Edicola

Farmacia del futuro nella Relazione sullo stato sanitario del paese

19/12/2014 07:56:44
Aderenza alla terapia, counseling, informazione al paziente e perfino primo soccorso, soprattutto nelle aree montane o nelle piccole isole. E’ il ruolo che il Ssn affiderà progressivamente alle farmacie secondo quanto scrive la Relazione sullo stato sanitario del paese 2012-2013, redatta dal ministero della Salute a beneficio di Parlamento e Regioni come richiede la legge. Presentata ieri a Roma, la Relazione mette assieme più di 600 pagine di dati e tabelle, che passano ai raggi X i bisogni di salute della popolazione italiana così come le risorse sanitarie di cui dispone il Paese. Tra le quali c’è anche la farmacia del territorio, cui il rapporto dedica un capitolo decisamente promettente. Il testo, infatti, non si limita a ripercorrere le basi normative della farmacia dei servizi (dalla legge 69/2009 al d.lgs 153/2009 e ai successivi decreti di attuazione) ma spende parole tutt’altro che di circostanza sui nuovi spazi che i presidi dalla croce verde dovranno riempire nella territorializzazione dell’assistenza. I nuovi servizi, scrive infatti la Relazione, dovranno essere offerti «in sinergia con gli altri operatori del servizio sanitario»; ne deriva un «contesto multidisciplinare» che non potrà essere efficiente senza una «comunicazione codificata» non solo tra i professionisti coinvolti, ma anche tra questi e il paziente, i suoi familiari e i caregiver. «Il paziente» ricorda il rapporto «ha bisogno di ricevere informazioni chiare sui farmaci prescritti, con particolare riferimento alle modalità di assunzione, alle interazioni, agli effetti collaterali e avversi».
Ed è proprio qui che la farmacia potrà dare un contributo decisivo: «E’ noto» osserva la Relazione «che molti errori in terapia che si verificano sul territorio sono dovuti a una scarsa attenzione all’appropriatezza e all’aderenza alle terapie». La farmacia «diviene indispensabile per il contatto diretto e frequente con la popolazione, l’accessibilità, l’esperienza di professionisti basata sia su competenze tecniche sia su competenze non tecniche». Al farmacista, quindi verrà chiesto di assicurare «servizi cognitivi» da affiancare alla dispensazione del farmaco, mirati a migliorare la conoscenza della terapia prescritta e far sì che vengano assunti secondo la posologia indicata dal medico».
E non basta. Nelle aree rurali e montane così come sulle piccole isole, si legge ancora nella relazione, la farmacia «potrà rivelarsi un presidio di importanza vitale in caso di emergenza e di primo soccorso». A tal fine, sarà necessario «regolamentarne in dettaglio l’integrazione con la rete del’Emergenza, compresa la dotazione di defibrillatori e l’addestramento del personale».
In questo scenario, continua la Relazione, il collante con cui assicurare la comunicazione tra livello ospedaliero e territoriale sarà sempre di più la sanità elettronica, dalla telemedicina alla telefarmacia. Tali servizi, in particolare «saranno rafforzati dall’operatività del Fascicolo sanitario elettronico, comprensivo del dossier farmaceutico». Ne deriveranno attività e servizi che arricchiranno «la professione del farmacista di ulteriori competenze, che potranno esprimersi nel lavoro in team a fianco di medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti».
Non c’è che dire, il piatto è ricco. (AS)

Notizie correlate

01/08/2018

Intervento del ministro Grillo: le osservazioni di Cossolo e Pagliacci

“Ho ascoltato con estrema attenzione le considerazioni del ministro Giulia Grillo e, come cittadino prima ancora che come presidente di Federfarma,  apprezzo la volontà di utilizzare il confronto come metodo di approccio ai problemi per ricercare  soluzioni condivise, in particolare su un tema riconosciuto come delicato dallo stesso Ministro”...
16/01/2018

Lo psicologo in farmacia, ecco il modello vincente

“Psicologia in farmacia. Un nuovo modello di aiuto” è il titolo del convegno di ieri in Senato, organizzato dal Consiglio Nazionale Ordine Psicologi e patrocinato dalla Federazione Ordini Farmacisti Italiani. Obiettivo dei lavori, quello di definire le procedure...
11/01/2018

A Roma il prossimo 26 febbraio gli Stati generali della Farmacia

Il futuro della farmacia italiana: scenari, obiettivi, soluzioni. I partiti a confronto. Questo il titolo dell’evento promosso e organizzato da Federfarma che si terrà a Roma il prossimo 26 febbraio all’Hotel Cavalieri e che sarà l’occasione per discutere dei temi più caldi...
05/12/2017

Pharmaceutical care e farmacia dei servizi sotto i riflettori

La farmacia va collocata a pieno titolo nel percorso di gestione del malato cronico, perché questo tipo di pazienti deve essere monitorato e guidato continuativamente nella terapia farmacologica al fine di assicurare aderenza ed efficacia delle cure...
24/11/2017

Studi di settore, farmacie tra le attività più ligie verso il Fisco

Anche nel 2016 le farmacie si riconfermano tra le attività d’impresa sottoposte a studi di settore più “ligie” nei confronti del Fisco. Lo dicono le statistiche dell’Agenzia delle Entrate sulle dichiarazioni dei redditi 2017, relative al periodo d’imposta dell’anno...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni