Edicola

Gianfrate: con il ddl concorrenza rischio di “amazon-izzazione”

18/07/2017 00:14:44
La reale minaccia che arriva dal ddl concorrenza - e dalla norma che apre la titolarità al capitale - è “l’amazon-izzazione” della farmacia italiana. Perché le catene che spunteranno dalla liberalizzazione partoriranno super-store dalla fortissima vocazione all’online, proprio come il portale americano di e-commerce, ma nei quali mancherà il rapporto umano che oggi contraddistingue i presidi dalla croce verde. Questa almeno è la previsione di Fabrizio Gianfrate, esperto di economia sanitaria e autore, nei giorni scorsi, di un articolo (pubblicato da Quotidiano Sanità) estremamente polemico nei confronti del disegno di legge sulla concorrenza.

Gianfrate, nel suo intervento sostiene che con il ddl si passerà da un sistema costituito da 17mila farmacie in concorrenza tra loro a uno in cui a confrontarsi saranno soltanto cinque gruppi. Davvero ritiene realistico che cinque catene possano spartirsi l’intero settore?
Ovviamente no, tant’è vero che ho parlato di scenario potenziale. E’ certo invece che le catene faranno a gara per aggiudicarsi le farmacie migliori, ossia quelle che stanno nelle zone migliori e dunque battono più scontrini. Non baderanno neanche alla marginalità, a loro interessa soltanto il traffico perché a tirarci fuori l’utile più giusto penserà il loro management.

Dunque su quante farmacie, in totale, si dovrebbe scatenare la battaglia? E quanto tempo ci vorrà, perché il nuovo sistema si assesti?
In una prima fase sarà “colonizzato” verosimilmente il 30-40% delle farmacie, cosa che credo avverrà nel giro di 4-5 anni. Sarà una gara a prendere i posti migliori, quindi è probabile che i prezzi con cui oggi si acquista una farmacia cresceranno sensibilmente.

Nel suo articolo scarta anche l’idea che dalla liberalizzazione della proprietà discenderanno vantaggi apprezzabili per le tasche degli italiani…
E’ evidente, non c’è l’ossigeno per una vera competizione sui prezzi. I farmaci con obbligo di prescrizione, per cominciare, sono caratterizzati da domanda anelastica - i consumi li decide il medico - quindi mancano le leve per intervenire. Nei Sop-Otc la concorrenza in farmacia c’è già da tempo, con gdo e parafarmacie, e non è bastata a impedire che i prezzi aumentassero. L’unica vera competizione, alla fine, scatterà sul generico del distributore, che consentirà integrazioni verticali ed economie di scala.

Resta il mercato in espansione dell’extrafarmaco…
Sì ma anche qui la competizione con gli altri canali c’è già e faccio fatica a pensare che una catena – anche fosse Boots – possa acquistare meglio di quanto già fanno Coop o Conad con le loro centrali di acquisto.

Va bene, ma è prevedibile che con le catene si aprirà anche una forte competizione sul servizio. E per i consumatori potrebbero derivarne vantaggi: monitoraggio dell’aderenza, recall per il rinnovo delle scatolette, recapito a domicilio…
Sì, così com’è probabile che le catene – disponendo di ben altre risorse – si getteranno a capofitto nell’online, anche per rispondere alla concorrenza di Amazon. Che potrebbe diventare un modello di riferimento. Rischiano però di risentirne i piccoli presidi, ubicati nei paesini: il loro futuro potrebbe essere quello delle farmacie inglesi che sono state “risparmiate” dalle catene perché non interessavano, e oggi sono piccoli esercizi che gli abitanti del paese visitano soltanto quando hanno finito la metformina o la cardioaspirina.

Più svantaggi che benefici, insomma…
Si rischia la “amazon-izzazione” della farmacia. Avremo servizi digitalizzati, potremo comprare online tutto ciò che ci serve e riceverlo comodamente a casa come già accade per altre cose, ma perderemo il rapporto umano con il nostro farmacista. Forse al “millennial” che trascorre più tempo sui suoi dispositivi mobile che nel mondo reale non spiacerà, a malati cronici e anziani sicuramente sì. (AS)

Notizie correlate

07/10/2017

Amazon fregata dall'ossessione per il cliente

A volte chi di customer satisfaction ferisce, di customer satisfaction perisce. Amazon, per esempio: l’azienda più temuta dalla gdo e anche dalle farmacie, dicono gli esperti di marketing, ha sempre fatto del servizio al clienteuno dei suoi punti di forza...
28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni