Edicola

Ddl concorrenza: emendamenti scremati, lunedì proposte relatori

18/07/2015 07:56:20
Calano di una paio di centinaia gli emendamenti al ddl concorrenza che le commissioni Finanze e Attività produttive della Camera dovranno vagliare e votare, probabilmente dalla metà della settimana entrante perché lunedì arriveranno le proposte di modifica dei relatori. Questo l’effetto della scrematura effettuata tra giovedì e ieri per eliminare dal “fascicolo” gli interventi inammissibili causa estraneità con la materia, mancanza di copertura o carenza di compensazione.

Come già si diceva su Filodiretto di ieri, tra gli emendamenti all’articolo 32 la prevalenza numerica va a quelli che mirano a “picchettare” il capitale. L’intervento più ricorrente, in particolare, è quello che impone l’iscrizione delle società all’albo professionale competente per provincia, ma ce n’è anche qualcuno che obbliga a comunicare a Ordine e assessorato alla Salute ogni variazione nell’assetto azionario o vincola la società al rispetto del Codice deontologico.

Diverse anche le proposte che mirano a fissare un tetto alla presenza del capitale nelle società che detengono farmacie: l’orientamento prevalente è quello di riservare al farmacista la maggioranza delle quote, ma ci sono emendamenti che salgono fino ai due terzi o scendono al 30%. Da segnalare anche un paio di proposte che rinunciano a delimitare il peso azionario del capitale ma riservano al farmacista l’amministrazione della società, oppure impongono la nomina di un «garante del Codice deontologico», sempre farmacista, cui spetta il vaglio finale di tutti i provvedimenti societari che riguardano l’attività professionale.

Numerosi pure gli emendamenti che – saltato il limite dei 4 esercizi per società – prescrivono comunque un tetto dimensionale alle future catene. L’indicazione prevalente, in questo caso, è di limitare il numero delle farmacie aggregate sotto un’unica insegna a non più del 20% a livello comunale, a non più del 10% a livello regionale e infine a non più del 5% a livello nazionale. Dal mucchio però spicca un emendamento che vieta catene con più di dieci farmacie, un altro che fissa il tetto a 150 per i primi due anni e un terzo che alza l’asticella a 250 per i primi cinque anni.

Scarseggiano, per finire, gli interventi sul tema delle incompatibilità, forse perché è opinione diffusa (come alcuni esperti avevano peraltro osservato nei mesi passati) che in materia potrebbero già bastare i paletti vigenti. Merita però di essere segnalato quell’emendamento che allarga considerevolmente il recinto degli esclusi: fosse approvato, rimarrebbero fuori dalla proprietà delle farmacie anche le fondazioni bancarie, gli enti creditizi e le assicurazioni. (AS)

Notizie correlate

28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni