Edicola

Carenze, la Francia prepara contromisure che potrebbero fare scuola

16/12/2015 00:12:49
Contro carenze e rotture di stock nella filiera farmaceutica, la Francia si prepara ad adottare misure che potrebbero diventare un punto di riferimento per gli altri Paesi europei. A dettarle l’articolo 36 del disegno di legge per la riforma della Sanità (Loi de santé), approvato all’inizio del mese dalla Camera in seconda lettura e da lunedì all’esame del Senato. Il testo, in sostanza, affida al ministero della Salute il compito di redigere e tenere aggiornata una lista dei cosiddetti Mitm (Médicaments d’intérêt thérapeutique majeur, farmaci di maggiore interesse terapeutico), sui quali dal 2016 scatteranno specifiche restrizioni a carico di produttori e distributori. I grossisti, tanto per cominciare, non potranno esportare i prodotti di tale lista o rivenderli a un parallel trader; le aziende, invece, dovranno approntare per ogni medicinale un programma di gestione delle carenze comprendete un “piano B”, da far scattare in caso di interruzioni del ciclo produttivo (per esempio, procurarsi un fornitore alternativo se gli approvvigionamenti di materia prima vengono a mancare). A Bruxelles queste misure potrebbero non piacere, ma intanto la Francia va giù con il pugno di ferro.

Alle farmacie del territorio, poi, il testo riconosce un ruolo cruciale nel contrasto di carenze e irreperibilità. Innanzitutto, ai farmacisti è consentito “sostituire” il medicinale mancante con un prodotto corrispondente d’importazione, ovviamente autorizzato dall’Agenzia francese del farmaco. In seconda battuta, le farmacie sono invitate a non interrompere il monitoraggio di rotture e carenze avviato dall’Ordine un paio di anni fa: «è opportuno» ha osservato la Direzione generale Sanità del ministero della Salute «che i farmacisti continuino a riportare tutti i casi di irreperibilità in cui si imbattono».

Come riporta la testata specializzata Le Quotidien du Pharmacien, i titolari francesi sono già al lavoro per tradurre in realtà le indicazioni che arriveranno dalla Loi de Santé. Per l’estate dell’anno prossimo, infatti, il 90% circa delle farmacie dovrebbe disporre di gestionale integrato con “Dp-Ruptures”, una sorta di add-on del “Dossier pharmaceutique” (la cartella-paziente informatizzata) programmata per inviare automaticamente via web al produttore una segnalazione di irreperibilità (in caso di indisponibilità presso due grossisti consecutivamente).

L’efficacia di Dp-Ruptures è emersa in tutta la sua evidenza nel marzo scorso, quando un’epidemia di congiuntivite fece velocemente sparire colliri e farmaci oftalmologici in tutte le farmacie dell’isola della Reunion, colonia francese d’oltremare. Allertati dalle segnalazioni automatiche delle farmacie, le imprese francesi disposero immediatamente l’invio di rifornimenti d’urgenza via aereo anziché nave, come normalmente avviene. Risultato, le farmacie poterono ricominciare a dispensare dalle 24 ore successive anziché attendere una settimana. (AS)

Notizie correlate

28/12/2017

Protocollo carenze, Tar Lazio respinge ricorso

Il Protocollo sulle carenze firmato nel settembre 2016 da ministero della Salute, Aifa e filiera del farmaco non ha il valore di un provvedimento amministrativo e dunque non può essere impugnato. E’ quanto afferma la sentenza con la quale il Tar Lazio ha dichiarato...
18/03/2017

Sostanze irreperibili della tabella 2, Federfarma fa il punto

Causa carenze e interruzioni nella produzione, le farmacie del territorio stanno incontrando difficoltà ad assicurare la disponibilità di alcune delle sostanze obbligatorie elencate dalla tabella 2 della Farmacopea ufficiale. E’ il caso, in particolare, dell’ampicillina...
04/03/2017

Farmacisti-grossisti, Di Giorgio (Aifa): si va nel giusto verso

«Ognuno difende il proprio business ed è comprensibile che sia così, ma prima viene la tutela della salute e dunque la continuità della tracciatura del farmaco nel circuito distributivo». Sono le parole con cui Domenico Di Giorgio, direttore dell’Ufficio qualità e contraffazione dell’Aifa, tira un bilancio della riunione tenuta lunedì scorso dal Tavolo sulle carenze...
01/03/2017

Al tavolo carenze chiarimento serrato tra Aifa e farmacisti-grossisti

Sull’insovrapponibilità tra vendita al dettaglio e distribuzione all’ingrosso di farmaci, così come enunciata dal parere del ministero della Salute del 2 ottobre 2015, Aifa e filiera del farmaco non sono disponibili a fare passi indietro...
21/10/2016

Vaccinazioni, per aumentare copertura la Francia si affida a farmacie

Con l’arrivo delle prime forniture di vaccino nelle farmacie del territorio (hanno segnalato in questi giorni la disponibilità di tetra e quadrivalente le Federfarma di parecchie città...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni