Edicola

Assemblea pubblica, Racca: la farmacia risorsa per la collettività

21/05/2016 08:45:40
La farmacia ha tutti i numeri per proporsi al Ssn e alle Regioni nel ruolo di “hub” dei servizi distributivi sul territorio, perché incrementerebbe l’accessibilità al farmaco da parte degli assistiti in cura sul territorio e consentirebbe un abbattimento dei costi della distribuzione diretta. E’ il nocciolo della proposta che Federfarma lancerà a politica e istituzioni in occasione dell’Assemblea pubblica in programma martedì prossimo al Teatro Eliseo, a Roma. Organizzato per consolidare la comunicazione del sindacato nei confronti dell’opinione pubblica e della classe dirigente, l’evento metterà in vetrina progettualità e numeri della farmacia per ribardirne l’impegno nei confronti della collettività. E’ quanto spiega a Filodiretto Annarosa Racca, presidente nazionale di Federfarma.

Presidente, perché un’assemblea pubblica del sindacato titolari?
Questo evento nasce dalla necessità di far conoscere ancora meglio le specificità della farmacia italiana e il contributo che assicurano alla collettività in termini di tutela della salute. La farmacia italiana è fiera dell’impegno che mette a disposizione del Paese.

E alla politica che cosa chiederete?
Che investa sulla farmacia, perché ha tutti i numeri per diventare un “hub” dei servizi distributivi, recuperando a sé la dispensazione dei farmaci di ultima generazione. La farmacia è oggi uno stakeholder altamente affidabile perché nel tempo ha saputo farsi carico di nuove competenze garantendo contemporaneamente trasparenza e rendicontabilità. Ecco, numeri e cifre che esporremo dimostreranno che la farmacia italiana è altamente affidabile, perché può sempre essere misurata sui dati. Basta soltanto ricordare che la spesa farmaceutica convenzionata è l’unica voce del Ssn monitorata fino all’ultimo centesimo, proprio perché ci pensano le farmacie. Le recenti sentenze del Tar sul payback dimostrano che nella farmaceutica ospedaliera continua a mancare un monitoraggio analitico dello stesso livello.

E’ l’impostazione che dovrebbe essere data anche alla prossima Convenzione con il Ssn?
Sì, e lo diremo ai rappresentanti regionali che saranno presenti all’Assemblea pubblica. Anche per questo, servirà una massiccia presenza da parte dei titolari: finora, nei momenti topici, la categoria ha sempre saputo impressionare la politica con una mobilitazione unitaria in tutti gli eventi di maggiore importanza, martedì sarà importante ripetere lo stesso copione. (AS)

Notizie correlate

21/03/2017

Farmacistapiù, Racca: già raccolta la sfida su cronicità e servizi

La distribuzione diretta va ridimensionata trasferendo alla convenzionata tutti i farmaci di uso consolidato e a brevetto scaduto, nonché quelli il cui prezzo rende comunque più conveniente la dispensazione in farmacia. E non solo: terminata la “potatura"...
18/01/2017

Dichiarazione di Annarosa Racca in risposta all'intervista di Pugliese (AD Conad) SU Farmaciavirtuale.it

All’Amministratore delegato di Conad, che sostiene che le farmacie abdicherebbero al proprio ruolo sociale perché non farebbero sconti sui farmaci di fascia C, rispondo che il ruolo sociale delle farmacie non si esaurisce nello sconto su alcuni farmaci, che pure le farmacie fanno. Ruolo sociale significa stare vicino al cittadino per risolvere...
13/01/2017

Racca: si gioca su due nuovi tavoli la partita della diretta

Non si giocherà soltanto sulla scacchiera della nuova Convenzione la partita tra Federfarma e Regioni per il ridimensionamento della distribuzione diretta. Il tema, infatti, planerà nei giorni a venire su altri due importanti tavoli, ai quali la Federazione conta di...
30/12/2016

Racca: dalla ricetta dem alla Manovra, il 2016 di Federfarma

Dal ddl concorrenza alla Legge di stabilità per il nuovo anno, dalla digitalizzazione di ricette e scontrini al doppio sisma di agosto e ottobre, che ha visto le farmacie delle aree colpite prodigarsi per le popolazioni locali con una dedizione ben superiore...
19/12/2016

Assemblea Federfarma, il voto sul rinvio dello Statuto non fa sfiducia

Sbaglia chi interpreta il voto di mercoledì, che ha posticipato a dopo le elezioni nazionali la riforma dello Statuto federale, come un atto di sfiducia dell’assemblea nei confronti del Consiglio di presidenza. Lo dicono i numeri e lo dicono alcuni di quei delegati che, all’appello nominale, avevano votato a favore della mozione per il rinvio...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni