Edicola

Carenze: Federfarma, per "tolleranza zero" chiama Nas e Ue

21/06/2013 09:58:19
Sul fenomeno delle carenze di farmaci nella filiera distributiva Federfarma fa scattare la “tolleranza zero”. E’ l’esito della riunione di ieri del Consiglio di presidenza, in gran parte dedicato al problema di mancanti e contingentamenti come anticipato la settimana scorsa da Filodiretto. A giudicare dalle segnalazioni gli episodi di irreperibilità sembrano farsi meno frequenti ma nel sindacato titolari la pazienza è finita ed è arrivato il momento di togliersi i guanti. «Non possiamo più tollerare carenze che mettono in crisi il sistema ed espongono le farmacie al malumore dei pazienti» spiega la presidente nazionale di Federfarma, Annarosa Racca «è arrivato il momento che ognuno si assuma le proprie responsabilità: vogliamo sapere chi fa esportazioni parallele e vogliamo sapere come e ogni quanto questi operatori vengono sottoposti alle ispezioni di legge».
La richiesta di un giro di vite su autorizzazioni e controlli era già stata avanzata dal sindacato un anno fa, destinatari Regioni e assessorati alla Sanità. Ora, per rincarare la dose, Federfarma andrà a bussare anche alla porta dei Nas: «La collaborazione con il Comandante del Nucleo è sempre stata profonda» prosegue Racca «andremo a parlare con lui per esporre il problema e vedere che cosa potrebbero fare i Carabinieri nell’ambito della loro sfera d’intervento».
Ma la “tolleranza zero” di Federfarma prevede anche un’opzione europea. Lo aveva detto lunedì il direttore dell’Ema, Guido Rasi, a margine del suo intervento al Simposio Pgeu (l’associazione dei farmacisti europei) di Roma: per contenere le esportazioni parallele che sono all’origine del fenomeno delle carenze, si può solo ricorrere a un provvedimento normativo a livello comunitario. E proprio questo è l’obiettivo che si è data Federfarma. «E’ necessario adottare un meccanismo di doppio prezzo» dettaglia Racca «il primo valido per gli acquisti nella filiera distributiva e il secondo praticato soltanto quando ad acquistare è la sanità pubblica di un Paese membro. In questo modo, si annullerebbero i differenziali di prezzo tra Stati che alimentano il parallel trade». C’è da convincere Bruxelles, ma il fatto che martedì il Pgeu abbia dedicato al tema carenze una buona parte della sua assemblea generale dimostra se non altro che il problema è sentito diffusamente. (AS)

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni