Edicola

Gianfrate (Luiss): export parallelo difeso da Nord Europa

25/06/2013 09:58:24
La proposta del “doppio prezzo” per frenare a livello europeo le esportazioni parallele? «Un’idea interessante», anche se l’argine più efficace può arrivare solo da un «miglioramento della remunerazione nella filiera farmaceutica». E’ il pensiero di Fabrizio Gianfrate, docente di economia sanitaria alla Luiss di Roma, attento studioso del fenomeno “parallel trade” con ricerche e saggi che possono essere agevolmente reperiti anche in Rete.

Professore, mercoledì scorso Federfarma ha deciso di portare davanti all’Europa la proposta del doppio prezzo come strumento per contrastare le esportazioni parallele e, di riflesso, carenze e contingentamenti nella filiera. Che ne pensa?
E’ una buona idea. Penso a un doppio prezzo applicato non direttamente ma sotto forma di pay-back: le aziende farmaceutiche vendono a prezzo pieno sul mercato nazionale e su quello estero, poi sui medicinali acquistati dal Ssn praticano uno sconto che corrisponde alla differenza tra prezzo pieno e prezzo d’acquisto concertato con le autorità sanitarie.

L’Europa accetterebbe immediatamente?
Credo che la proposta troverebbe favorevoli i paesi del sud Europa, ma contrari quelli del Nord. E’ una contrapposizione che scatta sempre quando si parla di parallel trade: il fatto è che ci sono Stati come la Germania, la Svezia, la Norvegia o la Danimarca, dove il differenziale di prezzo è talmente favorevole da spingere i loro sistemi sanitari a cercare risparmi proprio grazie alle importazioni. In Germania, per esempio, c’è una norma che impone alle farmacie di reperire sul mercato parallelo almeno il 5% dei farmaci che dispensano a carico del pubblico.

Il Nord non teme che senza freni all’export i paesi del Sud si troverebbero costretti a contromisure draconiane? In Grecia qualche mese fa sono state vietate le esportazioni per alcune categorie di farmaci…
Ma nessuno ha rispettato quel provvedimento perché è contrario alla normativa europea. E oggi, circa il 20% dei farmaci venduti in Grecia va fuori confine. Giusto per avere un parametro di confronto, in tutta Europa il prallel trade vale circa l’8% del mercato.

E in Italia?
Difficile fare cifre, il fenomeno non si fa fotografare facilmente. E’ indubbio, in ogni caso, che negli ultimi due anni ci sia stato un consistente incremento, forse anche maggiore a quello degli altri paesi che per differenziale di prezzo sono esportatori. (AS)

Ultime notizie

01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'audizione di Antonio Gaudioso in Commissione parlamentare

Federfarma accoglie con particolare favore le dichiarazioni del Segretario Generale di Cittadinanzattiva, Antonio Gaudioso, rese nel corso dell’audizione in Commissione parlamentare per la semplificazione nell’ambito dell’indagine conoscitiva sui servizi erogati dal Servizio Sanitario Nazionale...
01/06/2020

Dichiarazione del presidente Federfarma Marco Cossolo sull'acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca da parte di Banca IFIS

Federfarma accoglie favorevolmente la comunicazione odierna sul completamento, con esito positivo, dell’acquisto del 70,77% del capitale di Farbanca  da parte di Banca IFIS. “L’avvenuta acquisizione di Farbanca da parte di Banca IFIS rappresenta sicuramente il viatico per la creazione, insieme a Credifarma, di un polo specializzato bancario del settore
28/05/2020

Collaborazione farmacie con medici famiglia e pediatri per l’aumento delle coperture vaccinali

Per corrispondere alle primarie esigenze di tutela della salute della popolazione, Federfarma ritiene imprescindibile stabilire le necessarie interazioni con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta per individuare quei percorsi condivisi che - a similitudine di quanto avviene in altri Paesi dell'Unione europea - porti alla promozione e all'esecuzione di campagne vaccinali antinfluenzali nelle farmacie...
27/05/2020

Dichiarazione Marco Cossolo, presidente Federfarma. Cordoglio per la scomparsa di un altro farmacista, Paolo Ferraro, vittima del coronavirus

“Con la scomparsa di Paolo Ferraro, 70 anni,  titolare di farmacia rurale a Villa Latina (FR), si allunga purtroppo l’elenco dei colleghi rimasti vittime del COVID-19 nell’espletamento del proprio dovere. Paolo Ferraro ha combattuto la malattia, in rianimazione per un mese,  e la sua morte è un  grande dolore per tutti noi” afferma il presidente di Federfarma, Marco Cossolo...
25/05/2020

Dichiarazione del presidente Marco Cossolo

“Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver  esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni