Edicola

Pianta organica, si allunga ancora l'elenco delle sentenze favorevoli

16/04/2013 22:42:14
Non aggiunge nulla di nuovo ma fa volume la sentenza con cui sabato scorso il Consiglio di Stato è tornato a occuparsi di Pianta organica e perimetrazioni. I giudici sono quelli della Terza sezione, la stessa che due settimane fa sancì la pariteticità tra vecchie sedi e nuove zone; il caso invece riguarda un trasferimento di farmacia a Milano, complicato dal fatto che il territorio di pertinenza dell’esercizio si sovrappone a quello di un collega vicino per un’approssimativa delimitazione degli ambiti risalente a una ventina di anni fa.
Dettagli a parte, il ricorso in appello consente alla corte di tornare sul tema Pianta organica per ribadire una volta di più l’indirizzo vigente: primo, «il “numero chiuso” implica logicamente che la distribuzione degli esercizi sul territorio sia pianificata autoritativamente»; secondo, dopo le liberalizzazioni «non si parla più di “sedi” ma di “zone”, ma questo mutamento non è rilevante perché la giurisprudenza aveva già da tempo avvertito che quando la normativa previgente usava il termine “sede” si doveva intendere “zona”; terzo, «benché la legge non preveda più un atto tipico denominato “Pianta organica”, resta affidata alla competenza del Comune la formazione di uno strumento pianificatorio che sostanzialmente, per finalità, contenuti, criteri ispiratori ed effetti, corrisponde alla vecchia Pianta organica».
Nella sentenza, infine, i giudici ribadiscono anche il principio secondo il quale titolari con sedi in promiscuità beneficiano contemporaneamente della porzione di territorio in comune, dove quindi valgono le regole della libera impresa ed è consentito a entrambi il trasferimento.

Notizie correlate

05/07/2014

Antitrust contro la pianta organica, Federfarma: slogan consunto

Nella distribuzione del farmaco occorre passare dall’attuale sistema della pianta organica, che fissa un tetto al numero delle farmacie operanti sul territorio, «a un modello che ne stabilisca al contrario un numero minimo, per tutelare l’interesse pubblico a una...
22/11/2013

Lucca, il Tar si corregge: la pianta organica non è stata abolita

Il Tar della Toscana torna sui propri passi e a quasi un anno di distanza si corregge: il decreto “Cresci-Italia” non ha abolito il numero chiuso per le farmacie e dunque la loro distribuzione sul territorio non può «prescindere da una pianificazione...
08/04/2013

Consiglio di Stato, altra sentenza favorevole alla Pianta organica

Liberalizzazioni o no, il servizio farmaceutico resta comunque governato da un sistema di pianificazione di sedi e zone farmaceutiche che «per finalità ed effetti corrisponde alla vecchia pianta organica». A dirlo è una freschissima sentenza con cui il Consiglio di Stato...
14/03/2013

Pianta organica, altre due sentenze a favore

Le liberalizzazioni del decreto “Cresci-Italia” non hanno fatto venir meno il sistema di programmazione territoriale delle farmacie imperniato sulla Pianta organica. Lo ha detto un paio di settimane fa il Consiglio di Stato in un’ordinanza che ribaltava...
12/03/2013

Pianta organica: per il Consiglio di Stato resta una tutela

La Pianta organica delle farmacie non è stata superata dal decreto “Cresci-Italia”, perché «il nuovo quadro normativo non appare prescindere da un momento di pianificazione, a livello pubblicistico, dell'organica distribuzione sul territorio...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni