Edicola

Assemblea Federfarma, il voto sul rinvio dello Statuto non fa sfiducia

19/12/2016 08:24:53
Sbaglia chi interpreta il voto di mercoledì, che ha posticipato a dopo le elezioni nazionali la riforma dello Statuto federale, come un atto di sfiducia dell’assemblea nei confronti del Consiglio di presidenza. Lo dicono i numeri e lo dicono alcuni di quei delegati che, all’appello nominale, avevano votato a favore della mozione per il rinvio. E che ora, dopo aver letto per due giorni su social e giornali di categoria le espressioni di giubilo dell’opposizione, sentono giunto il momento dei distinguo. «Io e gli altri due delegati della mia provincia siamo tra quelli che mercoledì hanno alzato scheda verde a sostegno della mozione» spiega a Filodiretto Clara Mottinelli, presidente di Federfarma Brescia e presidente Sunifar della Lombardia «ma questo non significa che ho sfiduciato la presidenza, anzi. Io, così come gli altri delegati, ci siamo espressi soltanto per il rinvio della riforma statutaria; chi legge il voto come un segnale di sfiducia nei confronti della presidenza prende un grosso granchio».

Quella di Mottinelli non è l’unica voce. «Anche io ho alzato scheda verde per esprimermi sui tempi della riforma e su nient’altro» chiarisce Francesca Conchiglia, presidente di Federfarma Lecce «d’altronde, ricordo che un po’ prima la stessa assemblea aveva approvato quasi all’unanimità, e nella massima serenità, la ricapitalizzazione di Credifarma. Quel voto come andava letto? La verità è che qualcuno ha cercato a tutti i costi lo scontro». Anche tra i delegati sardi, così come tra i campani, ci sono stati diversi sì che valevano per il contenuto letterale della mozione, anche perché il clima di distesa collaborazione che la mattina aveva dominato i lavori dell’assemblea aveva convinto diverse rappresentanze che fosse inutile cercare altri strappi. Poi vanno corretti i resoconti forniti da alcuni giornali di categoria: la Sicilia è stata data interamente per il sì, hanno invece votato contro la mozione i delegati delle province di Catania, Enna, Agrigento e Ragusa.

Tra chi riconferma la propria fiducia nel Consiglio di presidenza, infine, si fanno anche notare i numeri di mercoledì: 107 le schede verdi e 76 quelle rosse, che messe assieme significano una cinquantina di assenze tra i delegati. Troppe per dare ragione a quelli che, nel day after, hanno gridato ai quattro venti che gli equilibri dell’assemblea sono cambiati. Un’urna non fa primavera.

Notizie correlate

29/11/2017

Statuto, all’ultima assemblea proposte di modifica inclusive

Con l’entrata in vigore, nell’agosto scorso, della Legge sulla concorrenza crescono a vista d’occhio i farmacisti titolari che trasferiscono la proprietà della loro farmacia a una srl per coinvolgere nell’impresa il fratello o il familiare non farmacista...
27/10/2016

Statuto, inviate alle associazioni territoriali proposte di modifica

Come preannunciato nell’assemblea del 18 ottobre, Federfarma ha inviato ieri a tutte le associazioni territoriali del sindacato un prospetto con le proposte di modifica dello Statuto federale predisposte dalla commissione di lavoro e aggiornate dal Consiglio di presidenza con il contributo del costituzionalista Massimo Luciani...
24/05/2016

Assemblea pubblica Federfarma: l'evento in diretta

Si svolge oggi, 24 maggio, a Roma, presso il Teatro Eliseo, alla presenza del Ministro della salute Beatrice Lorenzin, la prima Assemblea Pubblica di Federfarma. Partecipano rappresentanti delle Istituzioni, del mondo della sanità e della stampa. Assistono ai lavori oltre 500 farmacisti provenienti da tutta Italia....
21/05/2016

Assemblea pubblica, Racca: la farmacia risorsa per la collettività

La farmacia ha tutti i numeri per proporsi al Ssn e alle Regioni nel ruolo di “hub” dei servizi distributivi sul territorio, perché incrementerebbe l’accessibilità al farmaco da parte degli assistiti in cura sul territorio e consentirebbe un abbattimento dei costi...
14/05/2016

Assemblea pubblica Federfarma, definiti programma e relatori

E’ ormai countdown per l’assemblea pubblica di Federfarma, in programma il 24 maggio al Teatro Eliseo di Roma. Mancano dieci giorni all’evento e programma così come lista degli ospiti attendono soltanto le ultime conferme. Per quanto concerne le relazioni dal palco...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni