Edicola

Manovra: emerge ipotesi Fondo Ssn a 112 miliardi

14/10/2016 00:47:22
Entra nelle fasi decisive la partita tra Governo e Regioni sui soldi che la Legge di Bilancio (ex Stabilità) metterà nel piatto l’anno prossimo per il Ssn: stamattina i governatori si riuniscono in seduta straordinaria per esaminare le cifre messe nero su bianco ieri sera da Palazzo Chigi e ministero delle Finanze, poi la Manovra prenderà la strada del Consiglio dei ministri per il via libera finale. Sempre che le Regioni non si mettano a pestare i piedi: la richiesta spedita a Renzi nelle settimane scorse è che nel 2017 la Sanità riceva esattamente quanto previsto ad aprile dal Def, il Documento di economia e finanza, ossia 113 miliardi di euro. A leggere le anticipazioni diffuse ieri sera da Quotidiano Sanità, il Governo intenderebbe invece mettere sul tavolo 112 miliardi e rotti, qualcosa di meno rispetto a quanto promesso ma pur sempre con il segno più rispetto ai 111 stanziati quest’anno.

Il confronto che si giocherà nelle prossime ore avrà per campo di gioco lo spazio delimitato da queste cifre, sulle quali comunque non sarebbero escluse limature. Il fondo speciale per i farmaci innovativi, per esempio, sarebbe riconfermato con una dotazione di 500 milioni di euro anche nel prossimo anno, ma l’ipotesi di una tassa di scopo sul fumo per incrementarla resterebbe aperta sul tavolo del premier. E per coprire il turn over del personale sanitario, sul quale ieri lo stesso Renzi si è sbilanciato assumendo un impegno personale, potrebbe saltare fuori qualche altro “zero virgola”.

Sono tutte ipotesi che dovranno essere verificate nelle prossime ore, anche alla luce della trattativa proseguita fino a tarda sera tra Renzi e Lorenzin. «Il fondo sanitario continuerà a crescere» si è limitato a dichiarare ieri il viceministro dell’Economia, Enrico Zanetti. E per Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto superiore di sanità, è già un bene: «Innanzitutto è importante che aumenti. Quello che conta però è correggere l'inappropriatezza professionale e organizzativa in sanità, che stimiamo essere pari a circa 30 miliardi». In sostanza per Ricciardi, sentito a margine del XX Congresso della Società italiana per le malattie respiratorie infantili (Simri) «bisogna aumentare il fondo ma allo stesso tempo riconvertire le risorse impiegate in cose che non servono». Per esempio, l’Italia ha il record mondiale di ecografie: «Ne facciamo 43 milioni l'anno e la maggioranza non solo è inutile ma è addirittura dannosa. Ma facciamo anche troppi test diagnostici ed elettrocardiogrammi. E' una dinamica da correggere e un passo importante in questo senso è la legge sulla responsabilità professionale del personale sanitario, all’esame del Senato». (AS)

Notizie correlate

31/10/2017

Manovra senza risorse per i rinnovi di contratti e convenzioni

Clima sempre più caldo attorno alla Manovra per il 2018, che oggi a Palazzo Madama dovrebbe cominciare l’iter parlamentare. Il testo uscito dal Consiglio dei Ministri (con la formula «salvo intese», che lascia aperta la porta a ritocchi dell’ultimo minuto)...
24/02/2017

Fondo sanitario, ok al riparto: quota indistinta a 109,2 miliardi

Otto miliardi di euro al Piemonte, quasi nove al Veneto e alla Sicilia, 10 al Lazio, quasi 12 alla Lombardia. Sono alcune delle cifre che spiccano dal riparto del Fondo sanitario nazionale per il 2017, messo a punto ieri dalle Regioni e ora in viaggio...
09/12/2016

Manovra approvata, tetti e budget convenzionata sono legge

Approvata mercoledì dal Senato con voto di fiducia, la Manovra diventa legge con un’accelerazione che ha impedito alle commissioni e all’aula di Palazzo Madama il benché minimo intervento sul testo. Svaniti gli spazi per recuperare l’emendamento...
07/12/2016

Manovra: accelerazione al Senato, saltano tutti gli emendamenti

La Manovra schiaccia sull’acceleratore e approda già da oggi all’aula del Senato, dove dovrebbe scattare il voto di fiducia che confermerà il testo varato dalla Camera. E’ quanto ha deciso ieri a maggioranza la conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama...
29/11/2016

Manovra/1 – Tancredi (Ap): su rurali più chance al Senato

L’emendamento 59.79 sulle agevolazioni a rurali e piccole farmacie è rimasto in un cassetto della commissione Bilancio di Montecitorio, assieme a interi articoli della Manovra, perché il testo andava licenziato nei tempi concordati. Ma resta aperta la possibilità di ripresentarlo al Senato, dove ci sono buone chance che venga approvato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni