Edicola

Alluvione Sardegna: farmacie al lavoro, problemi rifornimenti

19/11/2013 22:59:05
Danni limitati alle farmacie dall’alluvione che ieri sera ha colpito la Sardegna arrecando lutti e devastazioni. Preoccupano invece i rifornimenti di medicinali, a causa delle interruzioni alla rete stradale che hanno isolato intere zone, soprattutto nel nuorese. E’ il bilancio proveniente dai farmacisti sardi a 24 ore dal passaggio del ciclone Cleopatra: due farmacie allagate (e chiuse) a Olbia, un deposito di medicinali inutilizzabile nel nuorese. Al lavoro fin dalle prime ore successive all’alluvione, invece, le altre farmacie dell’isola, da dove si sono organizzati i primi aiuti per le comunità colpite. «Una volta tanto la rete sul territorio ha subito danni contenuti» conferma il presidente di Federfarma regionale, Giorgio Congiu «a parte le due farmacie di Olbia, i rapporti dalle province parlano principalmente di computer o frigoriferi saltati a causa dei fulmini. Nel primo mattino erano circolate voci di una decina di presidi danneggiati, ma poi le verifiche hanno ridotto il bilancio a due soli allagamenti».
Le farmacie tutte, così, hanno potuto mettersi subito al lavoro. In prima linea i presidi dei piccoli paesi, dove però si è presentato rapidamente il problema dei rifornimenti: «Nella bassa Badonia tutte le strade risultano interrotte» racconta Francesco Matacena, presidente di Federfarma Nuoro «soltanto nella mia provincia si contano undici farmacie completamente isolate, tra le quali la mia che è ubicata a Galtellì». E alcuni farmaci cominciano a scarseggiare: «Siamo preoccupati soprattutto per i medicinali in dpc» spiega Matacena «ci sono pazienti affetti da diabete che hanno bisogno del medicinale nelle 24 ore. Ho già parlato con prefetto e protezione civile, mi hanno detto che per domattina le strade dovrebbero essere riaperte».
In un comunicato stampa diffuso stamattina, Federfarma-Sunifar ha espresso solidarietà alle popolazioni colpite e ai farmacisti che «stanno facendo di tutto per alleviare il disagio dei cittadini». (AS)

Notizie correlate

14/10/2014

Alluvione: danni alle farmacie genovesi, paura nell’alessandrino

Una decina di farmacie invase dal fango ma danneggiate in modo non grave - tanto da aver già riaperto o essere pronte a farlo dalle prossime ore - e altre cinque gravemente colpite, cioè completamente inondate o devastate, con danni ingenti e un grande...
16/01/2014

Nuoro, dalle farmacie donazione per le famiglie alluvionate

Federfarma ha mantenuto la promessa a Torpé, il piccolo comune del nuorese devastato il 18 novembre dall’alluvione che ha colpito la Sardegna. Poco prima di Natale, infatti, l’associazione titolari della provincia ha consegnato all’amministrazione municipale...
27/11/2013

Alluvione Sardegna, quando la solidarietà pecca di eccesso

Anche la solidarietà va dosata per evitare controproducenti eccessi. Lo dimostra il caso di Torpé, piccolo comune in provincia di Nuoro tra i più colpiti dall’alluvione della settimana scorsa. Dove da giorni stanno arrivando forniture di...
31/10/2011

Cinque Terre e Lunigiana: farmacie duramente colpite dall'alluvione

È pesante il bilancio dell'alluvione che ha colpito nei giorni scorsi le province di La Spezia e Massa Carrara. In Liguria, una farmacia è stata completamente distrutta a Vernazza, una è parzialmente crollata a Borghetto Vara; a Pignone la farmacia è inagibile...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni