Edicola

Payback 2013: da restituire i ripiani pagati dalle farmacie

16/05/2017 00:48:53
Vanno restituite alle farmacie le «somme corrisposte» nel 2015 con una maggiorazione di un decimo di punto sullo sconto dello 0,64% per ripianare lo sfondamento della spesa farmaceutica territoriale risalente a due anni prima. E’ quanto scrive l’Aifa nella nota diffusa ieri per rispondere alle richieste di chiarimento provenienti dalle Regioni, alle quali le organizzazioni periferiche del sindacato si erano rivolte per sollecitare il rimborso. La lettera dell’Agenzia riassume correttamente la cronistoria del contenzioso: il ripiano venne addebitato alla filiera distributiva dalla determina Aifa 1238 del 30 ottobre 2014; il provvedimento, in particolare, disponeva il recupero dello sfondamento incrementando per sei mesi lo sconto Ssn dallo 0,64 allo 0,74%. Federfarma consigliò alle farmacie associate di pagare ma contemporaneamente impugnò il provvedimento davanti al Tar del Lazio, che le dà ragione nel gennaio dell’anno scorso. Pochi mesi dopo, a giugno, il decreto legge 113/2016 impone all’Aifa di riconteggiare gli sfondamenti di spesa relativi al triennio 2013-2015, contestati con ricorsi e impugnazioni non solo dalla Federazione ma anche da distributori e aziende produttrici.

L’esito del riconteggio, come si rammenterà, produce la determina Aifa 1406/2016, che esonera la filiera distributiva (cioè grossisti e titolari) dal ripiano degli sfondamenti relativi alla spesa farmaceutica territoriale 2013 e 2015. «Ad avviso dell’Agenzia» è allora la conclusione riportata nella nota di ieri «le somme corrisposte dalle farmacie in applicazione della determina 1238/2014 non hanno alcun titolo per essere trattenute dalle Regioni».

L’intervento dell’Aifa, che dovrebbe convincere i governi regionali a rinunciare ad altri temporeggiamenti, fa seguito all’incontro che il 4 maggio scorso aveva messo di fronte Federfarma e direzione generale dell’Agenzia. Il confronto era stato richiesto dalla Federazione proprio per sollecitare una presa di posizione a fronte degli indugi frapposti da alcune Regioni, che alle richieste di rimborso avevano replicato dicendo di dover attendere indicazioni dall’Aifa. Nella circolare diffusa ieri sera, Federfarma invita dunque le organizzazioni territoriali che ancora non hanno ottenuto la restituzione delle somme «a rinnovare i contatti e trasmettere la nota dell’Agenzia», per chiudere «definitivamente la vicenda». (AS)

Notizie correlate

05/10/2016

Payback, l’Aifa aggiorna i conti e la matassa s’ingarbuglia

Ha suscitato tra le aziende del farmaco un certo stupore la determina Aifa di venerdì scorso che aggiorna l’entità del payback a carico delle imprese per gli sfondamenti della spesa farmaceutica nel triennio 2013-2015. Rispetto alla prima stima...
12/07/2016

Spesa 2013-2015, l’Aifa esclude dal pay-back farmacie e grossisti

Per i tre anni di spesa farmaceutica Ssn che vanno dal 2013 al 2015 non c’è pay-back a carico di farmacie e grossisti. E’ quanto scrive l’Aifa nel comunicato diffuso venerdì scorso per notificare le modalità operative per i ripiani degli ultimi tre anni. Il documento, emanato in attuazione dell’articolo 21 del dl 113/2016 (il decreto enti locali, attualmente all’esame della commissione Bilancio della Camera...
25/06/2016

Decreto pay-back, dal testo molte ambiguità e punti interrogativi

Le aziende del farmaco pagheranno cash, secondo un percorso a tappe che si concluderà il 15 ottobre. La filiera, invece, ripianerà da settembre al solito modo, con un ricarico sullo sconto Ssn dello 0,64%. E’ quanto prevede a proposito di pay-back l’articolo 21 del decreto Enti locali, approvato lunedì scorso dal Consiglio del ministri. Come noto, l’obiettivo del provvedimento è...
14/01/2016

Pay back 2013, anche il ricorso Federfarma accolto dal Tar Lazio

Il ripiano della spesa farmaceutica 2013 si becca dal Tar Lazio la terza bocciatura in meno di un anno. La più importante per le farmacie del territorio, perché a passare è il ricorso presentato poco più di un anno fa da Federfarma, accolto l’altro ieri dai giudici...
31/07/2015

Pay-back 2013: resta lo 0,64% in attesa ricorso farmacie

Le farmacie continuino ad applicare lo sconto dello 0,64% fino a quando non sarà pubblicata la sentenza del Tar Lazio sul ricorso di Federfarma contro la determina dell’Aifa che l’aveva istituito. E’ l’indicazione che il sindacato ha trasmesso ai titolari dopo l’intervento...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni