Edicola

Il nuovo parlamento: seggi e primi nomi di spicco

27/02/2013 10:17:12
Centrosinistra con la maggioranza relativa alla Camera e al Senato, ma senza i numeri per governare neanche nell’eventualità di un’alleanza con la Lista Monti. A 24 ore dallo scrutinio dell’ultima scheda è praticamente completata la mappa del nuovo Parlamento, compresi i seggi delle circoscrizioni estere e quelli del Trentino (assegnati in base a un meccanismo uninominale). E sono anche già noti quasi tutti i nomi dei deputati e senatori che lo andranno a occupare, tra riconferme e abbondanti “new entry” causa tsunami-Grillo. Alla Camera il centrosinistra mette in carniere una maggioranza granitica grazie al “premio” che il sistema elettorale (il vituperato porcellum) riconosce alla coalizione con il maggior numero di preferenze a livello nazionale: fanno 345 seggi in tutto contro i 125 del centrodestra, nonostante i due partiti siano divisi, in termini di preferenze, da un risicato 0,4%. Seguono il M5S con 105 seggi e la Lista Monti con 47. Ben altri distacchi al Senato: nonostante per voti il centrosinistra stia davanti a Berlusconi di circa un punto percentuale, il diverso meccanismo dei bonus (applicati a livello regionale) dà alla coalizione guidata da Bersani 123 seggi (compresi 4 della circoscrizione estero) contro i 117 del centrodestra, i 54 del M5S e i 19 di Monti.
Differenza di meccanismi e liste bloccate sono state determinanti anche nella selezione degli eletti. Per quanto concerne il solo mondo della Sanità, entrano in Parlamento il presidente dell’Ordine dei medici, Amdeo Bianco, e quello dell’Ipasvi (infermieri) Annalisa Silvestro, entrambi nel Pd; tra i democratici semaforo verde anche per Ignazio Marino, presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori nel SSn, e Nerina Dirindin, ex assessore alla Sanità della Sardegna. Per il Pdl entrano invece alla Camera Roberto Formigoni, ex governatore della Lombardia, Raffaele Calabrò, ex componente della commissione Igiene e Sanità, e Benedetto Fucci, Affari sociali, mentre al Senato ritroviamo Maurizio Sacconi, ex ministro del Welfare. Nella Lista Monti, infine, si segnalano alla Camera l’ex ministro della Salute Renato Balduzzi e l’ex presidente della Fiaso, Giovanni Monchiero.

Ultime notizie

13/01/2021

Campagna MisuriAMO2: precisazioni sulle modalità di distribuzione dei saturimetri

In relazione alle numerose richieste pervenute dai cittadini circa le modalità di svolgimento della seconda fase della campagna MisuriAMO2, realizzata da Federfarma e Società Italiana di Pneumologia (SIP) con il patrocinio della FOFI, sono opportune alcune precisazioni. Questa seconda fase della campagna è un progetto pilota a carattere sperimentale, finalizzato a testare su alcuni pazienti affetti da gravi patologie respiratorie...
12/01/2021

Misuriamo2: al via la distribuzione grauita in 1.200 farmacie di 25.000 saturimetri per il monitoraggio domiciliare di pazienti con patologie respiratorie

Al via la seconda fase della campagna MisuriAMO2, realizzata dalla SIP (Società italiana di Pneumologia) e Federfarma con il patrocinio della FOFI. Obiettivo promuovere l’uso del saturimetro, come strumento utile per controllare i livelli di ossigeno nel sangue nelle persone con Covid-19. In particolare nei pazienti con patologie respiratorie croniche e Covid-19 è fondamentale monitorare costantemente il livello di ossigeno del sangue...
24/12/2020

Screening, vaccinazioni: si apre una fase nuova nella professione

"La Legge di Bilancio oggi approvata alla Camera contiene una serie di norme che tagliano di netto tutti gli alibi all’esclusione dei farmacisti italiani da servizi e prestazioni che in decine di altri paesi costituiscono da anni la base dell’attività professionale sul territorio: a cominciare  dalla partecipazione alle campagne di screening e vaccinali” dice il presidente della FOFI, Onorevole Andrea Mandelli...
22/12/2020

Convenzione farmaceutica, irricevibili le proposte Sisac: Federfarma e Assofarm sospendono la trattativa

Federfarma, in rappresentanza delle farmacie private, e Assofarm, in rappresentanza delle farmacie pubbliche, hanno convenuto di sospendere le trattative con la SISAC (Struttura Interregionale Sanitari Convenzionati) per il rinnovo della Convenzione Farmaceutica Nazionale, cioè l’accordo che regola i rapporti tra il Servizio sanitario nazionale e le farmacie....
21/12/2020

Legge di bilancio: in assenza di modifiche farmacie a rischio chiusura

Le più recenti versioni della Legge di bilancio, ormai prossima ad essere varata, inducono Federfarma ad una severa presa di posizione per il sostanziale disinteresse che si registra nei confronti delle farmacie italiane. In particolare, lascia perplessi la presenza di disposizioni finanziarie che rideterminerebbero il tetto per la spesa farmaceutica convenzionata al 7%, rispetto all’attuale 7,96%, senza alcuna misura di bilanciamento economico a sostegno della ormai precaria situazione finanziaria in cui versano le farmacie italiane....

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni