Edicola

Farmacistapiù, Racca: già raccolta la sfida su cronicità e servizi

21/03/2017 03:14:46
La distribuzione diretta va ridimensionata trasferendo alla convenzionata tutti i farmaci di uso consolidato e a brevetto scaduto, nonché quelli il cui prezzo rende comunque più conveniente la dispensazione in farmacia. E non solo: terminata la “potatura”, quelli che rimarranno nella diretta dovranno essere passati tutti in dpc, fatta eccezione soltanto per le specialità la cui somministrazione richiede cautele e ambiente controllato. Questa la linea che Federfarma persegue ai tavoli dell’Aifa sui costi della diretta e del Mise sulla governance del farmaco, come ha ricordato la presidente del sindacato titolari, Annarosa Racca, dal palco di Farmacistapiù, la rassegna di eventi e convegni sulla professione che Fofi ed Edra hanno organizzato a Milano da venerdì 17 a domenica 19 marzo. Ospite di due degli incontri in programma, sull’evoluzione della farmacia tra Stato e mercato e sulla governance dei tetti della farmaceutica, la presidente ha ricordato i punti cardinali che hanno guidato finora il sindacato sui due temi. «La farmacia è un’impresa che in questi anni abbiamo integrato sempre più profondamente nel Ssn» ha detto Racca «perché è il primo presidio sociosanitario del territorio e perché è una risorsa di prossimità insostituibile per questo Paese. Per tale ragione siamo nettamente contrari sia alla figura del titolare di farmacia che fa parallel trade, sia a quella del titolare che è anche proprietario di parafarmacia. La farmacia quindi è impresa, con una sua organizzazione articolata e complessa, ma ha priorità etiche sue specifiche».

La distribuzione diretta, ha continuato Racca, va ridimensionata perché rappresenta una mina in un sistema distributivo che si allontana progressivamente dai suoi normali punti di equilibrio. «E’ improponibile un sistema che fa arrivare i farmaci sul territorio attraverso tre percorsi differenti: diretta, dpc e convenzionata» ha detto Racca «paga lo Stato per gli sprechi e la mancata aderenza terapeutica, pagano i cittadini, con una serie di costi sociali indotti e invisibili, e pagano anche le farmacie, la cui sostenibilità non può essere messa a rischio da soluzioni distributive dai costi opachi». E’ anche per questo, ha detto ancora la presidente Racca, che i titolari di farmacia non possono accettare lezioni da chi ha contribuito a costruire questo sistema. «Mi ha sorpreso» osserva Racca a Filodiretto «sentire Nello Martini accusare le farmacie di non aver saputo cambiare: c’era anche lui al Ministero quando vararono la 405/2001. Ha invece ragione Martini quando dice che la farmacia deve raccogliere la sfida della cronicità. Ma ci stiamo già lavorando: innanzitutto in Lombardia, dove è in corso la riforma della Sanità regionale. Ma vogliamo fare lo stesso anche nel resto del Paese».

Ha confermato, a Farmacistapiù, l’assessore alle Finanze della Lombardia, Massimo Garavaglia. «La farmacia all'interno della riforma sociosanitaria di Regione Lombardia assume un ruolo sempre più centrale, sia sotto il profilo della prevenzione, sia della cura della cronicità». Il ruolo della farmacia, ha continuato Garavaglia, sarà sempre più strategico all'interno di un sistema sanitario in evoluzione e dove cambiano i bisogni. «E' un cambio strutturale» ha sottolineato l’assessore «che in Lombardia abbiamo anticipato con la riforma e che punta sull'integrazione tra ospedale e territorio». Le farmacie, in sostanza, possono fare moltissimo. «Pensiamo a come potrebbero essere trattati i prediabetici con una presa in carico attenta o come potrebbero essere gestite le vaccinazioni. C’è poi tutto il tema della cronicità, ancor più centrale alla luce del progressivo invecchiamento della nostra popolazione». Dal pagamento del ticket all'integrazione con i medici di medicina generale, soprattutto nelle realtà montane o rurali, «le farmacie» ha concluso «saranno sempre più fondamentali nella cura della persona, così come previsto dall'atto di indirizzo recentemente approvato dal Comitato di settore».

Notizie correlate

16/01/2018

Lo psicologo in farmacia, ecco il modello vincente

“Psicologia in farmacia. Un nuovo modello di aiuto” è il titolo del convegno di ieri in Senato, organizzato dal Consiglio Nazionale Ordine Psicologi e patrocinato dalla Federazione Ordini Farmacisti Italiani. Obiettivo dei lavori, quello di definire le procedure...
16/10/2017

Rete di protezione, l’obiettivo è recuperare valore ed efficienza

Recupero di efficienza e incremento del valore. Sono i due cardini del progetto con cui Federfarma e Federfarma Servizi intendono costruire attorno alle farmacie dei farmacisti una “rete di protezione” che le renda competitive nella sfida con il capitale. L’anticipazione è stata fornita nella giornata clou della IV Convention Federfarma.co – Federfarma Servizi...
06/09/2017

Rete, passa alla fase 2 il progetto Federfarma-Federfarma Servizi

Passa alla fase due il progetto congiunto lanciato da Federfarma e Federfarma Servizi per costruire la “rete delle reti”, la meta-aggregazione delle farmacie indipendenti che vogliono competere alla pari con il capitale. E’ l’esito dell’incontro che ieri ha aggiornato il cantiere dei lavori, aperto ufficialmente il 12 luglio scorso...
28/07/2017

Le farmacie accettano la sfida del “Governo della domanda”

Le farmacie private di Bergamo e provincia accettano la sfida e saltano sul treno del “Governo della domanda”, il nuovo modello di gestione delle cronicità varato dalla Lombardia nell’ambito della riforma della Sanità regionale. Anzi, per essere precisi...
22/07/2017

Federanziani, nel 44% dei politrattati aderenza terapeutica a rischio

L'assunzione di troppe pillole mette a serio rischio l'efficacia delle cure e la salute degli anziani. Il motivo? L'insufficiente aderenza alla terapia. E' quanto emerge da una ricerca del Centro studi di economia sanitaria di Senior Italia Federanziani, condotto su 1.427 “over 65” con ipertensione arteriosa. Il 71% è sottoposto a due programmi terapeutici per il trattamento della pressione...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni