in diretta l’assalto grazie al sistema di videosorveglianza installato nella farmacia. I due carabinieri, un uomo e una donna, intimano al malvivente di arrendersi ma questo si gira e inizia a sparare. Come scriveranno poi alcuni giornali, era stato scarcerato da poco e forse voleva evitare a tutti i costi di tornarsene dentro. I colpi feriscono il militare – un maresciallo – al braccio, al fianco e alla gamba, e prendono di striscio anche un cliente della farmacia, che se la caverà con una semplice medicazione. La collega del sottufficiale risponde al fuoco e centra tre volte il rapinatore, che crolla a terra.

I due feriti sono ora in ospedale e non corrono pericolo di vita, ma il bilancio è comunque pesante: in farmacia è andata in scena una vera e propria sparatoria, durante la quale sono stati esplosi tra i 10 e i 15 colpi. Troppo per i due titolari, madre e figlio, che in un mese avevano già subito tre rapine: «E’ impossibile continuare così» ha detto ieri al Messaggero la proprietaria, Mariassunta Florio «poteva scapparci il morto. Non possiamo più vivere in queste condizioni, teniamo gli occhi fissi sull’ingresso e abbiamo sempre paura di chi entra».

Se non altro, l’episodio di ieri dimostra che l’ultima strada imboccata da farmacie e forze dell’ordine per contrastare i malviventi funziona. «Anche se la rapina è sfociata in una sparatoria» spiega Gioacchino Nicolosi, vicepresidente di Federfarma nazionale e referente per il sindacato al Tavolo dell’Ossif sulla criminalità predatoria «l’intervento dei carabinieri è stato fulmineo proprio grazie al sistema di videosorveglianza collegato direttamente alla loro centrale operativa, come prevedono i protocolli siglati con le autorità. Questo tipo di accordi in sostanza funziona».

Conferma l’esperienza di Milano: forte calo delle rapine nel 2015, recrudescenza nei primi mesi del nuovo anno e ora nuova inversione di tendenza, grazie anche alla tempestiva risposta di farmacie e forze dell’ordine. «E’ bastato prendere quel paio di delinquenti che all’inizio dell’anno avevano messo a segno più di una decina di rapine ciascuno» spiega la presidente di Federfarma, Annarosa Racca «e ora, grazie alle immagini della videosorveglianza, li terranno in galera per un bel po’. Come hanno ribadito i dirigenti della sicurezza pubblica, è vincente che tutte le farmacie siano collegate con la centrale operativa di Polizia e Carabinieri. E per aiutare le farmacie a sostenere le spese di installazione, le associazioni provinciali usino lo strumento dei bandi di gara».

Sulla videosorveglianza, poi, si dovrebbe anche giocare preventivamente per cercare il classico effetto deterrenza. «Anche la comunicazione è importante» riprende Nicolosi «se oltre a firmare gli accordi con carabinieri e polizia, le associazioni territoriali dessero sempre il massimo risalto alle misure che ne derivano, forse i malviventi smetterebbero di considerare le farmacie un comodo bancomat». «Se poi i magistrati tenessero in galera i pregiudicati» aggiunge il presidente di Federfarma Roma, Vittorio Contarina «staremmo ancora più tranquilli. Il rapinatore ferito a Fidene era stato scarcerato da poco, i fatti dimostrano che il suo reinserimento nella società ha funzionato poco». Federfarma ha anche espresso stima e vicinanza nei confronti del maresciallo rimasto ferito ieri. (AS)

Notizie correlate

23/01/2019

Furti e rapine in farmacia: situazione drammatica. "Ormai è un vero incubo

“Siamo veramente esasperati e amareggiati. Non si può più andare avanti così. Viviamo in un incubo continuo con il terrore, ogni mattina, di tirare su la saracinesca della farmacia e trovarla vuota.  Anche stamattina sono stato svegliato dall’ennesima telefonata di una collega disperata perché vittima della banda del buco...
17/02/2016

Alfano e Racca firmano Protocollo in materia di videosorveglianza

Il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e il Presidente di Federfarma, Annarosa Racca, hanno rinnovato e aggiornato, oggi al Viminale, il Protocollo d’intesa, sottoscritto nel 2010, finalizzato a migliorare la sicurezza delle farmacie mediante un sistema...
09/12/2014

Rapine in farmacia

È stato recentemente pubblicato il rapporto 2013 sulle rapine nei settori più esposti, curato dall’Osservatorio Intersettoriale sulla Criminalità dell’OSSIF, il Centro di ricerche dell’ABI sulla sicurezza anticrimine. Componenti dell’osservatorio sono Poste Italiane, Confcommercio-Imprese per l’Italia, Federazione Italiana Tabaccai, Federdistribuzione, Federfarma e Unione Petrolifera. Dal rapporto emerge come nel 2013...
02/12/2014

Rapporto Ossif: nel 2013 rapine in farmacia +9,9%

Si attenua la crescita globale di rapine e furti ai danni di attività commerciali e abitazioni, ma non in farmacia. Dove, nel 2013, gli assalti sono cresciuti a un ritmo superiore a quello di ogni altro comparto. A dirlo sono i dati dell’ultimo Rapporto sulla criminalità...
28/11/2013

Rapine, i consigli della polizia per una prevenzione efficace

Tenere sempre al banco una quantità ridotta di contante, mediante frazionamenti o casse inviolabili. Lasciare vetrine sgombre da cartelli, espositori e vetrofanie, in modo che da fuori si veda sempre quanto accade all’interno. Installare un buon impianto di videosorveglianza...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni