Edicola

Bollini farmaceutici “fallati”, verso intervento risolutivo del Ministero

25/05/2017 07:48:46
Dovrebbe trovare a breve uno sblocco la vicenda delle 15mila confezioni di farmaci Sop e Otc sequestrati ad aprile dai Nas nei magazzini di due grossisti campani per inadeguatezze dei bollini della tracciabilità. E’ l’anticipazione che rimbalza dal convegno organizzato ieri a Roma da Federfarma Servizi e Società italiana di urologia (Siu) per fare il punto su evoluzioni e minacce della contraffazione farmaceutica. Tra i relatori il deputato di Fi Paolo Russo, componente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla contraffazione: «Il fenomeno dei bollini “fallati” esiste e va rapidamente debellato» ha spiegato Russo a margine dell’evento «sono certo che nelle prossime ore Ministero e Aifa sapranno intervenire per togliere dall’imbarazzo la filiera sana del farmaco. I suoi operatori si trovano oggi a dover commercializzare prodotti che non assicurano la piena tracciabilità, occorre uscirne celermente nell’interesse del consumatore ma anche in quello della filiera e della sua straordinaria efficienza». Di più Russo non ha aggiunto, ma l’imminenza di un provvedimento risolutivo da parte del dicastero sembrerebbe trovare la conferma indiretta del colonnello Erasmo Fontana, comandante del Gruppo carabinieri per la Tutela della salute di Roma, che sempre a margine del convegno ha dato per prossimo il dissequestro dei medicinali messi sotto chiave un mese fa.

Come si rammenterà, la vicenda dei bollini “fallati” era partita dalla denuncia di un privato che, acquistati in farmacia alcuni medicinali Sop, aveva riscontrato varie irregolarità nelle fustelle adesive: codici facilmente cancellabili, mancanza dei tre strati adesivi e assenza del caduceo sulla filigrana. Ne seguirono alcune ispezioni dei Nas che portarono al sequestro di oltre 15mila confezioni di farmaci Otc nei depositi di due distributori campani, mentre sulla stampa prendeva piede l’ipotesi che all’origine potessero esserci imperfezioni nella produzione di bollini del Poligrafico di Stato. E che in circolazione ci fossero quindi molte altre migliaia di scatole “fallate”.

L’eventualità che i sequestri si potessero allargare spinse Federfarma a scrivere al Ministero per esortare a un intervento, che ora sarebbe finalmente all’orizzonte. Intanto, al convegno di Federfarma Servizi e Siu, la vicenda campana è stata usata per esortare il comparto ad anticipare la transizione verso la tracciatura Ue: «I rischi che derivano dalla contraffazione dei farmaci o da episodi come quello dei bollini fallati» ha detto Russo nel suo intervento «suggeriscono di adottare entro il 2019 la nuova targatura Ue: il tempo c’è e ci sono anche le tecnologie, si tratta di un intervento che vale qualche miliardo». Dello stesso orientamento Antonello Messina, componente del Comitato di presidenza di Farmindustria: «La normativa europea obbliga i Paesi membri a passare al datamatrix (il nuovo sistema di bollinatura, ndr) entro il febbraio 2019, con l'eccezione di Italia, Belgio e Grecia che possono conservare il loro attuale sistema fino al 2025. Per le piccole e medie imprese italiane, tuttavia, mantenere due linee di produzione differenziate per modalità di targatura non è sostenibile». Condivide Alberto Giraudi, vicepresidente di Assogenerici: «Dobbiamo affrontare il tema dei bollini fin da subito» ha detto «perché le piccole e medie imprese che esportano in Europa sono tante e non possiamo penalizzarle». Federfarma parteciperà all’implementazione della tracciatura secondo le modalità già attuate dagli altri Paesi europei ed è d’accordo nell’accellerazione dei tempi. (AS)

Notizie correlate

11/05/2017

Bollini “fallati”, doppia ispezione dei Nas al Poligrafico dello Stato

Sale di un altro gradino e arriva fin dentro l’Istituto Poligrafico-Zecca dello Stato l’indagine sui bollini “fallati” avviata nei mesi scorsi dalla procura di Salerno. Merito di due differenti ispezioni dei Nas, condotte tra il 5 e l’8 maggio nelle sedi del Poligrafico di...
19/04/2017

Bollini: altri sequestri in Campania, Federfarma scrive al Ministero

Ammontano a qualche migliaio i farmaci sequestrati in Campania per bollino difettoso o irregolare sulle confezioni. E’ l’aggiornamento che rimbalza dal sud Italia dopo la visita dei Nas a un grossista campano, al quale i militari sono risaliti ricostruendo...
08/04/2015

Bollini adesivi, forniture a rischio secondo il Corriere della Sera

Nelle farmacie del territorio, per ora, non si registrano difficoltà nell’approvvigionamento dei farmaci imputabili all’indisponibilità di bollini adesivi da parte del Poligrafico dello Stato. E’ il commento di Federfarma all’articolo pubblicato ieri mattina dal...
03/12/2013

Bollini Rosa: strutture ospedaliere a misura di donna

“Gli ospedali che si prendono cura delle donne si vedono da lontano. Chiedi alla tua farmacia di fiducia l’ospedale con i bollini rosa più vicino a te”. Questo lo slogan della locandina esposta nelle farmacie di tutta Italia per promuovere con un’informazione trasparente...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni