Edicola

Privacy ricette, le indicazioni di Federfarma

20/11/2014 00:19:13
La pratica di recapitare le ricette del medico direttamente in farmacia «dovrebbe essere circoscritta a quei casi, del tutto eccezionali, nei quali il paziente è obiettivamente impossibilitato a recarsi di persona in ambulatorio». E’ la considerazione con cui Federfarma accoglie il recente intervento del Garante per la privacy sul trattamento delle ricette negli studi medici e nelle farmacie. In un comunicato diffuso venerdì scorso, l’Authority aveva raccomandato ai medici l’adozione di alcune semplici cautele: se le ricette vengono lasciate in sala d’attesa in un contenitore accessibile, meglio infilarle prima in una busta protetta recante sul frontespizio il nome del paziente, in modo da evitare che occhi indiscreti leggano il contenuto; se invece l’assistito chiede che la ricetta venga recapitata in farmacia, è indispensabile non solo la busta, ma anche che chi la preleva sia fornito di delega scritta dell’interessato.
Fin qui il comunicato. In una circolare diramata ieri, però, Federfarma ha ritenuto opportuno integrare le disposizioni dell’Authority con una serie di indicazioni tratte dalle normi vigenti e dalla deontologia professionale, che ovviamente esula dai riferimenti del Garante. I titolari non devono infatti dimenticare l’articolo 15 del Codice deontologico, dove si stabilisce che «il farmacista non deve promuovere, organizzare o aderire a iniziative di accaparramento di prescrizioni mediche comunque e dovunque poste in essere». Per accaparramento di ricette, in particolare, si intende ogni iniziativa diretta a convogliare le prescrizioni in una determinata farmacia senza preventiva ed esplicita autorizzazione dell’interessato. Anche perché all’articolo15 della legge 475/1968 viene sancito il diritto del cittadino alla libera scelta della farmacia alla quale rivolgersi.
Per tale motivo, le indicazioni del Garante non autorizzano il medico a decidere di propria volontà se e a quale farmacia recapitare le ricette di un paziente. Spetta soltanto a quest’ultimo scegliere se avvalersi di tale opzione, nel qual caso deve delegare per iscritto un incaricato (che può anche essere il collaboratore della farmacia). A tale persona il medico deve consegnare le ricette in busta chiusa e in questa busta devono rimanere fino a quando il paziente la ritira, anche in farmacia. (AS)

Notizie correlate

19/01/2018

Ricette, quasi l’85% è dematerializzato. La Campania la regione più virtuosa

Si attesta intorno all’85% (83,99) la percentuale di ricette dematerializzate in uso nel nostro Paese secondo i dati di Promofarma aggiornati a Novembre  2017. Una vera rivoluzione, risultato finale di un progetto avviato con l’approvazione dell’art. 50 della legge 326/2003 che ha introdotto la ricetta (cartacea) standardizzata, la tessera sanitaria (TS) e l’obbligo di invio dei dati di tutte le ricette...
11/03/2017

Atto d’indirizzo, ecco il testo della terza stesura

Per le Regioni l’eliminazione del promemoria dovrà entrare tra gli obiettivi della dematerializzazione disegnata dalla nuova convenzione tra farmacie e Ssn. E in materia di dpc e integrativa, sparisce l’idea di arrivare a una «tariffa unica massima»...
19/01/2017

Ricetta digitale: varcata la soglia dell’80%, quattro regioni al 90%

Su quasi 48 milioni di ricette del Ssn prescritte in un mese, quelle che fanno a meno della carta superano ormai l’80%. E salgono a quattro le Regioni dove il “paperless” ha superato il traguardo del 90%, fissato a suo tempo dall’Agenda per l’Italia digitale...
16/11/2016

Il 78% delle ricette è elettronico, Campania, Molise e Veneto al top

Continua a crescere la diffusione della ricetta dematerializzata, che supera ormai il 78%  del totale delle ricette a livello nazionale con picchi in Campania (90,15%), Molise (89,23%) e Veneto (89,12). “Le farmacie del territorio hanno creduto fin dall’inizio alla dematerializzazione delle ricette dedicando...
15/11/2016

Ricetta digitale, è la Campania la prima a valicare la soglia del 90%

E’ la Campania la prima regione italiana ad aver dematerializzato il 90% delle ricette Ssn, centrando l’obiettivo che l’Agenda digitale per l’Italia – il cronoprogramma di interventi lanciato dal governo nel 2012 - aveva posto per la fine di quest’anno...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni