Edicola

Innovativi, Lorenzin: Europa faccia gruppo per abbassare prezzi

23/09/2014 00:08:08
Le agenzie europee del farmaco e gli stessi Stati dell’Unione devono fare gruppo per «abbassare il prezzo dei farmaci innovativi destinati al trattamento dell'epatite C». E’ l’auspicio espresso dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine del summit informale che ha riunito ieri a Milano i ministri Ue della Sanità. «Serve un'azione politica congiunta e coordinata» ha detto il Ministro «tenendo conto che è in atto una competizione tra aziende produttrici per portare sul mercato farmaci innovativi contro l'epatite C. C'e' una concorrenza che può agevolare».
In particolare, a Milano Lorenzin si sarebbe presentata con una proposta per istituire un fondo speciale a livello europeo con cui garantire l'accesso ai nuovi medicinali. «Quella di chiedere un fondo speciale» ha detto la Lorenzin ai giornalisti «è un'opzione sul tavolo, ma dovremo poi valutarla con il ministero dell'Economia italiano così come con quelli europei, perché parliamo di un piano che deve essere sostenibile per l'Italia e per l'Europa». In ogni caso, ha continuato il Ministro, i nuovi farmaci che si affacciano sul mercato costringono a ripensare i tradizionali meccanismi di determinazione dei prezzi e della rimborsabilità. «Per 15 anni non abbiamo avuto scoperte di questa portata. Farmaci innovativi come quelli per l'epatite C comportano un costo molto alto. Il tema è: permettere gli investimenti in Europa su questi farmaci e garantirne l'accesso ai cittadini. A oggi, per come stanno le cose, questo diventa quasi impossibile. Il costo è troppo alto e non permette l'accesso all'innovazione a 5 milioni di cittadini europei».
Sullo stesso tema si è soffermato anche il direttore generale dell’Aifa, Luca Pani, nel suo intervento al summit: «Il dibattito emerso dalla Conferenza Aifa (organizzata in parallelo con il summit, ndr) ha rilanciato la necessità di unificare la valutazione del rapporto beneficio-rischio di un farmaco con una valutazione del rapporto beneficio-prezzo. Mettere in parallelo queste procedure, che oggi sono svolte in sequenza, può ridurre i tempi di attesa per i pazienti». Pani ha inoltre illustrato i meccanismi di rimborso condizionato messi in campo dall’Aifa: «Il payment by result, ovvero il rimborso dei soli pazienti in cui un farmaco dimostra la sua efficacia, è la modalità su cui stiamo concentrando gli sforzi» ha detto «l’obiettivo è non permettere lo spostamento del rischio dal livello d’impresa alle casse del Sistema sanitario nazionale». (AS)

Notizie correlate

20/06/2017

Innovativi, da Fimmg, Simg e Federfarma no a emarginazione territorio

Suscita il plauso di farmacie e medici di famiglia l’interrogazione con cui giovedì Federico Gelli, responsabile per la Sanità del Pd, ha chiesto al ministero della Salute che la prescrizione degli antidiabetici orali appartenenti alla classe delle gliptine sia estesa anche al setting delle cure primarie...
20/02/2016

Lorenzin a Otto e Mezzo: quest’anno due miliardi in più alla Sanità

Grazie agli ultimi dati sul Pil, la Sanità disporrà quest’anno di due miliardi in più, che verranno utilizzati per finanziare la spesa di personale e farmaci innovativi. E’ quanto ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo a Otto e Mezzo...
31/12/2014

Fondo farmaci innovativi, le Regioni perplesse sul finanziamento

Non piace ai governatori la norma della Legge di Stabilità che toglie 400 milioni ai finanziamenti a destinazione vincolata per gli obiettivi di Piano e li assegna al nuovo Fondo per l’acquisto dei farmaci innovativi. Lo scrive a chiare lettere il documento con cui...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni