Edicola

Off patent, da dati Osmed dubbi di doppiopesismo ospedale-territorio

25/07/2015 00:18:24
Ma i “senza brevetto” riescono ad assicurare ad Asl e ospedali quei risparmi che, fatte le debite proporzioni, già assicurano alla spesa farmaceutica territoriale? E’ il dubbio che spunta a leggere l’analisi che, a proposito di “off patent”, arriva dal Rapporto 2014 dell’Osmed, presentato martedì dall’Aifa: l’anno scorso i consumi di equivalenti (generici più branded) nell’area dell’assistenza convenzionata hanno sfiorato il 70%; tra i soli farmaci acquistati dalle strutture sanitarie, invece, si sono fermati appena sotto il 24% (clic sui grafici per aprire in una nuova pagina). D’accordo, da tempo i farmaci innovativi (coperti da brevetto) sono appannaggio obbligato dell’ospedale, dunque è comprensibile che i consumi di off patent siano proporzionalmente inferiori al territorio. Ma qualche sospetto viene comunque: non è che questa distanza è anche dovuta a politiche “doppiopesiste”, che picchiano duro sui medici di famiglia per spingere il “senza brevetto” senza se e senza ma, e riservano invece solo lievi carezze a specialisti e ospedalieri?

Di certo tra i medici di mg si avvertono gli stessi dubbi. «Per noi è molto raro vedere una ricetta dello specialista redatta per principio attivo» osserva Saffi Ettore Giustini, responsabile Area farmaco della Simg «e quando qualche Regione adotta provvedimenti draconiani per dirigere le prescrizioni sui “senza brevetto”, il bersaglio prioritario sono i medici di famiglia e il territorio. E’ come se direzioni generali e assessorati ritenessero che lo specialista ce l’ha nel dna l’appropriatezza prescrittiva».

Pur con vari distinguo, concordano anche i farmacisti ospedalieri. «E’ vero» ammette Arturo Cavaliere, responsabile Sifo dei rapporti con Fofi e Federfarma «sicuramente quel 24% di consumi di off patent nel livello ospedaliero può essere migliorato. Ma non dimentichiamo che nelle gare di acquisto può capitare spesso che a fare l’offerta più bassa sia un branded». A sfogliare le tabelle dell’Osmed, tuttavia, il sospetto che nella spesa ospedaliera si nasconda una buona dose di inappropriatezza rimane. Si vedano soltanto le differenze regionali nei consumi di “senza brevetto” acquistati dalle strutture pubbliche (clic su tabella per ingrandire in una nuova pagina): la regione più virtuosa, l’Emilia Romagna, fa registrare 108,4 ddd (dosi definite die) ogni mille abitanti; l’ultima in classifica, il Molise, si ferma a 16,5. E’ poco credibile che una tale distanza possa essere spiegata soltanto dalle gare di acquisto. «Attenzione però» avverte Fabrizio Gianfrate, docente di economia sanitaria all’università di Ferrara «in Emilia Romagna si fanno gare centralizzate, se vince un “senza brevetto” si assicura ordini da un consistente numero di strutture. Magari alla prossima gara vincerà un branded, e allora cambieranno anche le medie».

In ogni caso, resta l’idea che qualche risparmio sulla spesa ospedaliera si potrebbe ottenere accrescendo i consumi di “off patent” nelle corsie anziché soffiare sempre e solo sul collo dei medici del territorio. Come in Sicilia, dove a gennaio la Regione si era inventata una scheda di monitoraggio che i mmg avrebbero dovuto compilare obbligatoriamente a ogni ricetta contenente un branded. «Nei casi di emergenza si prendono misure di emergenza» commenta Cavaliere «è vero però che in tema di generici c’è un problema culturale anche tra i medici ospedalieri. Ed è un problema che si riscontra più facilmente nelle strutture del Sud che in quelle del Nord. Va fatta formazione e informazione, ovviamente medico-scientifica».

E magari, si dovrebbe cominciare a mettere territorio e ospedale sullo stesso piano. Cosa non facile, se si pensa che sui dieci componenti della commissione tecnico-scientifica dell’Aifa, uno solo è medico di famiglia. (AS)

Notizie correlate

15/07/2017

Aifa, con scadenza brevettuale del Lyrica si differenzia la sostituibilità

Da domani, 16 luglio, il farmacista che dispensa la specialità Lyrica dietro ricetta Ssn con nota 4 («dolore neuropatico periferico e centrale»), potrà proporre al paziente la sostituzione soltanto con equivalenti dalla medesima indicazione, oppure chiedere il pagamento della differenza tra prezzo al pubblico del branded e quota di rimborso. Al contrario, nel caso in cui la specialità fosse...
23/03/2017

Equivalenza, da Tar e Consiglio di Stato sentenze divergenti

Le direttive che le Regioni, nell'esercizio delle proprie competenze, emanano con l’obiettivo di conseguire risparmi sulla spesa farmaceutica non possono incidere in alcun modo «sulla libera prescrivibilità e sulla piena rimborsabilità di farmaci essenziali di fascia A»...
13/10/2016

Generico fa risparmiare ma Regioni e cittadini ancora non apprezzano

Le Regioni continuano a lamentarsi dell’ingovernabilità della spesa farmaceutica ma poi, alla prova dei fatti, non sfruttano a fondo le leve che potrebbero accrescerne la sostenibilità. A partire dai farmaci generici, che assorbono meno di un quarto della spesa sostenuta da Asl e ospedali per i “senza brevetto”, anche se in volumi...
03/08/2016

Ddl concorrenza, ok in commissione. Calenda: ora voto rapido in aula

Scaletta del ddl concorrenza di nuovo scompaginata, ieri, in commissione Industria. Ma stavolta non è finita con un rinvio: in anticipo sulle previsioni, il gruppo di lavoro del Senato ha dato il via libera finale al testo, che ora prende la direzione dell’aula di Palazzo Madama (dove approderà a metà settembre). Risolto prima del previsto, in particolare, lo scoglio del patent...
02/08/2016

Ddl concorrenza all’ultimo miglio, incertezza su chiusura

Destino da tela di Penelope per il ddl concorrenza, che rischia di essere fermato da un altro rinvio quando ormai il traguardo di tappa pareva dietro l’angolo. Oggi, sulla carta, avrebbe dovuto essere l’ultimo giorno di esame in commissione Industria, che ieri aveva ricominciato a lavorare sul testo di buona lena grazie anche all’approvazione degli ultimi pareri ancora mancanti da...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni