Edicola

Montaldo al Governo: liberalizzazioni contraddicono Patto Salute

19/02/2015 00:24:47
Gli interventi sulla distribuzione del farmaco prospettati dal ddl concorrenza continuano a preoccupare le Regioni. Perché potrebbero avere contraccolpi sulla rete delle farmacie e quindi sulle fasce più deboli della popolazione. E’ quello che ha scritto nero su bianco Claudio Montaldo, vicepresidente della Liguria e presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità, in una lettera inviata nei giorni scorsi al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e ai ministri della Salute e dello Sviluppo economico, Beatrice Lorenzin e Federica Guidi.

Nella missiva, Montaldo ricorda che gli interventi prospettati sono «in assoluta contraddizione con quanto scritto nel Patto per la salute», perché «le farmacie sono considerate parte del sistema sanitario e uno strumento per fornire servizi in modo capillare anche nei territori meno densamente abitati». A differenza di un qualsiasi punto della distribuzione commerciale, continua, «la farmacia può offrire informazioni, assistenza e consigli ai pazienti» ed eroga «ormai in molti casi il servizio Cup per prenotazioni e pagamento ticket, rivolto in particolare agli anziani e alle persone con maggiore difficoltà, fino alla vera e propria presa in carico di malati cronici». Non a caso, prosegue la lettera, la nuova convenzione che si sta per cominciare a discutere con le farmacie va proprio in questa direzione, «perché si fonda su una visione innovativa» dei presidi dalla croce verde, da considerare «non più meri punti di dispensazione di medicinali, ma centri di servizi di consulenza, di supporto e di prevenzione».

Ma il passaggio forse più interessante è quello in cui lo stesso Montaldo (che nella sua Regione ricopre anche l’incarico di assessore alla Salute) ammette che tagli e contenimenti della spesa farmaceutica hanno messo a dura prova la sostenibilità della farmacia: «Maggiore controllo delle prescrizioni, acquisti centralizzati e tetti sulla farmaceutica territoriale», scrive, «così come la parziale liberalizzazione (del 2006, ndr), con la nascita delle parafarmacie» hanno ridotto i volumi di attività, «creando consistenti difficoltà proprio alle farmacie rurali e a quelle decentrate», ossia «le più importanti per garantire la capillarità del servizio». La liberalizzazione così come viene prospettata dal ddl concorrenza, conclude dunque Montaldo, metterebbe «sicuramente in difficoltà questa parte di imprese e di conseguenza la popolazione di riferimento, senza considerare gli aspetti occupazionali».
Le farmacie se ne ricorderanno anche al tavolo di trattativa con la Sisac sulla nuova Convenzione. (AS)

Notizie correlate

28/09/2017

Concorrenza, Federfarma si mobilita per rimuovere ambiguità

Federfarma è pronta ad agire a tutti i livelli perché dalla Legge 124/2017 sulla concorrenza vengano rimosse le ambiguità e criticità che oggi la caratterizzano. Il che significherà, per il sindacato, promuovere ricorsi alla giustizia amministrativa...
06/09/2017

DDL concorrenza e farmacie indipendenti: si comincia a fare sul serio

Dopo il primo importante incontro, dello scorso 12 luglio, Federfarma e Federfarma Servizi hanno continuato a lavorare anche durante le ferie estive per mettere a punto un obiettivo comune e una visione condivisa per il futuro della farmacia indipendente a seguito dell’approvazione definitiva del cosiddetto DDL Concorrenza...
04/08/2017

Pagliacci (Sunifar): in rete contro il capitale, ma a pari condizioni

L’arrivo del capitale preoccupa le farmacie rurali quanto quelle urbane, ma l’abitudine alle avversità e a lavorare in un contesto di “frontiera” le aiuterà ad affrontare con successo anche questa sfida. Sono le parole con cui la presidente del Sunifar...
03/08/2017

Ddl concorrenza, Federfarma: “keep calm” e avanti

“Keep calm and carry on”, state tranquilli e andiamo avanti. E’ la frase che nel ’39, alla viglia della guerra, venne fatta stampare dal governo britannico su milioni di manifesti, da affiggere in tutta l’Inghilterra per evitare che la popolazione si facesse prendere dal panico...
02/08/2017

Approvato il DDL Concorrenza. Federfarma: ora al lavoro per gestire un cambiamento epocale

“Quando siamo arrivati alla dirigenza di Federfarma, a fine maggio di quest’anno, il DDL aveva già alle spalle un lungo iter parlamentare e, a mio avviso, le conseguenze di un siffatto provvedimento erano state sottovalutate, nonostante le grida di allarme di varie associazioni provinciali. Noi abbiamo subito motivato...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni