Edicola

Il doppio canale fa ancora cilecca dal lato della diretta

14/07/2015 00:25:48
Quando si parla di farmacie del territorio e assieme di farmacie ospedaliere o distrettuali, si usa spesso la definizione di “doppio canale”. E’ una locuzione che inganna, perché induce a credere che si tratti di reti distributive identiche ma così non è. Lo dimostra il caso, risalente alla scorsa settimana, di un padre di famiglia con bimbi al seguito che a Vetralla, in provincia di Viterbo, ha dovuto attendere più di quattro ore nella farmacia dell’Asl per ricevere il farmaco prescritto. Colpa dei turni, a quanto pare: il punto di dispensazione di Vetralla apre un solo giorno alla settimana (niente a che vedere con gli altri quattro, Viterbo, Tarquinia, Civita Castellana e Montefiascone, che invece rimangono aperti addirittura due giorni ogni sette) quindi il personale c’è e non c’è.

Non si tratta di un episodio isolato: la cronaca locale riferisce periodicamente di simili casi, originati da carenze di organico, improvvisi cambiamenti dei turni, ferie del personale non programmate e così via. Ed ecco dunque perché non regge un parallelo tra i due canali che fanno coppia: a parte l’ampiezza degli orari di apertura, già questa imparagonabile, nelle farmacie del territorio è regola aurea non far mai aspettare il cliente. Altro che quattro ore, ci sono titolari che cominciano a sudare freddo quando la coda al banco determina attese superiori ai dieci minuti. D’accordo, esagerano – gli esperti sono unanimi nel sostenere che troppa fretta non aiuta ascolto e consiglio – ma il contrasto con le farmacie dell’Asl o dell’ospedale è stridente.

C’è poco da fare: la “duplice via” – altro termine per definire il doppio canale – accoppia da due strade molto diverse tra loro. Quella delle farmacie territoriali è breve (l’Istat dice che l’81% della popolazione può raggiungerne una in non più di 6 minuti e 20 secondi, a piedi o con un mezzo pubblico), quella delle farmacie di Asl od ospedali lunga e spesso incerta. Le Regioni ne tengano conto, quando soppesano la scelta tra dpc e diretta. (AS)

Notizie correlate

31/08/2017

Distribuzione ospedaliera, dalla Sicilia un altro caso di spreco

L’atto d’indirizzo con cui le Regioni hanno messo in fila i temi chiave che domineranno la trattativa prossima ventura sul rinnovo della Convenzione con le farmacie del territorio non lasciano adito a dubbi: la dpc sarà uno dei punti più “caldi” del confronto che...
25/07/2017

Spesa farmaci, Aifa: convenzionata in crescita ma non sfonda

Invertendo l’ordine dei fattori, il risultato non cambia. E’ il commento che sorge spontaneo a leggere i dati del report con cui l’Aifa fotografa l’andamento della spesa farmaceutica pubblica nei primi tre mesi dell’anno: anche se da gennaio il sistema di tetti è cambiato (con la distribuzione diretta che è andata a sommarsi all’ospedaliera e la convenzionata si è messa a correre per...
20/07/2017

Emilia Romagna, Federfarma bacchetta la Regione sui “Cef”

Si fanno fatica a capire le motivazioni per cui la Regione Emilia Romagna insiste a mantenere alcuni farmaci di fascia A-Pht in una categoria a se stante denominata Cef (Concedibili extra-farmacia) che di fatto equivale a una distribuzione diretta nelle sole farmacie ospedaliere o distrettuali. E’ quanto scrive Federfarma Emilia Romagna in una lettera inviata ieri all’assessorato...
07/06/2017

Tavolo sulla diretta, al via due sottogruppi su Pht e modelli distributivi

Si sposta su Pht e modelli distributivi locali la lente del gruppo di lavoro sui costi della diretta varato a gennaio dal Tavolo del Mise sulla governance del farmaco e coordinato dall’Aifa. Con l’obiettivo comune, Regioni e filiera, di ragionare su un percorso che porti a una significativa riduzione delle distanze oggi esistenti a livello territoriale in materia di doppio canale...
13/04/2017

Diretta, Federfarma contro il servizio fazioso delle Iene

La distribuzione diretta comporta oneri occulti che annullano i presunti risparmi rivendicati dai suoi sostenitori. I quali insistono a dimostrare la convenienza del canale Asl mettendo impropriamente a confronto il prezzo medio al quale le aziende sanitarie...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni