Edicola

Dichiarazione precompilata, primi invii dei dati fiscali da ottobre

17/09/2015 07:40:25
Dovrebbero scattare da ottobre i primi invii dei dati fiscali per il 730 precompilato con le spese sanitarie detraibili o deducibili. E’ una delle indicazioni provenienti dall’incontro di ieri tra Federfarma, Promofarma e le software house del comparto, cui hanno partecipato anche alcuni funzionari di Sogei. Nella riunione sono state passate in rassegna le norme emanate da Finanze e Agenzia delle Entrate tra luglio e agosto, così come le specifiche tecniche dei tracciati e del sistema di accoglienza al quale saranno trasmessi i dati ricavati dallo scontrino parlante. Come richiesto e ottenuto da Federfarma negli incontri dei mesi scorsi con Ministero, Agenzia e Sogei, gli invii non comporteranno alcun aggravio burocratico per i titolari perché verranno effettuati in “background” direttamente dai gestionali, nell’ambito dei flussi già assicurati dalle farmacie.

Per tale motivo, è stato concordato che i dati fiscali verranno spediti a scadenza mensile in concomitanza con l’invio delle ricette, in modalità che potranno ricalcare quelle dell’articolo 50: le farmacie che lo vorranno, in altri termini, potranno appoggiarsi per la trasmissione alla propria associazione territoriale, che così provvederà anche a verificare e certificare la correttezza dei dati trasmessi. Per quanto concerne la tabella di marcia, invece, la data di riferimento è il 31 gennaio del nuovo anno, termine entro il quale l’Agenzia delle entrate si attende di avere dati relativi ad almeno un paio di mesi da tutte le farmacie del territorio. Allo scopo, è stato concordato con Sogei di cominciare a trasmettere dall’inizio di ottobre, per testare sistemi e programmi; di conseguenza, le operazioni per la raccolta delle deleghe dalle farmacie dovrebbero scattare già dai prossimi giorni, così come gli adeguamenti ai gestionali da parte delle software house. «Siamo in un momento di grandi trasformazioni» ha ricordato la presidente di Federfarma, Annarosa Racca, nell’intervento con cui ha aperto la riunione «la sanità digitale promette cambiamenti radicali. E in questo processo la farmacia e il farmacista devono restare al centro del sistema e diventare ancora più imprescindibili per il sistema sanitario».

Nel corso dell’incontro, infine, sono state anche esaminate le specifiche tecniche degli interventi da mettere in campo per attuare l’accordo tra Federfarma e Aifa dello scorso giugno. L’intesa, come si ricorderà, allargava il set dei dati di spesa inviati mensilmente dalle farmacie (tra le “new entry” dcr, ticket, scontistica e trattenute) e in cambio impegnava l’Aifa ad aggiornare con regolarità il Pht e istituire con le farmacie un tavolo sulla targatura dei medicinali. Anche in questo caso (causa complicazioni da federalismo sanitario, che ha generato più di trenta modelli diversi di dcr in tutto il Paese) i primi invii cominceranno entro la fine dell’anno, sempre senza fastidi di sorta per i titolari. «Siamo di fronte a un’altra prova di maturità della filiera» commenta Gianni Petrosillo, amministratore delegato di Promofarma «lo spirito di collaborazione che contraddistingue il comparto dà valore al sistema farmacia». (AS)

Notizie correlate

15/02/2017

730 precompilato, nel 2016 da farmacie più di 600 mln di scontrini

Ammontano quasi certamente a più di 600 milioni gli scontrini fiscali emessi nel 2016 dalle farmacie del territorio e inviati all’Agenzia delle Entrate per la prossima dichiarazione precompilata dei redditi. E’ la stima che si ricava da una proiezione dei dati forniti da Promofarma, la società informatica di Federfarma...
10/02/2016

730 precompilato, positivo il bilancio del primo invio

Undici milioni tra scontrini e fatture per il 730 precompilato di quest’anno, il primo a riportare tra le detrazioni le spese sanitarie sostenute dal contribuente. E’ quanto contenuto nei dati trasmessi entro la scadenza di ieri dalle farmacie che hanno delegato...
23/01/2016

730 precompilato, da Federfarma chiarimenti su detraibilità e privacy

Il ticket, sulla ricetta Ssn e sul prezzo di rimborso dell’equivalente (differenza a carico dell’assistito); tutti i farmaci acquistati privatamente, compresi omeopatici e veterinari; i prodotti di protesica integrativa e i dispositivi medici con marcatura CE; infine, le prestazioni di servizio come autoanalisi, esami in telemedicina e così via...
20/01/2016

Spese per farmaci per il 730 precompilato, i chiarimenti di Federfarma

Federfarma ha da subito creduto e condiviso l’obiettivo del Governo di semplificare la vita ai cittadini con la realizzazione del 730 precompilato, che prevede l’invio da parte delle farmacie all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle spese detraibili sostenute per l’acquisto di farmaci e dispositivi medici...
12/12/2015

Dichiarazione precompilata, rinvio di un anno delle sanzioni

Slittano di un anno le sanzioni sull’invio degli scontrini fiscali per il 730 precompilato, anche se limitatamente ai casi di «lieve tardività o di errata trasmissione dei dati». E’ quanto prevede uno degli emendamenti al ddl Stabilità approvati dalla commissione...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni