Edicola

Stabilità al Senato per l’ultimo voto, passano Mur e innovativi

22/12/2015 10:14:10
Ddl Stabilità verso l’ultimo round dopo il via libera della Camera, sabato sera, al testo della Manovra con gli emendamenti approvati da commissione Bilancio e Aula. Ora il disegno di legge torna in Senato per la terza lettura, secondo una tabella di marcia che si vorrebbe serratissima: entro ieri a mezzogiorno gli emendamenti in commissione, entro oggi l’approdo in assemblea. Intanto, ecco una veloce rassegna dei provvedimenti approvati dalla Camera di maggiore interesse per le farmacie.

Fondo sanitario nazionale e innovativi
Il budget assegnato al Servizio sanitario nazionale per il 2016 ammonta a 111 miliardi di euro. Ai farmaci innovativi viene riservato un fondo a parte, pari a 500 milioni di euro per il 2016 e altri 500 per il 2017; in caso di sforamento, l’eccedenza concorre al raggiungimento del tetto di spesa per la farmaceutica territoriale.

Finanziamento del Mur
Viene stanziato un milione di euro per il finanziamento del programma di revisione dell’uso dei medicinali (Mur) da parte delle farmacie del territorio, diretto ad accrescere aderenza e appropriatezza delle cure.

Stanziamento per le malattie rare
Sale da 1 a 2 milioni di euro nel 2017 e da 2 a 4 milioni nel 2018 lo stanziamento del Fondo sanitario per le sperimentazioni cliniche su terapie a base di staminali destinate alla cura di malattie rare. A selezionare le ricerche da finanziare sarà una procedura a evidenza pubblica gestita da Aifa e Istituto superiore di sanità.

Piani di rientro per Asl e Ospedali
Ogni anno, a fine giugno, le Regioni individuano le Ao, Aou e Irccs che evidenziano scostamenti tra costi e ricavi di almeno 10% o non garantiscono l’erogazione integrale dei Lea. Tali enti devono presentare entro 90 giorni un piano di rientro di durata al massimo triennale. Nel trenta giorni successivi le Regioni devono valutare l’adeguatezza di tali piani e la coerenza con l’eventuale Piano di rientro regionale (per le amministrazioni commissariate) e approvarli. Il piano aziendale diventa immediatamente effettivo ed è sottoposto a monitoraggio trimestrale da parte della Regione stessa. Eventuali esiti negativi comportano la decadenza del direttore generale.
Dal 2017 le medesime procedure si applicano anche alle Asl e ai loro presidi a gestione diretta.

Acquisti di beni e servizi
Gli enti del Ssn sono tenuti ad approvvigionarsi in via esclusiva dalla Consip, dalle centrali di committenza regionali o dalle centrali iscritte nell’elenco dei soggetti erogatori. Entro 30 giorni dall’entrata in vigore della Legge di Stabilità, le Regioni adottano provvedimenti che obblighino gli enti del Ssn a rivolgersi a strutture di valutazione Hta (Health technology assessment) di livello regionale o nazionale.

Nuovi Lea e finanziamento
Entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della Legge di Stabilità, si dovrà provvedere all’aggiornamento del dpcm recante “Definizione dei livelli essenziali di assistenza”. Il ministro della Salute, entro il 31 dicembre di ogni anno, presenta alla Camera una relazione sullo stato di attuazione dei nuovi Lea, che per il 2016 ricevono un finanziamento di 800 milioni di euro a valere sulla quota indistinta del fabbisogno sanitario nazionale.

Dichiarazione dei redditi precompilata
Nel primo invio dei dati provenienti dagli scontrini fiscali e destinati al 730 precompilato, non si applicano le sanzioni previste dalla stessa Legge di Stabilità in caso di lieve ritardo o di errata trasmissione, a condizione che l’errore non abbia determinato una indebita fruizione di detrazioni o deduzioni nella dichiarazione precompilata.

Notizie correlate

30/09/2016

Def, Nota di aggiornamento: farmacia dei servizi e Convenzione

Nel Def, il Documento di economia e finanza, il Governo torna a parlare di farmacie del territorio e dei nuovi servizi che i presidi dalla croce verde erogheranno nella cornice di un Ssn sempre più improntato alla deospedalizzazione e alla domiciliarità...
09/01/2016

Comma 566, il “pomo” che fa litigare medici e infermieri

E’ di nuovo polemica al calor bianco tra medici e infermieri sul cosiddetto comma 566, la norma della Legge di Stabilità per 2015 che demanda a un accordo Stato-Regioni l’aggiornamento di ruoli, relazioni professionali e responsabilità individuali...
24/10/2015

Legge di Stabilità, giro di vite per ospedali che vanno in “rosso”

Il Fondo sanitario 2016 ammonterà a 111 miliardi di euro, uno in più rispetto a quest’anno e due in meno se il confronto è con le cifre del Def, il Documento di economia e finanza. Ma in cambio le Regioni recuperano 1,3 dei 2,2 miliardi cui avrebbero dovuto...
03/04/2015

Legge di stabilità, sui tagli continua confronto Governo-Regioni

Resta tormentato il confronto tra Governo e Regioni sulle voci della Sanità cui affibbiare i 2,3 miliardi di tagli determinati dal mancato aumento del Fondo sanitario 2015. Tanto che la firma finale all’intesa slitta a dopo Pasqua o forse più avanti ancora...
30/01/2015

Legge di Stabilità, tarda l’intesa sui tagli tra Governo e Regioni

Va ai tempi supplementari l’intesa tra Governo e Regioni sulla ripartizione dei 4 miliardi di tagli che la Legge di Stabilità impone alle amministrazioni regionali. La quadra era attesa per ieri, slitta invece alla prossima settimana (nonostante la Manovra avesse posto...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni