Edicola

Statuto: approvate le nuove regole, Federfarma opta per l’inclusività

14/12/2017 00:13:12
Da sindacato dei titolari di farmacia a sindacato delle farmacie. Pure di quelle che appartengono alle società di capitale e hanno per soci non farmacisti, anche se a rappresentarle in assemblee e direttivi provinciali, regionali e nazionali potranno essere soltanto delegati con camice bianco e caduceo. E’ l’evoluzione impartita a Federfarma dalle modifiche allo statuto federale approvate ieri sera dall’assemblea generale del sindacato, che ha recepito a larghissima maggioranza la linea della “inclusività” propugnata dal Consiglio di presidenza: il sindacato è pronto ad accogliere e tutelare tutte le forme societarie che con la 124/2017 sono legittimate a detenere farmacie, senza però rinunciare alla sua identità rigorosamente professionale.

L’impronta, come detto, la danno gli emendamenti allo statuto federale approvati dall’assemblea. Una versione definitiva del nuovo articolato dovrebbe essere diffusa dagli uffici di Federfarma nella giornata di oggi, ma intanto si può già dare conto delle novità principali: è stata accolta, per esempio, la proposta del Consiglio di presidenza che impone alle associazioni territoriali di fissare nei loro statuti un tetto non superiore al 5% (ma eventualmente inferiore) alla rappresentatività delle catene nelle assemblee provinciali. E per adeguarsi le Federfarma locali avranno due anni di tempo (fino al 31 dicembre 2019) anziché i 12 mesi originariamente concessi, grazie alla riscrittura proposta dal presidente nazionale della Federazione, Marco Cossolo. La soglia del 5%, inoltre, dovrà essere calcolata conteggiando unitariamente le farmacie appartenenti a società correlate «direttamente e indirettamente», come prescrive un emendamento portato in assemblea da Federfarma Lombardia e recepito dalla presidenza.

Approvato a larghissima maggioranza anche la proposta dell’esecutivo che riserva l’elettorato passivo (a tutte le cariche sociali del sindacato) ai soli farmacisti, titolari se si tratta di farmacia indipendente oppure socio farmacista o direttore di farmacia in caso di società di capitale. Infine, su proposta di Federfarma L’Aquila, è stato recepito un emendamento che consente la rappresentatività in Sunifar soltanto alle società proprietarie che detengono esclusivamente farmacie rurali, a prescindere dall’associazione provinciale di Federfarma alla quale vorrebbero iscriversi. «Un sentito grazie all’assemblea e al lavoro che stasera (ieri, ndr) abbiamo portato a termine» ha dichiarato il presidente Cossolo in chiusura di seduta «quando ci si confronta con spirito di collaborazione i risultati sono sempre proficui».

Ultime notizie

01/12/2022

Farmacie: presentato il V Rapporto di Cittadinanzattiva e Federfarma

Nel 2022 oltre un terzo attive su campagne di prevenzione per patologie croniche e vaccinazioni.  Crescono la richiesta e la fiducia dei cittadini negli equivalenti. Potenziare il ruolo di prossimità della farmacia e la sua funzione di luogo di informazione e divulgazione, la richiesta condivisa da farmacisti e cittadini...
 
31/10/2022

Dichiarazione del presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo. Congratulazioni all’on. Marcello Gemmato, nuovo Sottosegretario alla Salute

Al nuovo Sottosegretario alla Salute, on. Marcello Gemmato, vanno i nostri auguri di buon lavoro e le nostre più vive congratulazioni per la sua nomina, merito della sua coerenza politica e dell’impegno profuso al servizio del Paese...

26/10/2022

Dichiarazione del presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo. Ringraziamento al neo Presidente del Consiglio Giorgia Meloni

“Ringraziamo il neo Presidente del Consiglio, onorevole Giorgia Meloni, per aver ribadito il ruolo centrale delle farmacie come punto di accesso di prossimità territoriale alle prestazioni sanitarie. Da parte di Federfarma, si assicura ancora una volta l’immutato impegno, attraverso la rete territoriale delle oltre 18.000 farmacie associate...
22/10/2022

Dichiarazione del presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo: "Auguri al nuovo Governo e al nuovo Ministro Orazio Schillaci"

“Al nuovo Governo guidato dalla Presidente Giorgia Meloni e, in particolare, al neoministro della Salute, Professore Orazio Schillaci, auguro buon lavoro a nome mio e dei Titolari di farmacia privata. Stiamo vivendo un momento difficile dal punto di vista economico e sociale, ora più che mai è importante mettere a frutto la lezione appresa con la pandemia, la quale ci ha insegnato che la salute è un nostro diritto primario e le risorse destinate ad essa non sono una spesa ma un investimento a vantaggio della collettività...
11/09/2022

Le farmacie piangono Giorgio Siri

Rispettando la volontà della famiglia, ad esequie avvenute, Federfarma esprime grande dolore per la scomparsa di Giorgio Siri, storico presidente alla guida di Federfarma nazionale da marzo 1992 a maggio 2008. Nato a Genova nel 1938, titolare di farmacia dal 1968, Giorgio Siri è stato il presidente rimasto in carica più a lungo. Nel 2008, quando ha deciso di non ricandidarsi più alle elezioni federali, è tornato a tempo pieno nella sua farmacia, a svolgere la professione che più amava, e a dedicarsi alla sua famiglia...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
Cliccando su “Accetta tutti i cookie”, viene accettata la memorizzazione, sul dispositivo, dei cookie che servono a migliorare la navigazione del sito e analizzare l'utilizzo del sito.
Maggiori informazioni