Edicola

Valanga di emendamenti, interessati concorsi e rurali

25/01/2017 00:43:49
In un articolo pubblicato ieri, il Sole 24 Ore l’ha già definito “l’assalto alla diligenza” del Milleproroghe. Sono più circa 1.200, infatti, gli emendamenti al decreto presentati al Senato, dove il ddl di conversione è attualmente all’esame della commissione Affari costituzionali. Quasi la metà hanno per mittenti i partiti della maggioranza di governo, e per il quotidiano economico il dato si spiega con quanto accaduto alla Legge di bilancio per il 2017: dimissionario causa referendum costituzionale, il Governo Renzi aveva costretto Palazzo Madama a votare il testo approvato dalla Camera senza alcuna modifica; molti senatori, così, erano stati costretti a tenere nei cassetti emendamenti e proposte di modifica preparati apposta per la Manovra, ora ritirati fuori nella speranza di riuscire a buttarli dentro al Milleproroghe. Scarse le probabilità di successo a causa dell’incoerenza con la materia del ddl, ma in molti avranno pensato che un tentativo non nuoce.

Inevitabile che in questa valanga di emendamenti non comparissero proposte di diretto interesse per le farmacie. Diverse, per esempio, sono le modifiche che mirano a intervenire sui meccanismi del concorso straordinario: quattro (presentati da M5S, Si-Sel, Pd, Ncd, Fi, Al-a e gruppo misto) propongono l’istituzione di un tetto alle maggiorazioni di punteggio per i rurali; tre (Ncd, Fi, CoR) chiedono invece una proroga delle graduatorie regionali, a cinque o sei anni, oppure ancora fino al 31 dicembre 2018. In un emendamento ritorna anche la richiesta di un adeguamento delle soglie di fatturato per le agevolazioni alle rurali (Fi), mentre un’altra proposta (sempre di Forza Italia) chede la defiscalizzazione dell’indennità di residenza.

Meritano infine un cenno anche gli emendamenti che propongono la dpc per i farmaci innovativi (Fi), l’adeguamento Istat dei prezzi della tariffa nazionale dei medicinali, il trasferimento a beneficio della spesa per acquisti diretti dell’eventuale attivo registrato dalla spesa farmaceutica convenzionata sul proprio tetto (sempre Fi), il rifinanziamento del fondo per il monitoraggio dell’aderenza alle terapie (cui la Manovra 2016 destinava un milione di euro) e infine il trasferimento in ambito regionale delle farmacie soprannumerarie nei comuni con meno di 6.600 abitanti (Pd). La previsione degli addetti ai lavori è che saranno in pochi a superare il vaglio di ammissibilità.

Notizie correlate

20/04/2017

Concorso, Lorenzin: con Milleproroghe ritardi non fermeranno iter

La norma del decreto Milleproroghe, in vigore da marzo, che prolunga di sei anni la validità delle graduatorie del concorso straordinario (dalla data del primo interpello) eviterà che vengano vanificate le procedure già concluse finora, «offrendo al contempo...
16/02/2017

Milleproroghe, passa al Senato l’emendamento sui concorsi

La validità delle graduatorie regionali per il concorso straordinario indetto nel 2012 dal governo Monti si allunga da due a sei anni, calcolati non più dalla data di pubblicazione sul Bur ma da quella del primo interpello. E’ quanto prevede l’unico emendamento...
10/02/2017

Ok emendamento graduatorie, no riforma remunerazione

Dovrebbe subire un’altra decisa sfrondata l’elenco degli emendamenti al decreto Milleproroghe di maggiore interesse per le farmacie. Questa almeno è l’aria che tira dopo le quattro sedute (in due giorni) consumate dalla commissione Affari sociali...
31/01/2017

Milleproroghe, gran parte degli emendamenti bocciati per incoerenza

La maggior parte degli emendamenti al decreto Milleproroghe che trattano di farmacia non passa il vaglio di ammissibilità. E’ l’esito della scrematura condotta venerdì della commissione Affari costituzionali di Palazzo Madama per accantonare le modifiche «improponibili», cioè incoerenti con la materia trattata dal decreto legge...
24/12/2015

Riforma della remunerazione, dal Milleproroghe nuovo rinvio

Slitta di un altro anno la riforma della remunerazione di farmacie e distributori. E’ quanto prevede uno degli articoli della bozza di decreto Milleproroghe esaminato ieri dal Consiglio dei Ministri. Slitta dunque al primo gennaio 2017 il termine per passare a quel «sistema misto» che, come recitava la legge 135/2012...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni