Edicola

Schoenheit (Doxapharma): titolari, non perdete il treno

21/03/2013 10:10:56
Deospedalizzazione del Ssn e nuovi servizi rappresentano il treno che le farmacie devono assolutamente prendere. Ha tutto il tono dell’esortazione l’intervento con cui Gadi Schoenheit, managing director di Doxapharma, ha offerto ieri a Milano un’anticipazione dello scenario che a breve termine si presenterà ai farmacisti. Ospite unico della serata organizzata da Federfarma provinciale, Schoenheit ha messo assieme dati presi dall’attualità più recente e informazioni provenienti dalle ricerche demoscopiche che il suo istituto sta conducendo: «La realtà di oggi» ha ricordato in apertura il ricercatore «è quella di un Ssn che, come sostiene il Patto per la salute firmato due anni fa dalla conferenza Stato-Regioni, vira nettamente verso la deospedalizzazione dell’assistenza. Ed è anche quella di una farmacia che non può più pensare di reggersi soltanto sulla marginalità della ricetta Ssn».
Il territorio, in altre parole, diventa il nuovo baricentro di un sistema sanitario che cerca nelle Cure primarie la risposta ai suoi bisogni di razionalizzazione della spesa e questo significa per le farmacie un’importante opportunità da afferrare. «Inutile continuare a guardare indietro» ha continuato Schoenheit «il presente è questo e si deve cogliere la palla al balzo: il farmacista è, tra le varie figure professionali del territorio, quello che vede più spesso il paziente e al quale quest’ultimo si rivolge più facilmente. Perché la farmacia ha grandi plus: reperibilità, professionalità, affidabilità, tempo competitivo, ossia non obbliga a code o attese». Ecco allora la doppia opportunità che si prospetta davanti alle farmacie: da un lato diventare il perno dei nuovi modelli organizzativi che le cure primarie si stanno dando in molte regioni (Uccp, aggregazioni della mg eccetera), dall’altro strutturarsi in un centro di cure diversificato in base alle peculiarità di ogni singolo bacino. «La deospedalizzazione determinerà l’insorgere di nuovi bisogni sul territorio, legati alle cronicità e alle patologie; la gente chiederà sempre meno dispensazione del farmaco e sempre più servizi di salute, e ogni farmacia dovrà imparare a definire la propria offerta in base alla realtà del proprio contesto».
Il treno non solo non va perso, ma sarebbe un errore stare ad aspettare Convenzioni e accordi con il Ssn per avere servizi remunerati dalla Sanità pubblica: «Oggi c’è già una fetta di farmacisti» ha avvertito Schoenheit «che ha capito che la gente è pronta a pagare la qualità del servizio. Se offro qualità, non solo la posso vendere ma posso poi andare dalla Regione o dall’Asl per far vedere che grazie a me il territorio produce risparmio e soddisfazione negli utenti». «Federfarma si sta impegnando a fondo» ha aggiunto dal canto suo Annarosa Racca, presidente di Federfarma Milano e del sindacato nazionale «non solo per tutelare la professione ma anche per assicurare ai colleghi strumenti concreti con cui affrontare il nuovo contesto economico».

Ultime notizie

09/07/2019

Maratona Patto per la Salute: le proposte di Federfarma

Nuova remunerazione, nuova convenzione e definizione del ruolo della farmacia nella gestione del paziente cronico, in sinergia con gli altri operatori sanitari del territorio, a partire dai medici di medicina generale, sono elementi essenziali affinché la farmacia possa contribuire alla sostenibilità del sistema e al miglioramento del livello di assistenza garantito ai cittadini....
01/07/2019

Trasmissione telematica corrispettivi elettronici in vigore da oggi. Periodo transitorio senza applicazione di sanzioni

L’Agenzia delle Entrate, facendo seguito alla richiesta di Federfarma al Ministro dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria  e a conclusione di un lungo quanto impegnativo iter che ha visto la Federazione impegnata su più fronti al fine di ottenere una proroga dell’entrata in vigore, fissata per oggi 1° luglio, del provvedimento sulla “Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi”, ha emanato, lo scorso 29 giugno...
05/06/2019

DiaDay 2018: nella seconda edizione scoperti quasi 5.000 diabetici che non sapevano di esserlo. Oltre ai 130mila test effettuato anche il monitoraggio dell’aderenza alle terapie

“Grazie alle oltre 5.000 farmacie che nel novembre del 2018 si sono impegnate gratuitamente nella iniziativa di screening abbiamo scattato una fotografia del diabete in Italia. Abbiamo monitorato quasi 130.000 persone in pochi giorni, abbiamo permesso a quasi 5.000 soggetti...
31/05/2019

Comunicato congiunto FOFI, Federfarma, Assofarm, UTIFAR e SIFO

Proseguono secondo il programma i lavori del Tavolo sulla farmacia dei servizi, istituito dal Ministero della salute, che si è riunito nuovamente ieri mattina  a Roma. Come si ricorderà, scopo del Tavolo, al quale...
18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni