Edicola

Renzi: stabilità, semplificazioni e regole certe per la farmaceutica

21/05/2014 09:39:46
Il comparto farmaceutico è un «settore fondamentale» del sistema Paese al quale vanno garantite regole del gioco chiare. E allora sono tre i fronti sui quali intervenire: fisco più semplice, leggi sul lavoro anch’esse più semplici e spesa sanitaria modulata «in modo intelligente», per aggredire ogni centesimo che viene buttato via. Queste le promesse alla filiera del presidente del consiglio Matteo Renzi, ospite ieri a Bari della sesta tappa del tour “Produzione di valore”, l’itinerario a “balzi” di Farmindustria tra le imprese del farmaco che sostengono il Paese. Lo scalo nel capoluogo pugliese, in particolare, si spiega con la presenza a Modugno di Merck Serono spa, che con la Regione sta lavorando a un piano di investimenti per oltre 49 milioni di euro: a marzo l’amministrazione ha approvato il progetto di massima, ora si attende l’esame in Giunta. «Oggi è una bella giornata» ha detto Renzi al suo arrivo «perché una grande azienda annuncia un investimento che significa posti di lavoro». Ma il governo, ha promesso il premier, non rimarrà a guardare: «Investire in questo settore» ha continuato il premier «è fondamentale per rendere l'Italia un punto di riferimento a livello mondiale». A Merck e alle altre aziende del comparto che investono, ha dunque continuato Renzi, «garantiamo un progetto di lungo-medio periodo, invitiamo le università e le imprese a investire e i territori a credere nel settore farmaceutico, perché il Made in Italy non deve significare solo food e fashion ma anche farmaci».
Il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, ha subito raccolto l’apertura del presidente: «Se ci saranno le condizioni, come noi ci auguriamo» ha detto «siamo pronti a investire un miliardo di euro e a creare 1.500 nuovi posti di lavoro». Al governo, ha continuato il leader dei produttori «non vogliamo solo chiedere ma anche dare e fare. Abbiamo subito il 36% dei tagli nella sanità pur rappresentando solo il 15% della spesa. Ma se questo governo ci darà stabilità, sapremo dare qualcosa di positivo per il Paese in termini di crescita e sviluppo. Se il nostro settore fa aumentare il Pil attraverso l'export e la produzione industriale, può portare più investimenti anche nella Sanità e nella salute dei cittadini». A conferma, Scaccabarozzi ha ricordato le performance del suo comparto negli ultimi anni: per produzione, l'industria farmaceutica italiana è seconda subito dopo la Germania e vanta 174 fabbriche, 62mila addetti (il 90% dei quali laureati o diplomati), seimila addetti in ricerca e sviluppo, 28 miliardi di produzione e 2,3 di investimenti, dei quali 1,2 in ricerca e sviluppo e 1,1 in produzione. Per contro, ricordano ancora i dati di Farmindustria, la spesa farmaceutica pubblica procapite è inferiore del 25% a quella degli altri grandi Paesi Ue e i ritardi nell'accesso all'innovazione e nei tempi di pagamento della Publbica amministrazione continuano a rappresentare un gap pesantissimo. (AS)

Notizie correlate

30/09/2016

Def, Nota di aggiornamento: farmacia dei servizi e Convenzione

Nel Def, il Documento di economia e finanza, il Governo torna a parlare di farmacie del territorio e dei nuovi servizi che i presidi dalla croce verde erogheranno nella cornice di un Ssn sempre più improntato alla deospedalizzazione e alla domiciliarità...
15/09/2016

Brexit, anche Renzi in campo per portare l’Ema in Italia

Ora c’è anche il sostegno della presidenza del Consiglio sulla candidatura di Milano quale città ospite dell’Ema una volta che il Regno Unito avrà abbandonato definitivamente l’Ue. Lo ha rivelato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni...
09/01/2016

Comma 566, il “pomo” che fa litigare medici e infermieri

E’ di nuovo polemica al calor bianco tra medici e infermieri sul cosiddetto comma 566, la norma della Legge di Stabilità per 2015 che demanda a un accordo Stato-Regioni l’aggiornamento di ruoli, relazioni professionali e responsabilità individuali...
22/12/2015

Stabilità al Senato per l’ultimo voto, passano Mur e innovativi

Ddl Stabilità verso l’ultimo round dopo il via libera della Camera, sabato sera, al testo della Manovra con gli emendamenti approvati da commissione Bilancio e Aula. Ora il disegno di legge torna in Senato per la terza lettura, secondo una tabella di marcia che...
24/10/2015

Legge di Stabilità, giro di vite per ospedali che vanno in “rosso”

Il Fondo sanitario 2016 ammonterà a 111 miliardi di euro, uno in più rispetto a quest’anno e due in meno se il confronto è con le cifre del Def, il Documento di economia e finanza. Ma in cambio le Regioni recuperano 1,3 dei 2,2 miliardi cui avrebbero dovuto...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni