Edicola

Indagine Pharmaceutical care, il questionario è on line

24/12/2012 12:00:58
Scattare una fotografia del presente per poi costruire un progetto di sviluppo della farmacia imperniato su servizi, arricchimento dell’offerta e rafforzamento del rapporto con il paziente. E’ per guardare lontano che Federfarma ha voluto partecipare al programma di ricerca internazionale Pharmaceutical care network Europe (www.pcne.org) per monitorare lo sviluppo della “pharmaceutical care” nella farmacia del Vecchio Continente. Un’indagine – come spiega a Filodiretto la presidente del sindacato, Annarosa Racca – che avrà bisogno della collaborazione di tutti i titolari italiani, ai quali Federfarma ha inviato ieri una lettera per esortarli a partecipare.
 
Presidente, perché è opportuno contribuire a questa ricerca europea?
Il contesto nel quale siamo chiamati a svolgere la nostra professione è in continua evoluzione. Cambiamenti sociali, economici e legislativi, comportamenti dei governi tendenti a rivedere le logiche con cui la farmacia si interfaccia con il Ssn e al contempo con la collettività, hanno prodotto elementi di netta rottura con gli schemi del passato. La farmacia deve tenere conto di questi cambiamenti e dare risposte adeguate al nuovo contesto.
 
E in questo scenario come si colloca la pharmaceutical care?
La locuzione inglese indica l’assistenza in farmacia al paziente, specificatamente il paziente cronico vista la problematicità che rappresenta agli occhi dei sistemi pubblici. Le farmacie fanno già parecchio in tal senso ma il termine pharmaceutical care contiene in sé un significato sistemico: il paziente è il punto terminale di una rete di servizi che le farmacie erogano in modo integrato con gli altri nodi del servizio sanitario. L’intenzione di Federfarma, quindi è quella di effettuare innanzitutto una ricognizione delle attività già svolte dalla rete delle 16.500 farmacie italiane, per poi disegnare un programma di supporto e rilancio professionale e imprenditoriale che rappresenta la sfida prossima per la nostra professione e al contempo per le nostre aziende.
 
Quindi i titolari che volessero dare il proprio contributo a questa indagine che devono fare?
Basta cliccare sul “banner” presente nell'homepage del sito di Federfarma, quello con il logo Federfarma e Gsk, che sostiene la ricerca, accedere all’area riservata e rispondere al questionario, realizzato con il supporto scientifico e metodologico di Giancarlo Nadin, docente di marketing dell’Università Cattolica di Milano. I dati forniti verranno trattati nel rispetto delle norme sulla privacy e serviranno a fotografare lo stato attuale della farmacia dei servizi e i possibili scenari in cui si potrà evolvere. Chi partecipa, potrà ricevere a ricerca conclusa dati analitici sullo stato dell’arte della pharmaceutical care su una scala di dettaglio regionale o, nel caso, provinciale. Sono informazioni che consentiranno da subito di avere un quadro aggiornato di come la farmacia si sta muovendo nel contesto della sua area territoriale, con elementi di confronto rispetto agli altri esercizi e alle farmacie degli altri paesi europei.

Ultime notizie

18/04/2019

Federfarma: non esiste alcuna vertenza tra le Regioni e Federfarma

E’ assolutamente fuorviante  quanto apparso oggi su alcune testate, secondo cui, a causa di una vertenza in corso tra Regioni e Federfarma, il ministro “Grillo si sarebbe rifiutata di avere un faccia a faccia con le società rappresentanti di Big Pharma”, evitando di partecipare giorni fa a un incontro con le multinazionali del farmaco....
28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
27/03/2019

"Tour della Salute" e "Crescendo in Salute": prevenzione e benessere in 14 tappe

Non lascia, ma anzi raddoppia il "Tour della Salute", che quest'anno, giunto alla seconda edizione, è pronto a partire per un nuovo viaggio itinerante, proponendo anche il format "Crescendo in Salute". Il doppio evento, dal 4 maggio al 27 ottobre prossimi, toccherà le piazze di 14 regioni italiane con l'obiettivo di sensibilizzare...
01/03/2019

Dagli Stati Generali a Roma le proposte della farmacia italiana

Più di 2.300 titolari di farmacie private hanno partecipato ieri a Roma alla seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia Italiana, per consolidare il confronto interno alla categoria e presentare alla politica e alle istituzioni le proposte delle farmacie per migliorare il servizio ai cittadini. Il presidente Marco Cossolo ha evidenziato come la frammentazione delle politiche del farmaco...
08/02/2019

Sabato 9 febbraio tutti in farmacia per donare un farmaco a chi ne ha bisogno

“Anche quest’anno le farmacie partecipano numerose alla Giornata di Raccolta del Farmaco, confermando con grande senso di responsabilità e solidarietà il proprio ruolo di presidio territoriale sociosanitario sempre attento alle esigenze dei cittadini, in particolare dei più deboli. Ringrazio tutti i colleghi, i volontari e i cittadini che con la loro generosità permettono di donare un numero sempre maggiore di farmaci a coloro che ne hanno bisogno” afferma il presidente di Federfarma Nazionale Marco Cossolo...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni