Edicola

Milan: intesa comuni-farmacie per “disinnescare” Legge Del Rio

28/03/2017 00:21:25
La Legge Del Rio che obbliga all’accorpamento i comuni sotto i cinquemila abitanti sarà corretta da un decreto che rivedrà gli automatismi e spingerà i piccoli comuni a condividere le funzioni anziché unirsi coattivamente. Lo ha annunciato la presidente della commissione Sanità del Senato, Emilia Grazia De Biasi, nel suo intervento al convegno organizzato sabato a Milano dalle rappresentanze lombarde di Federfarma, Anci (Associazione nazionale comuni d’Italia) e Federsanità-Anci (che rappresenta le aziende sanitarie e ospedaliere). Promosso con l’obiettivo di allacciare un rapporto continuativo tra comuni e farmacie sui temi di maggior interesse per entrambi (a partire ovviamente dall’assistenza sociosanitaria sul territorio), l’evento è servito innanzitutto a tracciare il perimetro all’interno del quale andranno trovate convergenze e intese.

Provvederà al bisogno un tavolo che Federsanità-Anci e Federfarma avvieranno nelle settimane a venire per dare consistenza ai segnali d’intesa lanciati nel corso del convegno, ma dai lavori è già emerso con chiarezza che uno dei temi dove comuni e farmacie non avranno problemi a muoversi con lo stesso passo è appunto la Legge Del Rio. «Abbiamo destini uguali» ha ricordato nel suo intervento Alfredo Orlandi, presidente del Sunifar «con gli accorpamenti forzati, la Legge Del Rio rischia di far sparire gli uni e le altre, perché le fusioni tra comuni stravolgerebbero le Piante organiche». E a Filodiretto Orlandi aggiunge: «Ben venga quindi intervento che riveda tali disposizioni, anche se prima di dare giudizi definitivi vogliamo vedere i contenuti. Resta la soddisfazione di vedere che due anni fa eravamo stati i primi a lanciare l’allarme e ora tutti ci seguono».

Al di là della Del Rio, sono parecchi i temi sui quali comuni e farmacie possono imboccare un percorso comune. «Nella cornice della riforma sanitaria lombarda» ha ricordato la presidente regionale del Sunifar, Clara Mottinelli «le farmacie possono avviare con i comuni una collaborazione importante in tema di servizi sociosanitari, in quanto punti di primo soccorso e sportelli per la presa in carico dei pazienti». «Comuni e farmacie» ha aggiunto l’assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera «sono due pilastri della riforma sanitaria, perché l’obiettivo è quello di dare risposta ai bisogni degli assistiti soprattutto sul territorio». «La farmacia è un servizio del Ssn» ha detto ancora la senatrice De Biasi «e questo è un punto ormai condiviso da tutti anche grazie all’opera di convincimento portata avanti da Federfarma. Le farmacie rappresentano un punto di primo aiuto sul territorio, serve quindi un ragionamento sulle farmacie rurali, che non devono sparire, così come sulle sovrannumerarie. Ed è giusto che in questo ragionamento siano coinvolti i sindaci».

Per la presidente della commissiona Sanità del Senato, poi, va ribadito il no alla liberalizzazione della fascia C: «C’è un evidente conflitto tra ciò che a proposito di farmacie dice il Patto per la salute e ciò che invece emerge dal ddl concorrenza» ha detto «e come Commissione lo abbiamo fatto notare. Abbiamo detto no alla deregulation dei farmaci con ricetta sulla base dell’ampio numero di sentenze emesse in materia e perché questo Paese ha una storia e una tradizione che vanno rispettate».

Da Milano, quindi, Federfarma, Anci e Federsanità-Anci gettano i semi di una collaborazione destinata a proseguire. «Inizia un percorso» commenta a Filodiretto Antonio Mobilia, presidente di Federsanità-Anci Lombardia «ci lasciamo con l’impegno di avviare un tavolo al quale discutere e confrontarci. Le farmacie sono un caposaldo sociosanitario, soprattutto nei piccoli comuni, è quindi indispensabile che i sindaci prestino attenzione al servizio e lo tutelino». «Nasce un’alleanza tra farmacie e comuni» è il commento finale della presidente di Federfarma Lombardia e della Federazione nazionale, Annarosa Racca «che dovrà essere raccolta in tutte le altre regioni. E’ un’intesa strategica che mira innanzitutto a “disinnescare” la Legge Del Rio, ma offre anche opportunità più estese grazie al tavolo che andremo ad aprire con Anci e Federsanità-Anci. La collaborazione comuni-farmacie è una risorsa per la collettività perché agevola l’offerta di servizi alla popolazione anziana e fragile».

Notizie correlate

28/03/2019

Dal Sunifar (farmacie rurali) un progetto per i cittadini delle aree interne del paese

Qual è il contributo che la farmacia rurale può dare per migliorare la qualità della vita delle persone, rafforzare la comunità, superare le diseguaglianze territoriali e sociali, in particolare nelle Aree Interne del Paese?
A questa domanda fornisce risposte concrete il progetto presentato dal Sunifar (farmacie rurali) in collaborazione con Cittadinanzattiva e Uncem...
07/12/2017

Agevolazioni ai rurali, legge in Gazzetta: nuovi limiti dal 1° gennaio

Entreranno in vigore dal primo gennaio i nuovi limiti di fatturato al di sotto dei quali piccole farmacie e rurali sussidiate hanno diritto alle agevolazioni della 662/96 sugli sconti Ssn. E’ quanto ricorda la circolare diffusa ieri da Federfarma e Sunifar per dare conto della pubblicazione in Gazzetta del decreto fiscale, convertito nella legge 172/2017...
01/12/2017

Rurali, è legge l’aumento soglie per agevolazioni sugli sconti

E’ legge la disposizione del decreto fiscale che innalza le soglie di fatturato al di sotto delle quali piccole farmacie ed esercizi rurali accedono agli sconti agevolati. Il via libera finale è arrivato ieri dall’aula della Camera, che ha approvato il testo di conversione...
17/11/2017

Agevolazioni rurali, emendamento approvato anche dall’aula

Supera anche la prova dell’aula l’emendamento al decreto fiscale che alza le soglie di fatturato e allarga la platea delle farmacie (rurali sussidiate e piccoli esercizi) ammesse allo sconto Ssn ridotto. Approvato l’altro ieri dalla commissione Bilancio...
16/11/2017

Agevolazioni ai rurali, passa l'emendamento che innalza le soglie

L’aggiornamento dei tetti di fatturato che danno diritto alle agevolazioni sullo sconto Ssn per rurali sussidiate e farmacie a basso fatturato potrebbe finalmente passare, sfruttando il ddl di conversione del decreto fiscale. E’ la speranza accesa martedì sera...

Cerca

Inserisci il CAP o la località per trovare la farmacia più vicina.
Ricerca farmacia
oppure usa la ricerca avanzata .
Ricerca Farmaco
oppure usa la ricerca avanzata .
Cerchi o offri lavoro in una farmacia? Sulla bacheca cerco e offro di federfarma.it puoi trovare offerte di lavoro legate al mondo della farmacia.

Aggiungi a Twitter Aggiungi a Facebook
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS! W3C-WAI A
I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Maggiori informazioni