Edicola

Anche la deospedalizzazione preme per la farmacia dei servizi

17/04/2013 09:38:38
Non c’è soltanto la “pauperizzazione” della ricetta Ssn a spingere le farmacie sul terreno dei servizi e della pharmaceutical care. A “tirare” per il camice il farmacista perché si appropri di ruoli sempre meno legati alla mera dispensazione c’è anche una parte crescente degli italiani. E’ una delle evidenze che emerge dalla ricerca Doxapharma sullo scenario a medio termine della farmacia italiana, una sorta di “guida” alla farmacia di domani che verrà presentata a Cosmofarma nel corso del convegno Federfarma-Fofi sulla pharmaceutical care. «La deospedalizzazione del Ssn e la domiciliarizzazione delle principali cronicità» spiega a Filodiretto Gadi Schoenheit, managing director dell’istituto di ricerche, tra i relatori dell’evento di sabato mattina «stanno facendo emergere nel paziente nuovi bisogni, legati non più al farmaco ma all’informazione e alla formazione sulla salute. Gli italiani, in sostanza, chiedono un nuovo modello di farmacia, un centro integrato di servizi che sappia essere terminale “intelligente” del Ssn».
La territorializzazione delle cure, in sostanza, rappresenta per i farmacisti un’opportunità da non perdere: «Si tagliano posti letto e si chiudono ospedali» prosegue Schoenheit «e il paziente fa sempre più fatica a identificare i professionisti che sul territorio si occupano di lui. Nel disorientamento, diventerà per tutti naturale rivolgersi alla farmacia, perché è quella più accessibile e che gode di maggiore visibilità». Ed ecco allora la sfida: perché se le farmacie non sapranno rispondere prontamente a questa richiesta di aiuto, saranno altri a farsi sotto al posto loro. «In tale arena» ricorda Schoenheit «le farmacie partono con un vantaggio competitivo importante su tutti i loro potenziali concorrenti, perché hanno un’immagine di servizio che a tutti gli altri manca. Ma attenzione: se si deludono le attese, si dà l’occasione agli altri di coprire il vuoto».
Ecco allora perché Federfarma ha ritenuto opportuno anteporre a ogni progettualità su farmacia dei servizi e pharmaceutical care una fotografia dell’esistente, dalla quale trarre una mappa degli interventi e delle priorità. A scattarla provvede la ricerca-sondaggio avviata a dicembre in collaborazione con il Pcne (Pharmaceutical care network Europe) e Gsk e destinata a protrarsi fino a giugno: coordinata da Giancarlo Nadin, docente di marketing alla Cattolica di Milano, l’indagine ha per obiettivo quello di misurare il livello di penetrazione finora raggiunto dai nuovi servizi e dalla pharmacy care nelle farmacie italiane. «Le esperienze ci sono e alcune anche di rilievo» è il parere di Gioacchino Nicolosi, vicepresidente di Federfarma «ma per fare il salto di qualità serve una cabina di regia che dia ordine e coerenza ai progetti locali. Federfarma nazionale punta a istituire un coordinamento ma prima occorre avere un quadro aggiornato di quello che già c’è».

VIDEO - Annarosa Racca invita i farmacisti a partecipare a Cosmofarma

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni