Edicola

Carenze, Lorenzin: da verifiche Nas primi riscontri su irregolarità

16/06/2015 00:52:58
Dalle prime ispezioni dei Nas presso distributori e grossisti come deterrente alle carenze temporanee, sarebbero emerse gravi irregolarità che hanno comportato la chiusura di alcune «attività». E’ quanto scrive il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nella risposta all’interpellanza presentata questo dicembre dal presidente della commissione Affari sociali della Camera, Pierpaolo Vargiu. Nel suo intervento, il deputato di Scelta Civica aveva proposto di contrastare il fenomeno delle irreperibilità sottoponendo le autorizzazioni per la distribuzione all’ingrosso alla “sunset clause” (clausola del tramonto): in sintesi, all’azienda che, trascorsi uno o due anni dalla licenza, non ha ancora aperto o non mostra di possedere i requisiti, viene revocato il permesso.

Nella sua risposta, Lorenzin ripercorre gli interventi messi in campo dal Governo per contrastare le carenze temporanee da export parallelo (attività, ricorda il Ministro, comunque legittimata «dai principi comunitari di libera circolazione delle merci», nonostante «le distorsioni» che determina sul mercato). Da ricordare il d.lgs 17/2014, adottato in recepimento della direttiva Ue sulle contraffazioni. Il decreto, in particolare, integra i doveri di servizio pubblico gravanti sui grossisti con l’obbligo di «garantire in permanenza un assortimento di medicinali sufficiente a rispondere alle esigenze di un territorio geograficamente determinato». E costruisce un sistema di segnalazioni, imperniato sulle farmacie, diretto a far emergere velocemente casi di carenze temporanee sul territorio.

Per irrobustire gli effetti quel decreto, nell’autunno scorso l’Aifa aveva dato incarico ai Nas di effettuare ispezioni tra grossisti e distributori. Il sospetto dell’Agenzia, sottolinea il Ministro, era che «alcuni soggetti non operassero correttamente» e le prime evidenze parrebbero confermarlo. «Dai riscontri, attualmente sub judice» prosegue «sono emerse gravi irregolarità da parte di alcuni esercenti che hanno comportato la chiusura delle rispettive attività».

Non è chiaro a quali episodi faccia riferimento Lorenzin (forse al recente caso umbro, due depositi chiusi dai Nas e cinque persone indagate?) ma la risposta all’interpellanza parrebbe riconoscere che la “tolleranza zero” reclamata da Federfarma nei confronti di chi fa solo “finta” di distribuire sta dando risultati. (AS)

Notizie correlate

28/12/2017

Protocollo carenze, Tar Lazio respinge ricorso

Il Protocollo sulle carenze firmato nel settembre 2016 da ministero della Salute, Aifa e filiera del farmaco non ha il valore di un provvedimento amministrativo e dunque non può essere impugnato. E’ quanto afferma la sentenza con la quale il Tar Lazio ha dichiarato...
18/03/2017

Sostanze irreperibili della tabella 2, Federfarma fa il punto

Causa carenze e interruzioni nella produzione, le farmacie del territorio stanno incontrando difficoltà ad assicurare la disponibilità di alcune delle sostanze obbligatorie elencate dalla tabella 2 della Farmacopea ufficiale. E’ il caso, in particolare, dell’ampicillina...
04/03/2017

Farmacisti-grossisti, Di Giorgio (Aifa): si va nel giusto verso

«Ognuno difende il proprio business ed è comprensibile che sia così, ma prima viene la tutela della salute e dunque la continuità della tracciatura del farmaco nel circuito distributivo». Sono le parole con cui Domenico Di Giorgio, direttore dell’Ufficio qualità e contraffazione dell’Aifa, tira un bilancio della riunione tenuta lunedì scorso dal Tavolo sulle carenze...
01/03/2017

Al tavolo carenze chiarimento serrato tra Aifa e farmacisti-grossisti

Sull’insovrapponibilità tra vendita al dettaglio e distribuzione all’ingrosso di farmaci, così come enunciata dal parere del ministero della Salute del 2 ottobre 2015, Aifa e filiera del farmaco non sono disponibili a fare passi indietro...
07/10/2016

Protocollo carenze, dopo Lazio e Lombardia firma anche il Friuli

Dopo quelle di Lazio e Lombardia, spunta anche la firma del Friuli Venezia Giulia in calce al protocollo sulle carenze firmato il 13 settembre da ministero della Salute, Aifa e filiera del farmaco. Lo sancisce la delibera approvata dalla Giunta regionale venerdì scorso...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni